Programmi

 

LS/0168 - INTERPRETAZIONE CONSECUTIVA LINGUA SPAGNOLA

Anno Accademico ​2019/2020

Docente
DANIEL ​SECCHI (Tit.)
Periodo
Primo Semestre​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale​
Lingua Insegnamento
ITALIANO​



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[32/16] ​ ​TRADUZIONE SPECIALISTICA DEI TESTI [16/20 - Ord. 2008] ​ ​MEDIAZIONE ORALE954
Obiettivi

1) Autonomia di giudizio: riflessione e applicazione delle strategie adeguate al contesto sociolinguistico e dialogico.
2) Abilità comunicative: potenziamento delle abilità orali bilingue.
3) Padronanza attiva e pratica della propria lingua e sviluppo di competenze orali e scritte passive per esprimere giudizi riflessivi su questioni sociali, scientifiche o etiche rilevanti.
4) Adeguamento alle diverse tipologie testuali. Saper indurre, dedurre e sintetizzare testi e discorsi.
5) Acquisizione delle competenze documentali di recupero e valutazione della qualità delle informazioni in tutti i tipi di supporti.
6) Sviluppo delle competenze professionali nell'uso di dizionari generali e specializzati, nella creazione di glossari terminologici.
7) Potenziamento delle competenze professionali nella gestione delle applicazioni informatiche per tutte le finalità di cui sopra.

Prerequisiti

Livello C1-C2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per la conoscenza delle lingue (QCER) relativo alla LINGUA SPAGNOLA;
Eccellente conoscenza dell’italiano per gli studenti stranieri: livello C1-C2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per la conoscenza delle lingue (QCER).

Contenuti

Il corso di Interpretazione consecutiva in lingua spagnola prevede una parte introduttiva teorica sulle competenze dell’interprete posteriormente, e prima di addentrarsi nell'interpretazione consecutiva, le competenze e le abilità specifiche di questa modalità saranno sviluppate in esercizi di pre-interpretazione, come la ricerca di notizie e argomenti di attualità, la memorizzazione, la sintesi scritta e orale, la riformulazione e lo studio di alcuni simboli per la successiva fase pratica di prese di note.
Per quanto riguarda la parte pratica sarà incentrata sulle seguenti attività:
-traduzione a vista
-esercizi di clozing
-esercizi di ascolto e memorizzazione (nelle lingue italiano e spagnolo)
-sviluppo delle capacità critiche, di riflessione e di autovalutazione
-esercizi di ascolto, tecnica di presa di note e riformulazione di notizie internazionali di discorsi pubblici e istituzionali reali
-ampliamento conoscenze del lessico in diversi ambiti: storici, culturali, sociopolitici, etc.
-capacità di auto-apprendimento e di aggiornamento continuo
- capacità di utilizzare gli ausili informatici e telematici indispensabili alla professione dell'interprete, mirate in particolare al reperimento di informazioni nella rete, alla realizzazione di corpora linguistici e all'estrazione di informazioni per la creazione di glossari e banche dati terminologiche;
- capacità di utilizzare gli strumenti di ricerca e di documentazione tradizionali e informatizzati;
- capacità critiche e di autoriflessione e consapevolezza deontologico-professionale.

Particolare attenzione sarà dedicata alla pratica rigorosa dei metodi applicati nell’interpretazione consecutiva, fasi in cui il docente correggerà gli studenti individualmente, lavorando anche con il contributo del resto della classe.

Dedicazione degli studenti
Un altro aspetto molto importante è l'autoapprendimento, oltre ai lavori richiesti durante il corso è imprescindibile che lo studente dedichi quotidianamente del tempo per la lettura e ascolto delle principali notizie internazionali sia in italiano che in spagnolo, con l'obbiettivo di arricchire le lingue e avere un ampio vocabolario. Oltre alla pratica personale in classe, quelle di gruppo e individuali, fuori dall'orario di lezione sono fondamentali per il miglioramento delle tecniche di memorizzazione, presa di note e riformulazione. Si consiglia inoltre la registrazione delle proprie interpretazioni e il successivo riascolto, questo permetterà identificare gli errori commessi e poter migliorare nelle successive interpretazioni. Questo procedimento permetterà inoltre che lo studente sia consapevole della propria voce, di ciò che trasmette trasmettere quando parla o come lo fa, un aspetto importantissimo nella professione dell'interprete.

Lo studente inoltre dovrà apprendere le strategie di pianificazione discorsiva, di sintesi e di oratoria ed essere in grado di saper adattare la sua interpretazione alla tipologia e formalità sia dei discorsi che dell'ambiente.

Metodi Didattici

Dopo un’introduzione teorica le lezioni verteranno su un'attività prevalentemente pratica e interattiva che richiederà una fase di lavoro autonomo da parte dello studente per rafforzare le conoscenze e competenze trattate durante il corso.
Le esercitazioni pratiche in aula e quelle in gruppo (svolte oltre l’orario di lezione) permetteranno allo studente di acquisire abilità attraverso le scelte linguistiche e socio-culturali più adeguate al contesto comunicativo.

Verifica dell'apprendimento

L’esame orale è composto dalla simulazione di un’interpretazione consecutiva in contesto professionale, nell’ambito degli argomenti sviluppati durante il corso, da realizzare sia con le tecniche di memorizzazione che con la presa di note. La prova di esame potrà essere eventualmente integrata da una prova di traduzione a vista utilizzata come ulteriore elemento di verifica delle competenze linguistiche dello studente.

Lo studente è valutato sulla base delle competenze linguistiche, metalinguistiche, delle tecniche di memorizzazione e presa di note nonché sul contegno professionale. Inoltre verrà valutata la capacità dello studente di comprendere perfettamente il messaggio nella lingua di partenza e di esprimerlo correttamente nella lingua di arrivo. Verrà valutata la ricchezza del vocabolario, la fluidità di espressione e la capacità di stare di fronte al pubblico.
Il voto verrà assegnato sulla base dei seguenti criteri:
-competenze linguistiche: padronanza espressiva, correttezza lessicale e grammaticale in entrambe le lingue (spagnolo e italiano)
-competenze metalinguistiche
-coerenza, coesione e precisione nella resa dei contenuti
-capacità di rielaborazione dei concetti
-capacità di applicare le strategie interpretative acquisite durante il corso
-fluidità di espressione

*Gli studenti non frequentanti e coloro che non avranno presentato i lavori richiesti durante il corso, dovranno integrare altresì con una parte teorica aggiuntiva.

Testi

Abuín González, M. (2004). Problemas y estrategias en la interpretación consecutiva: consideraciones metodológicas. Madrid : Universidad de la Comunidad de Madrid.

Arumí Ribas, M. (2012). Problems and strategies in consecutive interpreting: A pilot study at two different stages of interpreter training. Meta: Journal des traducteurs/Meta: Translators’ Journal, 57(3), 812-835.

BAIGORRI JALÓN, Jesús (2000). La interpretación de conferencias: el nacimiento de una profesión. De París a Núremberg. Granada: Editorial Comares

Baselli, V. (03 de Diciembre de 2012). Which language do interpreters use in Consecutive Interpreting? Proceedings in ARSA-Advanced Research in Scientific Areas, 1. Milan, Italy.

Chuang, L.-l. (s/f). Note-taking Know-how:A Processing Perspective on Consecutive Interpreting. Spectrum: Studies in Language, Literature, Translation, and Interpretation, 2, 93-101.

GILLIES, Andrew (2013). Conference interpreting: A Student’s Practice Book. Londres: Routledge

Hong, P. (2006). Note-taking in Consecutive Interpreting. Obtenido de https://www.google.com.ec/url?sa=t&rct=j&q=&esrc=s&source=web&cd=1&cad=rja&ved=0CCcQFjAA&url=http%3A%2F%2Fweb.hanu.vn%2Fen%2Ffile.php%2F1%2Fmoddata%2Fforum%2F70%2F393%2FNOTE-TAKING_IN_CONSECUTIVE_INTERPRETING_.pdf&ei=LnhVUpaKIYy89QS6nIGwCw&usg=AFQjCNGqiRA

IGLESIAS FERNÁNDEZ, Emilia (2007). La didáctica de la interpretación de conferencias. Granada: Editorial Comares.

Jin , Y. (2010). T21N - Translation in Transition: The Conceptual Mapping Model in Consecutive Interpreting Teaching. (W. V. Trier, Ed.) Auckland.

Lu, W. (2013). Developing note-taking skills in consecutive interpreting. En Linguistics, Culture & Education (Vol. 2, págs. 72-81).

Meifang, Z. (2012). The Study of Note-taking and Memory in Consecutive Interpretation. Nanjing: Tianhe College of Guangdong Polytechnic Normal University. Obtenido de http://www.ier-institute.org/2070-1918/lnit16/v16/178.pdf

Opdenhoff, J.-H. (2004). Alfa, épsilon, pi-Algunas reflexiones sobre la toma de notas en la enseñanza de la interpretación consecutiva. TRANS: revista de traductología 8, 161-168.
Rozan, Jean-François (1965). La prise de notes en interprétation consécutive. Ginebra: Librairie de l’Université Georg & Cie.

Thuy Duong, T. (2006). How to improve short-term memory in interpreting.

Vanhecke, Katrin y Lobato Patricio, Julia (2009). La enseñanza-aprendizaje de la interpretación consecutiva: una propuesta didáctica. Granada: Editorial Comares.

Altre Informazioni

A.A. 2019-2020

Durata del Corso: 54 ore (9 CFU)

L’intero corso si terrà nel 1º semestre.

Si consiglia agli studenti una partecipazione assidua e attiva alle lezioni.

STUDENTI NON FREQUENTANTI:
Gli studenti non frequentanti dovranno contattare il docente via e-mail PRIMA della fine del corso.

Prof. Daniel Secchi
e-mail: secchi@unica.it

Orario di ricevimento: martedì dalle 10.00 alle 12.00 presso Studio 11b, Campus Aresu, via San Giorgio 12, primo piano.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar