Programmi

 

LS/0175 - LINGUA TEDESCA 4

Anno Accademico ​2019/2020

Docente
ILARIA ​MELONI (Tit.)
Periodo
Annuale​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale​
Lingua Insegnamento
TEDESCO​



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[32/15] ​ ​LINGUE E LETTERATURE MODERNE EUROPEE E AMERICANE [15/10 - Ord. 2015] ​ ​LINGUE, LETTERATURE E CULTURE12120
[32/15] ​ ​LINGUE E LETTERATURE MODERNE EUROPEE E AMERICANE [15/20 - Ord. 2015] ​ ​COOPERAZIONE E MEDIAZIONE CULTURALE12120
[32/16] ​ ​TRADUZIONE SPECIALISTICA DEI TESTI [16/00 - Ord. 2008] ​ ​PERCORSO COMUNE12120
Obiettivi

Obiettivi formativi insegnamento, conoscenze e abilità attese
Il corso mira a fornire conoscenze e competenze linguistiche e metalinguistiche relative alla lingua e alla cultura tedesca. In particolare:

CONOSCENZA E COMPRENSIONE
- Conoscenza e competenza metalinguistica:
Il corso si propone di rafforzare e ampliare le conoscenze e le capacità di comprensione nell'ambito della lingua e della cultura tedesca nonché di fornire agli studenti gli strumenti per utilizzare le conoscenze acquisite nella gestione delle problematiche legate allo scambio linguistico.

- Adeguata conoscenza e competenza linguistico-comunicativa: Il corso è affiancato dalle esercitazioni ed è finalizzato al raggiungimento del livello B2+/C1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento, cfr. http://people.unica.it/ilariameloni/files/2017/06/dalframeworkeuropeo.pdf)


CAPACITA DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE
- Conoscere i principi e i concetti propri dell'analisi metalinguistica e saper effettuare analisi e sintesi delle problematiche linguistiche oggetto di studio.
- Essere in grado di comprendere e descrivere fenomeni linguistici studiati durante il corso e applicare le conoscenze acquisite nellanalisi di testi anche complessi.
- Essere in grado di produrre testi ben strutturati su temi dattualità, saprà esprimere opinioni e circostanziare il proprio punto di vista nonché comunicare conoscenze settoriali.


- Essere in grado, nellambito di quanto previsto per il livello B2+/C1 del QCRE, di interagire in lingua tedesca in diversi contesti comunicativi, applicando quanto appreso durante il corso e dimostrando di possedere unottima conoscenza della cultura tedesca.

AUTONOMIA DI GIUDIZIO
- Essere in grado di selezionare e applicare, tra le nozioni teoriche apprese, quelle più adatte per lanalisi di testi complessi e specialistici, tenendo conto della varietà linguistica.
- Essere in grado di formulare una propria valutazione dei contesti e selezionare tra quanto appreso le forme comunicative più adatte.

ABILITÀ NELLA COMUNICAZIONE
- Saper commentare fenomeni linguistici anche complessi e descrivere le strutture del tedesco (competenza metalinguistica) e sapersi esprimere con chiarezza e in modo scorrevole anche su argomenti specialistici.
- Saper comunicare in maniera efficace informazioni e idee in maniera adeguata al livello B2+/C1 del QCER.

CAPACITÀ DI APPRENDERE
- Stimolare le capacità di apprendimento anche autonomo ai fini di un continuo aggiornamento nellambito della conoscenza linguistica e metalinguistica della lingua e della cultura tedesca.

Prerequisiti

Competenza strumentale della lingua tedesca di livello B2.

Prerequisiti

Competenza strumentale della lingua tedesca di livello B2.
Per Lingua Tedesca II: Per sostenere lesame finale è necessario aver superato lesame di Lingua Tedesca I.

Contenuti

Il corso si propone di descrivere il tedesco come lingua pluricentrica che si differenzia in varietà nazionali (Binnendeutsch, Schweizerdeutsch e österreichisches Deutsch), ciascuna caratterizzata dalla presenza di specifiche varianti in particolare a livello fonetico, morfologico, lessicale, pragmatico ecc. Le dimensioni di variazione si realizzano inoltre, rispetto allo standard, anche allinterno della varietà diafasica e diamesica nonché nella varietà diastratica.
CONTENUTI PARTE TEORICA:

Grundbegriffe: Varietät, Variation, Standardsprache, monozentrische und plurizentrische Sprache
Das deutsche Sprachgebiet. Dialekte/Mundarten
Entwicklungstendenzen im heutigen Deutsch.
Variation in der diatopischen Varietät: Binnendeutsch, Schweizerdeutsch und österreichisches Deutsch = Standardvarietäten.
Variation in der diaphasischen Varietät: Umgangssprache. Stilschichten: dichterisch, gehoben, familiär, umgangssprachlich, salopp, derb.
Variation in der diamesischen Varietät: geschriebene und gesprochene Sprache.
Variation in der diastratischen Varietät: Soziolekte bzw. Gruppensprachen, Sondersprachen, Jugendsprache, Fachsprachen.



CONTENUTI LETTORATO:
Adverbialsätze mit den wichtigsten Konjunktionen, Adverbien und Präpositionen (Nominalisierung, Verbalisierung)
- Frasi avverbiali introdotte da congiunzioni, avverbi e preposizioni (nominalizzazione e verbalizzazione)
- Erweiterte Partizipialattribute und ihre Umformung in Relativsätze
- Participi attributivi e loro trasformazione in frasi relative
- Negationswörter (nie, niemals, nichts usw.), Negation durch Präfixe und Suffixe
- Gli avverbi negativi (nie, niemals, nichts ecc.). Negazione mediante prefissi e suffissi
- Passiversatzformen
- Forme sostitutive del passivo
- es in seinen Funktionen und Formen:
1) Stellvertreter
2) Pseudoaktant (unpersönliches es)
2) Korrelat, wenn es auf einen Nebensatz verweist
4) Platzhalter -
- Forme e funzioni di es: 1) proforma
soggetto e oggetto impersonale
pronome correlativo: anticipa una frase secondaria o infinitiva
Es espletivo
Modalverben

Metodi Didattici

Lezioni frontali (20 ore)
Esercitazioni (100 ore)

Verifica dell'apprendimento

La valutazione consiste in una prova scritta e in una prova orale (scritto e orale disgiunti).

- Modalità di esame
1) La prova scritta prevede esercizi strutturali (Grammatikaufgaben), esercizi di comprensione e la produzione guidata di un testo (Textproduktion);
2) Il colloquio orale in tedesco verte sugli argomenti trattati durante le lezioni e prevede una discussione sull'esito della prova scritta.

*Si accede alla prova orale (che consta di due parti inseparabili da sostenere lo stesso giorno) se le due parti dello scritto risultano superate. N.B: Lesame va completato entro due sessioni.

Costituisce inoltre parte integrante dellesame:
1) Il Referat (relazione orale) esposto durante il lettorato verrà valutato e contribuirà al voto finale.
2) La stesura di una breve relazione (facoltativa) basata sul commento di un testo a scelta tra una rosa fornita dall'esperto linguistico costituirà, se valutata positivamente, un bonus per il voto finale.

Il voto viene espresso in trentesimi. Per poter accedere alla prova orale è necessario aver raggiunto la sufficienza (voto minimo di 18/30) sia nello scritto di lettorato sia in quello di linguistica.
Il voto massimo di 30/30 e lode verrà attribuito a chi dimostrerà una eccellente conoscenza del programma svolto nonché una adeguata padronanza della lingua secondo quanto previsto dal livello B2+/C1 del QCER.
Sebbene non si faccia media matematica, il voto dello scritto costituisce la base di partenza per lattribuzione del voto finale, tenendo conto dellesito della prova orale.
- criteri di attribuzione del voto finale
prova scritta:
Capacità di comprendere un testo scritto complesso;
Conoscenza della grammatica tedesca;
Capacità di strutturare un testo scritto;
Capacità descrittive e argomentative;
Scrittura sintatticamente corretta e utilizzo di un lessico vario.

prova orale:
padronanza degli argomenti oggetto di studio;
padronanza espressiva, anche con riferimento al metalinguaggio della disciplina;
utilizzo di una terminologia appropriata e capacità di inquadramento dellargomento.

Verifica dell'apprendimento

La valutazione consiste in una prova scritta e in una prova orale (scritto e orale disgiunti).

- Modalità di esame
1) La prova scritta prevede esercizi strutturali (Grammatikaufgaben), esercizi di comprensione e la produzione guidata di un testo (Textproduktion);
2) Il colloquio orale in tedesco verte sugli argomenti trattati durante le lezioni e prevede una discussione sull'esito della prova scritta.

*Si accede alla prova orale (che consta di due parti inseparabili da sostenere lo stesso giorno) se le due parti dello scritto risultano superate. N.B: Lesame va completato entro due sessioni.

Costituisce inoltre parte integrante dellesame:
1) Il Referat (relazione orale) esposto durante il lettorato verrà valutato e contribuirà al voto finale.
2) La stesura di una breve relazione (facoltativa) basata sul commento di un testo a scelta tra una rosa fornita dall'esperto linguistico costituirà, se valutata positivamente, un bonus per il voto finale.

Il voto viene espresso in trentesimi. Per poter accedere alla prova orale è necessario aver raggiunto la sufficienza (voto minimo di 18/30) sia nello scritto di lettorato sia in quello di linguistica.
Il voto massimo di 30/30 e lode verrà attribuito a chi dimostrerà una eccellente conoscenza del programma svolto nonché una adeguata padronanza della lingua secondo quanto previsto dal livello B2+/C1 del QCER.
Sebbene non si faccia media matematica, il voto dello scritto costituisce la base di partenza per lattribuzione del voto finale, tenendo conto dellesito della prova orale.
- criteri di attribuzione del voto finale
prova scritta:
Capacità di comprendere un testo scritto complesso;
Conoscenza della grammatica tedesca;
Capacità di strutturare un testo scritto;
Capacità descrittive e argomentative;
Scrittura sintatticamente corretta e utilizzo di un lessico vario.

prova orale:
padronanza degli argomenti oggetto di studio;
padronanza espressiva, anche con riferimento al metalinguaggio della disciplina;
utilizzo di una terminologia appropriata e capacità di inquadramento dellargomento.

Testi

- Braun, Peter (1987): Tendenzen in der deutschen Gegenwartssprache: Sprachvarietäten, 2. Aufl., Stuttgart: W. Kohlammer.
- Thüne, Eva-Maria/Elter, Irmgard/Leonardi, Simona (2005). Le lingue tedesche: per una descrizione sociolinguistica, Bari: Graphis.
Testo di riferimento consigliato per le esercitazioni di lingua:
Günter Schade: Einführung in die deutsche Sprache der Wissenschaften. Ein Lehrbuch für Deutsch als Fremdsprache Mit Lösungsschlüssel. 13. Auflage, neu bearbeitete und erweiterte Auflage 2009, ISBN: 978-3-503-09872-9.


ulteriori materiali saranno a disposizione nella biblioteca di Scienze del Linguaggio e sulla pagina della docente (sezione materiale didattico).

Bibliografia per ulteriori approfondimenti
- Ammon, Ulrich (1995). Die deutsche Sprache in Deutschland, Österreich und der Schweiz: Das Problem der nationalen Varietäten. Berlin/New York: De Gruyter

Dizionari di riferimento
- LANG: Langenscheidts Großwörterbuch. Deutsch als Fremdsprache. Das neue einsprachige Wörterbuch für alle, die Deutsch lernen. Langenscheidt, Berlin u.a.
- Ammon, Ulrich et al. (2004) Variantenwörterbuch des Deutschen: die Standardsprache in Osterreich, der Schweiz und Deutschland sowie in Liechtenstein, Luxemburg, Ostbelgien und Sudtirol. Berlin/New York: De Gruyter.

Altre Informazioni

L'insegnamento Lingua Tedesca I è trasversale a tutti corsi di laurea magistrale ed è accorpato a Lingua Tedesca II.

Il materiale didattico è reperibile sul sito della docente (http://people.unica.it/ilariameloni/, sezione materiali didattico) e nella biblioteca di Scienze del Linguaggio (via San Giorgio,12).

Per ulteriori informazioni mettersi in contatto col docente responsabile del corso, Prof.ssa Ilaria Meloni (ilariameloni@unica.it; http://people.unica.it/ilariameloni/

Lesperto linguistico incaricato per le esercitazioni di Lingua Tedesca 1 e 2 (accorpati) è la dott.ssa Doris Weiss (http://people.unica.it/dorotheagertrudweiss/)

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar