Gen 302014
 

LABORATORIO INTEGRATO DI PROGETTO E COSTRUZIONE 3

AA 2013-14

Consegna fine 1 sem

RAPPORTO SUGLI ELABORATI

Commento generale

I gruppi hanno tutti completato il lavoro assegnato raggiungendo una discreta qualità nell’individuare le scelte di progetto che sembrano in generale valide e condivisibili. In particolare tutti i gruppi di lavoro hanno ottenuto consistenti progressi rispetto alla revisione di Dicembre. Ciò dimostra che gli studenti si sono impegnati, soprattutto nell’ultima parte del semestre, recuperando limiti e ritardi della loro preparazione al progetto. Ciò permette di dedurre che al termine del corso – fine secondo semestre – possano essere raggiunti risultati maturi e soddisfacenti che permettano di affrontare l’esame finale nella sessione estiva. Si deve riconoscere peraltro una generale ancora incompleta e manchevole elaborazione delle stesse idee di progetto anche quando precisate con buona chiarezza da alcuni gruppi. I limiti ancora presenti sembrano derivare dalla ritardata focalizzazione dei concept che mediamente non ha consentito la necessaria maturazione e discussione dello sviluppo progettuale e un’efficace e corretta rappresentazione negli elaborati finali. Sono pertanto necessarie ulteriori revisioni e definizioni. In particolare la parte compositiva è ancora mediamente carente, con incoerenze nelle parti già sviluppate e con insufficienti definizioni progettuali. Si devono inoltre sottolineare numerosi errori di Disegno e Rappresentazione, dovuti probabilmente alla redazione affrettata delle tavole finali e dei plastici.

Valutazioni (per ragioni di privacy i gruppi sono identificati con le ultime tre cifre della Matr. di uno dei componenti)

Gruppi

021 (tutor Mocci): La complessità della scelta di progetto (senz’altro interessante e ben focalizzata) ha comportato un limitato approfondimento di alcuni aspetti anche di notevole importanza. L’inserimento nel sito non è sviluppato a sufficienza; mancano chiarimenti sul rapporto preesistente e nuovo; il controllo della distribuzione è a livello iniziale e deve essere meglio chiarita. Gli aspetti volumetrici risultano ormai definiti. Gli elaborati non consentono di valutare appieno la composizione, in quanto mancano molti prospetti e allo stesso tempo nelle piante non sono rappresentate interamente le aperture. La rappresentazione è efficace ma non specifica molte parti del progetto. Il plastico è di buona fattura e consente una buona lettura conoscitiva dell’inserimento del progetto nel luogo.

770 (tutor Cadoni): Il progetto presentato non tratta la parte fra la Via Mazzini e il Bastione. Si tratta di un luogo irrisolto che fa parte del tema assegnato. Esistono alcune incoerenze strutturali con mancanza di corrispondenza fra i piani. La composizione volumetrica è concettualmente valida, ma non sviluppata. In particolare non esistono viste esterne in scala sufficientemente approfondita. Di conseguenza la composizione non è giudicabile a sufficienza. E’ evidente il ritardo e l’incompletezza nella definizione del progetto e conseguentemente l’incompiutezza dello sviluppo dello stesso. Il plastico è discretamente realizzato ma con imperfezioni.

002 (tutor Dessì):La scelta di progetto appare molto chiara e ben definita. Potrebbe essere tutt’al più ricalibrabile per limitarne l’impatto. Altrettanto chiari sono gli aspetti planimetrici, distributivi e volumetrici. La rappresentazione del progetto è invece debole e parzialmente insufficiente, tanto da non consentire una corretta lettura critica degli aspetti compositivi che pertanto risultano incompleti e non del tutto sviluppati. Complessivamente il progetto parte da basi definite e valide che devono essere sviluppate e rappresentate con maggiore completezza ed efficacia. Discreto il plastico che consente di leggere la razionalità della composizione volumetrica.

026 (tutor Pau): L’idea di progetto e le scelte plano-volumetriche sono chiare e mostrano una buona coerenza compositiva. Questa è peraltro ancora mancante di sviluppo in alcune parti. Nelle Tavv A1 non sono sufficientemente rappresentati i prospetti e di conseguenza i rapporti compositivi fra pieni e vuoti. Il plastico è ben riuscito e illustra pienamente il progetto, anche con i limiti ovvi di una scala ridotta. La rappresentazione è poco equilibrata principalmente nella calibratura delle scritte. Anche nel caso di questo gruppo appare evidente il raggiungimento ritardato della definizione del concept e di conseguenza il limitato sviluppo approfondimento. La base di partenza è però senza dubbio solida così come l’articolazione plano-volumetrica ma deve ancora essere sviluppata pienamente.

049 (tutor Oggiano) : L’idea di progetto iniziale è schematicamente chiara, ma successivamente sviluppata in modo contraddittorio. Gli aspetti plano-volumetrici e le corrispondenze strutturali risultano non sempre coerenti con lo schema iniziale come risulta dalle piante. Particolarmente irrisolto è l’edificio sulla Via Manno. Altrettanto confusa è la rappresentazione delle vedute esterne. E’ però presente una scelta compositiva condivisibile, che tuttavia deve essere meglio sviluppata. Le Tavv, anche se ordinate, presentano cadute di logica espositiva che impediscono la buona lettura del progetto. Il plastico non è giudicabile.

101 (tutor Mocci): L’inserimento nel contesto è logico e condivisibile, ma non sufficientemente rappresentato nelle Tavv., mentre il plastico è realizzato con cura ed è di valido supporto per la lettura conoscitiva del progetto. Altrettanto valide sono le idee iniziali compositive (scelte materiali, rapporti plano-volumetrici). Numerosi errori di rappresentazione dimostrano carenze di conoscenza degli aspetti costruttivi e/o di disegno, particolarmente nelle piante e nelle sezioni. L’articolazione spaziale e volumetrica presenza alcune contraddizioni o mancanze di chiarezza. La rappresentazione non è completa e esauriente.

Complessivamente, è presente una buona idea di progetto, ma che non è sviluppata chiaramente e coerentemente, ovvero necessita di revisioni e precisazioni.

839 (tutor Cadoni)): L’inserimento nel contesto appare coerente e chiaro, anche se necessita di maggiore definizione nel rapporto con le mura. Buono lo studio plano-volumetrico e spaziale, anche se manca di interezza di rappresentazione, in particolare sul retro, dove lo studio della parte aperta ai piedi delle mura è ancora sommaria, così come non è definito il prospetto verso il Bastione. Esistono alcune contraddizioni nelle piante. Complessivamente si tratta di una buona scelta progettuale che deve ancora essere pienamente sviluppata e meglio rappresentata. Il plastico è realizzato con cura ed è di valido supporto per la lettura conoscitiva del progetto.

290 (tutor Dessì) : L’inserimento nel contesto è in parte impattante e dovrebbe essere ricalibrato negli aspetti dimensionali e in quelli relativi alla composizione dei prospetti. A parte l’eventuale ridimensionamento, il volume è chiaramente controllato così come la distribuzione e le piante ai vari livelli. La vista dall’alto può essere considerata valida, mentre il prospetto sulla via Manno necessita di un maggiore studio compositivo. Non sono rappresentati il prospetto lato Castello e il prospetto sulle scale di Via Spano. La zona retrostante e il rapporto con le Mura deve essere approfondito. Devono essere studiati a fondo i volumi a sbalzo sulla corte. Le caratteristiche della copertura devono essere specificate con gli aspetti relativi alla loro realizzazione. Complessivamente si tratta di un progetto definito, in buona parte condivisibile, da sviluppare e perfezionare. La rappresentazione è buona ma manca di illustrare appieno l’intero complesso. Il plastico è di buona fattura ma presenta alcune imprecisioni.

006 (tutor Sirigu) : Le scelte plano-volumetriche risultano ancora discutibili nei rapporti con il luogo; in particolare nel volume della parte a monte sotto le mura del Bastione e nel prospetto sulla via Manno. Questo si presenta squilibrato e confuso nella Composizione che deve essere rivista. Gli aspetti distributivi e di corrispondenza fra i livelli presentano errori e incertezze anche grossolani. Da definire e rappresentare i numerosi prospetti mancanti. Complessivamente il progetto richiede di essere sensibilemente rivisto e sviluppato più a fondo. Anche la rappresentazione è poco efficace e in parte squilibrata. Si fa notare che le Tavv non sono in formato A1. Il plastico ben realizzato consente di valutare le questioni irrisolte del progetto.

030 (tutor Pau): Si deve considerare che il gruppo è di due soli componenti che hanno iniziato la fase progettuale dopo le difficoltà iniziali di coesione con gli altri colleghi. Questo ha determinato insufficienti approfondimenti e incompletezza dello sviluppo e della rappresentazione. L’idea di progetto risulta però definita e può essere considerata valida, sebbene necessiti di ridimensionamento parziale e di approfondimento negli aspetti spaziali e distributivi interni e nella corrispondenza fra i livelli. Le scelte compositive sono accennate e quindi da sviluppare. La rappresentazione lascia molte parti indefinite. Le stesse tavole devono essere ricalibrate e contenere maggiori illustrazioni del progetto. Il plastico è di discreta fattura ma incompleto e con alcuni errori.

045 (tutor Oggiano): L’idea iniziale del progetto sembra chiara, mentre lo sviluppo è in parte contraddittorio nella corrispondenza dei livelli, in particolare negli ultimi piani. La distribuzione in questi ultimi non trova neanche corrispondenza coerente nell’unico prospetto presentato. Questo fra l’altro non presenta relazioni equilibrate con il contesto che ne giustifichino la scelta compositiva. La rappresentazione non mostra con completezza il progetto tralasciando gran parte delle viste esterne, mentre mostra vedute di un ipotetico arredo che non può essere definito nell’attuale fase di progetto ancora di studio quasi iniziale. Complessivamente il progetto necessita di revisioni e approfondimenti in parte sostanziali. Il plastico è realizzato con buona manualità e dimostra l’eccessivo impatto volumetrico della soluzione presentata.

398 (solo Modulo Composizione). L’inserimento nel contesto necessita di chiarimenti, in quanto sembra eccessivamente impattante. L’idea di progetto è definita, ma è sviluppata e rappresentata nelle tavole solo in parte. Anche la Composizione è allo stato iniziale con manchevolezze nella definizione dei prospetti e delle caratteristiche  delle superfici, dei rapporti pieni e vuoti, delle aperture. Altre incoerenze sono presenti fra i diversi livelli e nell’impostazione di massima delle strutture rispetto allo schema compositivo. Le due tavole sono pertanto in parte incomplete anche se elaborate con una buona grafica. L’elaborazione del plastico presenta imprecisioni e mostra alcuni errori di realizzazione.

042 (tutor Sirigu): L’inserimento nel contesto non è sufficientemente sviluppato e rappresentato. L’elaborazione volumetrica e planimetrica presenta confusioni, contraddizioni e incongruenze, con mancanza di corrispondenza fra i livelli e conseguenti problemi nella soluzione strutturale. La composizione è accennata, scarsamente sviluppata e rappresentata. Complessivamente, l’elaborazione del progetto è ancora insufficiente, necessita di approfondimenti e di definizioni. La rappresentazione grafica non mostra appieno il progetto e le modalità rappresentative sono poco equilibrate e presentano errori. L’elaborazione del plastico è piuttosto grossolana e imprecisa.

 

carlo aymerich

 

27 gennaio 2014

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar