Nov 202018
 

L’insieme delle attività si colloca nell’ambito del progetto PROMETEA (PROmozione della Multifunzionalità dEl seTtorE Agro-turistico) Interreg Marittimo-IT FR-Maritime, ed è volto a dare conto dei risultati conseguiti nell’arco dei due anni di lavoro nei quattro territori coinvolti: Sardegna, Toscana, Corsica, Francia Meridionale. L’evento è emanazione congiunta dei partner del progetto PROMETEA: Regione Toscana, Quinn, DIA-UniSS, Avitem, Agenzia Laore Sardegna, CCIAS.
L’organizzazione delle attività è a cura dell’Agenzia Laore Sardegna. La sua articolazione scientifica è in capo al DIA (Dipartimento di Agraria dell’Università di Sassari) e al DISSI (Dipartimento di Scienze Sociali e delle Istituzioni dell’Università di Cagliari), in collaborazione con tutti i partner. Inoltre, partecipano alla realizzazione i Comuni di Seneghe e di Alghero, il Parco Naturale Regionale di Porto Conte, l’Associazione culturale TERRAS e l’IRIS Toscana.
Il percorso, della durata di quattro giornate, si svolgerà a Seneghe dal mattino del primo giorno al pomeriggio del terzo, in collaborazione con il Comune di Seneghe, avvalendosi dell’esperienza della Scuola Estiva di Sviluppo Locale “Sebastiano Brusco” e dell’ Associazione culturale TERRAS . La quarta giornata si svolgerà ad Alghero in collaborazione con il Comune di Alghero e il Parco Regionale Naturale di Porto Conte.
L’incontro “Promozione della multifunzionalità nel settore agro-turistico: un percorso di progettazione partecipata” ha quale tratto specifico il costante richiamo reciproco tra momento analitico e attuazione progettuale. La restituzione dell’analisi dei risultati conseguiti nelle diverse azioni di attuazione del progetto è orientata a sottoporre a valutazione le ricadute generate sui territori partecipanti al progetto, a partire dalle aziende agrituristiche coinvolte. In questa prospettiva, l’evento coinvolgerà studiosi, responsabili di specifiche azioni progettuali coerenti con le tematiche in oggetto, ma anche operatori territoriali di sviluppo (Camere di Commercio, Gal, Distretti, Agenzie di Sviluppo ecc.), soggetti chiave dell’attuale quadro istituzionale (Regione ed enti strumentali, Fondazioni, Comuni e pubblici amministratori in generale), aziende (produttori dell’agroalimentare di qualità, cantine, imprese agrituristiche e del settore alberghiero ecc.), liberi professionisti interessati al tema, esponenti delle comunità locali, con il fine di rafforzare la costruzione di una comunità di esperti pronta a discutere come progettare strategicamente e attuare le politiche legate al territorio. In allegato troverete il programma_scuola e le modalità di iscrizione.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar