Programmi

 

32/16/047 - LINGUA TEDESCA 1

Anno Accademico ​2018/2019

Docente
ILARIA ​MELONI (Tit.)
Periodo
Annuale​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale​
Lingua Insegnamento
TEDESCO​



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[32/16] ​ ​TRADUZIONE SPECIALISTICA DEI TESTI [16/00 - Ord. 2008] ​ ​PERCORSO COMUNE12120
Obiettivi

Obiettivi formativi insegnamento, conoscenze e abilità attese
Il corso mira a fornire conoscenze e competenze linguistiche e metalinguistiche relative alla lingua e alla cultura tedesca. In particolare:

CONOSCENZA E COMPRENSIONE
- Conoscenza e competenza metalinguistica:
Il corso si propone di rafforzare e ampliare le conoscenze e le capacità di comprensione nell'ambito della lingua e della cultura tedesca nonché di fornire agli studenti gli strumenti per utilizzare le conoscenze acquisite nella gestione delle problematiche legate allo scambio linguistico.

- Adeguata conoscenza e competenza linguistico-comunicativa: Il corso è affiancato dalle esercitazioni ed è finalizzato al raggiungimento del livello B2+/C1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento, cfr. http://people.unica.it/ilariameloni/files/2017/06/dalframeworkeuropeo.pdf)


CAPACITA’ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE
- Conoscere i principi e i concetti propri dell'analisi metalinguistica e saper effettuare analisi e sintesi delle problematiche linguistiche oggetto di studio.
- Essere in grado di comprendere e descrivere fenomeni linguistici studiati durante il corso e applicare le conoscenze acquisite nell’analisi di testi anche complessi.
- Essere in grado di produrre testi ben strutturati su temi d’attualità, saprà esprimere opinioni e circostanziare il proprio punto di vista nonché comunicare conoscenze settoriali.


- Essere in grado, nell’ambito di quanto previsto per il livello B2+/C1 del QCRE, di interagire in lingua tedesca in diversi contesti comunicativi, applicando quanto appreso durante il corso e dimostrando di possedere un’ottima conoscenza della cultura tedesca.

AUTONOMIA DI GIUDIZIO
- Essere in grado di selezionare e applicare, tra le nozioni teoriche apprese, quelle più adatte per l’analisi di testi complessi e specialistici, tenendo conto della varietà linguistica.
- Essere in grado di formulare una propria valutazione dei contesti e selezionare tra quanto appreso le forme comunicative più adatte.

ABILITÀ NELLA COMUNICAZIONE
- Saper commentare fenomeni linguistici anche complessi e descrivere le strutture del tedesco (competenza metalinguistica) e sapersi esprimere con chiarezza e in modo scorrevole anche su argomenti specialistici.
- Saper comunicare in maniera efficace informazioni e idee in maniera adeguata al livello B2+/C1 del QCER.

CAPACITÀ DI APPRENDERE
- Stimolare le capacità di apprendimento anche autonomo ai fini di un continuo aggiornamento nell’ambito della conoscenza linguistica e metalinguistica della lingua e della cultura tedesca.

Prerequisiti

Competenza strumentale della lingua tedesca di livello B2.

Contenuti

Il corso si propone di descrivere il tedesco come lingua pluricentrica che si differenzia in varietà nazionali (Binnendeutsch, Schweizerdeutsch e österreichisches Deutsch), ciascuna caratterizzata dalla presenza di specifiche varianti in particolare a livello fonetico, morfologico, lessicale, pragmatico ecc. Le dimensioni di variazione si realizzano inoltre, rispetto allo standard, anche all’interno della varietà diafasica e diamesica nonché nella varietà diastratica.
CONTENUTI PARTE TEORICA:

• Grundbegriffe: Varietät, Variation, Standardsprache, monozentrische und plurizentrische Sprache
• Das deutsche Sprachgebiet. Dialekte/Mundarten
• Entwicklungstendenzen im heutigen Deutsch.
• Variation in der diatopischen Varietät: Binnendeutsch, Schweizerdeutsch und österreichisches Deutsch = Standardvarietäten.
• Variation in der diaphasischen Varietät: Umgangssprache. Stilschichten: dichterisch, gehoben, familiär, umgangssprachlich, salopp, derb.
• Variation in der diamesischen Varietät: geschriebene und gesprochene Sprache.
• Variation in der diastratischen Varietät: Soziolekte bzw. Gruppensprachen, Sondersprachen, Jugendsprache, Fachsprachen.



CONTENUTI LETTORATO:
• Adverbialsätze mit den wichtigsten Konjunktionen, Adverbien und Präpositionen (Nominalisierung, Verbalisierung)
• - Frasi avverbiali introdotte da congiunzioni, avverbi e preposizioni (nominalizzazione e verbalizzazione)
• - Erweiterte Partizipialattribute und ihre Umformung in Relativsätze
• - Participi attributivi e loro trasformazione in frasi relative
• - Negationswörter (nie, niemals, nichts usw.), Negation durch Präfixe und Suffixe
• - Gli avverbi negativi (nie, niemals, nichts ecc.). Negazione mediante prefissi e suffissi
• - Passiversatzformen
• - Forme sostitutive del passivo
• - „es“ in seinen Funktionen und Formen:
• 1) Stellvertreter
• 2) Pseudoaktant (unpersönliches es)
• 2) Korrelat, wenn es auf einen Nebensatz verweist
• 4) Platzhalter -
- Forme e funzioni di es: 1) proforma
soggetto e oggetto impersonale
pronome correlativo: anticipa una frase secondaria o infinitiva
Es espletivo
• Modalverben

Metodi Didattici

Lezioni frontali (20 ore)
Esercitazioni (100 ore)

Verifica dell'apprendimento

La valutazione consiste in una prova scritta e in una prova orale (scritto e orale disgiunti).

- Modalità di esame
1) La prova scritta prevede esercizi strutturali (Grammatikaufgaben), esercizi di comprensione e la produzione guidata di un testo (Textproduktion);
2) Il colloquio orale in tedesco verte sugli argomenti trattati durante le lezioni e prevede una discussione sull'esito della prova scritta.

*Si accede alla prova orale (che consta di due parti inseparabili da sostenere lo stesso giorno) se le due parti dello scritto risultano superate. N.B: L’esame va completato entro due sessioni.

Costituisce inoltre parte integrante dell’esame:
1) Il Referat (relazione orale) esposto durante il lettorato verrà valutato e contribuirà al voto finale.
2) La stesura di una breve relazione (facoltativa) basata sul commento di un testo a scelta tra una rosa fornita dall'esperto linguistico costituirà, se valutata positivamente, un bonus per il voto finale.

Il voto viene espresso in trentesimi. Per poter accedere alla prova orale è necessario aver raggiunto la sufficienza (voto minimo di 18/30) sia nello scritto di lettorato sia in quello di linguistica.
Il voto massimo di 30/30 e lode verrà attribuito a chi dimostrerà una eccellente conoscenza del programma svolto nonché una adeguata padronanza della lingua secondo quanto previsto dal livello B2+/C1 del QCER.
Sebbene non si faccia media matematica, il voto dello scritto costituisce la base di partenza per l’attribuzione del voto finale, tenendo conto dell’esito della prova orale.
- criteri di attribuzione del voto finale
prova scritta:
• Capacità di comprendere un testo scritto complesso;
• Conoscenza della grammatica tedesca;
• Capacità di strutturare un testo scritto;
• Capacità descrittive e argomentative;
• Scrittura sintatticamente corretta e utilizzo di un lessico vario.

prova orale:
• padronanza degli argomenti oggetto di studio;
• padronanza espressiva, anche con riferimento al metalinguaggio della disciplina;
• utilizzo di una terminologia appropriata e capacità di inquadramento dell’argomento.

Testi

- Braun, Peter (1987): Tendenzen in der deutschen Gegenwartssprache: Sprachvarietäten, 2. Aufl., Stuttgart: W. Kohlammer.
- Thüne, Eva-Maria/Elter, Irmgard/Leonardi, Simona (2005). Le lingue tedesche: per una descrizione sociolinguistica, Bari: Graphis.
Testo di riferimento consigliato per le esercitazioni di lingua:
➢ Günter Schade: Einführung in die deutsche Sprache der Wissenschaften. Ein Lehrbuch für Deutsch als Fremdsprache Mit Lösungsschlüssel. 13. Auflage, neu bearbeitete und erweiterte Auflage 2009, ISBN: 978-3-503-09872-9.


ulteriori materiali saranno a disposizione nella biblioteca di Scienze del Linguaggio e sulla pagina della docente (sezione “materiale didattico).

Bibliografia per ulteriori approfondimenti
- Ammon, Ulrich (1995). Die deutsche Sprache in Deutschland, Österreich und der Schweiz: Das Problem der nationalen Varietäten. Berlin/New York: De Gruyter

Dizionari di riferimento
- LANG: Langenscheidts Großwörterbuch. Deutsch als Fremdsprache. Das neue einsprachige Wörterbuch für alle, die Deutsch lernen. Langenscheidt, Berlin u.a.
- Ammon, Ulrich et al. (2004) Variantenwörterbuch des Deutschen: die Standardsprache in Osterreich, der Schweiz und Deutschland sowie in Liechtenstein, Luxemburg, Ostbelgien und Sudtirol. Berlin/New York: De Gruyter.

Altre Informazioni

L'insegnamento Lingua Tedesca I è trasversale a tutti corsi di laurea magistrale ed è accorpato a Lingua Tedesca II.

Il materiale didattico è reperibile sul sito della docente (http://people.unica.it/ilariameloni/, sezione “materiali didattico”) e nella biblioteca di Scienze del Linguaggio (via San Giorgio,12).

Per ulteriori informazioni mettersi in contatto col docente responsabile del corso, Prof.ssa Ilaria Meloni (ilariameloni@unica.it; http://people.unica.it/ilariameloni/

L’esperto linguistico incaricato per le esercitazioni di Lingua Tedesca 1 e 2 (accorpati) è la dott.ssa Doris Weiss (http://people.unica.it/dorotheagertrudweiss/)

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar