Il corso

 

Il corso di laurea magistrale interclasse ha durata biennale ed è articolato in due specifiche classi di laurea: la laurea della classe LM-50 in “Programmazione e gestione dei servizi educativi” e la classe LM-85 “Scienze Pedagogiche”. Entrambi i percorsi consentono di conseguire la qualifica di pedagogista e di accedere ai concorsi per l’insegnamento nelle di concorso classi A-18 (Filosofia e scienze umane) e A-19 (Filosofia e storia) della scuola secondaria di secondo grado, previa verifica dei crediti. I piani di studio sono costituiti da insegnamenti e laboratori. Al fine di completare e approfondire la preparazione teorica attraverso l’apprendimento e il perfezionamento di competenze professionali sono previste attività di tirocinio obbligatorie per complessive 125 ore da svolgersi presso le strutture pubbliche e private che abbiano finalità socio-educative, completate da 25 ore da dedicare al Project Work. La prova finale consiste nella redazione di una tesi scritta, incentrata su uno o più obiettivi formativi del corso di laurea.

Obiettivi e sbocchi occupazionali

Il corso di laurea è abilitante all’esercizio della professione di Pedagogista (normata dalla Legge 205 del 27 dicembre 2017, commi 594-601). La CLASSE LM-50 “Programmazione e gestione dei servizi educativi” forma lo studente principalmente al coordinamento dei servizi educativi e socioassistenziali, mentre la CLASSE LM-85 “Scienze Pedagogiche” prepara prevalentemente ad attività di ricerca e consulenza pedagogica in strutture pubbliche e private. In particolare, i laureati nella classe LM-85 (Classe delle lauree magistrali in Scienze pedagogiche) potranno:

  1. esercitare attività di ricerca e consulenza pedagogica in strutture pubbliche e private, relativamente a tutte le dimensioni dei problemi educativi (famiglia, scuola, strutture educative e rieducative per minori, giovani e adulti);
  2. esercitare attività di consulenza in riferimento all’elaborazione e al coordinamento di progetti e programmi culturali direttamente o indirettamente destinati alla formazione;
  3. esercitare attività di valutazione e monitoraggio di interventi educativi e formativi di vario livello.

I laureati nella classe LM-50 (Classe delle lauree magistrali in Programmazione e gestione dei servizi educativi) potranno:

  1. esercitare funzioni di elevata responsabilità nella progettazione, nel coordinamento e nella direzione di sistemi formativi e di servizi educativi di supporto alla formazione nelle diverse fasce di età e nell’analisi di qualità degli interventi formativi, nell’ambito di aziende, di enti pubblici e privati, di istituzioni regionali e locali e di strutture connesse a tali istituzioni;
  2. ricoprire incarichi di responsabilità nella progettazione, supervisione e valutazione dei progetti educativi e riabilitativi, nella organizzazione e gestione di istituzioni educative e sociali destinate infanzia, adolescenza, età adulta, terza età, immigrati e negli uffici per le politiche educative e formative di Enti Locali.

Infine, entrambi i percorsi di laurea magistrale forniscono i presupposti culturali e metodologici per l’insegnamento di Filosofia, Psicologia e Scienze dell’educazione nella Scuola secondaria superiore e per l’approfondimento degli studi attraverso dottorati di ricerca e borse di studio, mirate alla formazione di ricercatori e docenti di profilo universitario.

 Scheda sintetica del Corso (SUA) sul sito MIUR

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar