La prova finale

 

DESCRIZIONE DELLA PROVA
La prova finale dovrà verificare la preparazione di base del candidato e il raggiungimento degli obiettivi formativi del Corso di laurea. Essa consisterà nella redazione e nella discussione di una tesi di laurea prodotta dal candidato su un argomento coerente con il suo piano di studio e concordato con un docente relatore.
L’elaborato deve essere corredato di apparato critico di note e bibliografia. Può essere redatto in italiano oppure nella lingua straniera di specializzazione dello studente. Nel primo caso, l’elaborato deve essere corredato di una sintesi (abstract) nella lingua straniera di specializzazione dello studente. La discussione dell’elaborato si svolge in lingua italiana e straniera.

COMMISSIONE VALUTATRICE
La prova finale viene giudicata da una Commissione, costituita da un minimo di 7 membri ad un massimo di 9 tra professori e ricercatori o altre figure previste dalla normativa vigente.
All’interno della Commissione, il docente relatore ha il compito di illustrare il lavoro che il candidato ha elaborato sotto la sua supervisione.
Oltre alla presenza del docente relatore, è prevista quella del docente correlatore. Il correlatore viene incaricato di svolgere una funzione di interlocuzione con il relatore, prima e durante la discussione della tesi di laurea elaborata dal candidato e da lui presentata alla Commissione.
Il correlatore viene indicato dal relatore in ragione di un’affinità che intercorre fra l’argomento oggetto della tesi di laurea, la disciplina insegnata dal docente in questione e le sue specifiche competenze.
La Commissione attribuisce il voto di laurea e, contestualmente, i crediti previsti per la prova finale.

CRITERI DI ATTRIBUZIONE DEL VOTO
Il voto di laurea è espresso in centodecimi, con eventuale lode. Esso risulta dalla media ponderata degli esami sostenuti, trasposta in centodecimi, a cui si somma il punteggio attribuito alla prova finale.
La Commissione può assegnare alla prova un punteggio da 0 a 8 punti. Per la prova finale che si distingua per il particolare valore della ricerca compiuta, la Commissione può assegnare un punteggio da 9 a 11 punti, a condizione che il relatore predisponga una relazione scritta e la consegni alla Presidenza almeno 3 giorni prima della data prevista per la discussione.
Agli studenti che concludano il ciclo di studi entro la durata normale del Corso, sono assegnati 2 punti aggiuntivi.
Agli studenti che abbiano effettuato un soggiorno-studio nell’ambito del programma Erasmus+, o di altri programmi di mobilità internazionale, sono assegnati 2 punti aggiuntivi.
L’attribuzione della lode deve essere approvata dai membri della Commissione all’unanimità.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar