Progetti di ricerca

 

 

ATTUALE: 2019-2020 Principal Investigator Project UE/RAS L.R. 7 agosto 2007, n. 7 RICERCA DI BASE annualità 2017  Codice Progetto: REG RASSR15811 (D.R. N° 166/2019 DEL 06.02.2019) condiviso con Elisabetta Poddighe, Tristano Gargiulo, Stefano Novelli, N. Bazzano, Lorenzo Tanzini e Sergio Tognetti dell’Università di Cagliari. Titolo progetto: Giustificare il cambiamento e rendere il nuovo accettabile: lessico, retorica e meccanismi di legittimazione per riforme, rivoluzioni, mutamenti sociali e innovazione politica dal mondo antico alla prima età moderna. Un approccio multidisciplinare.

1)  2013-  2015

TRACCE DI DOTTRINE E PRATICHE ASCETICHE E GNOSTICHE MARGINALIZZATE

DAL 2012 T. Pontillo è Coordinatore Scientifico e Titolare del FONDO UNIONE EUROPEA / REGIONE SARDEGNA L.R. 7 agosto 2007, n. 7 “PROGETTO DI RICERCA DI BASE ORIENTATA”: “Tracce di una Concezione Eterodossa della Regalità nell’India Antica, Medievale e Moderna. Analisi, attraverso fonti testuali, artistiche e antropologiche, delle forme culturali sfuggite alla riforma brahmanica e trascurate da gran parte degli studi dell’ultimo secolo, in relazione a un’istituzione sociale di tipo agonistico” (Bando annualità 2010).”. La ricerca è da svolgersi nel triennio compreso tra il giugno 2012 e il giugno 2015 e coinvolge un dottorando (Dr. Moreno Dore, Univ. Torino/Cagliari), 3 Assegniste di Ricerca Annuali (PhD. Dr. Cristina Bignami, Univ. Milano/Torino; PhD. Dr. Elena Mucciarelli, Univ. Milano/Tübingen, PhD. Dr. Danila Cinellu, Univ. Cagliari/Siena) e 2 Borse di Ricerca di cinque mesi (PhD. Dr. Ewa Debicka Borek, Univ. Cracow; PhD Dr. Chiara Neri, Univ. La Sapienza) d dei SSD L-OR/18; L-OR/16; M-DEA/01. Partners del Progetto sono i Proff. Giuliano Boccali (Università degli Studi di Milano), il Prof. Pier Giorgio Solinas (Università degli Studi di Siena), la Prof. Lidia Sudyka (Jagellonian University of Cracow, Poland) e il Prof. Jaroslav Vacek (Charles University of Prague, Czech Republik).

2. 1999-2014

LA ‘METAFORA COMPLESSA’ TRA PRASSI POETICA E ALAMKARASASTRA (IPOTESI SULLE ORIGINI DEL KAVYA)

Con l’adesione nel 1999  al progetto internazionale sull’origine della Letteratura Kavya, coordinato dal Prof. Giuliano Boccali, Tiziana Pontillo ha iniziato a condurre un’indagine sui testi tardo-vedici  tecnici e poetici e sull’Epica (specialmente sul Mahabharata) sia sul piano teorico sia sul versante della prassi poetica, per ricostruire in diacronia la storia della retorica/poetica indiana antica nell’ambito delle figure di comparazione. In tale contesto a MILANO è stata coordinatrice e titolare dei fondi del PROGETTO GIOVANI RICERCATORI 1999 con Dott. P. Rossi, “Il tema dell’oceano nell’epica e nella storia culturale antico-indiana”, Univ. Studi Milano a.a. 2000-2001. Ha aderito per 6 mesi-persona alla ricerca FINANZIATA Bando PRIN 2005 – Unità coord. Prof. G. Boccali – “Passioni ed emozioni nella Civiltà dell’India e del Tibet”, con ricerche a) sul tema dell’ascesi nel Mahābhārata b) sulla libera pulsione del parlante nei commentarii alla grammatica di Pāṇini.

Ha presentato alcuni dei risultati in

– Prague, Charles University, 4-7/06/2009, Pandanus International Seminar “Nature in Indian Literature, Art, Myth and Ritual”: T. Pontillo, Late vedic Rupakas based on nature imagery: ritual identifications as a sort of alamkara-pattern.

– Kyoto University, 01-05/09/2009, 14th World Sanskrit Conference, “Poetry, Drama and Aesthetics” Section: G. Boccali and T. Pontillo, The background of the samastavastuvisayarupaka and its  importance in early kavya.

– Napoli, Università degli Studi “L’Orientale”, 25/09/2009, Quattordicesimo Convegno Nazionale di Studi Sanscriti: T. Pontillo, Al di là della relazione biunivoca tra sabda e artha: composizione, rupaka e slesa

– Calicut, Kerala, India, University of Calicut / Indian Council for Cultural Relations (ICCR), New Delhi – 7-9/1/10, International Seminar on Narrative Techniques in Indian Literature and Arts: T.Pontillo, Can the so-called “identifications” be included among the narrative techniques of the late Vedic Literature?

I risultati finali di tale ricerca saranno pubblicati nel volume “The complex Rupaka. The substitution patter as a background for some classical poetic devices“, che sta ultimando. 

3.  (1996-2012) DENOTAZIONE IN ABSENTIA: FONTI TECNICHE E SPECULATIVE DELLO ZERO INDIANO ANTICO

Tale ricerca ha preso l’avvio dalla Tesi di Dottorato (“GLOTTOLOGIA E FILOLOGIA” (XII ciclo), UNIV. STUDI MILANO (Coordinatore Prof. R. Arena)  di T. Pontillo sulla morfologia dello zero in Pāṇini. Titolo della TEsi: “Allomorfi e morfema ‘Zeromorfi’ in Panini: sostituzione di morfemi con zero fonico”.

In quest’ambito negli a.a. 2009-2011 a Cagliari è stata coordinatrice e titolare del PROGETTO GIOVANI RICERCATORI Fondo 5% triennale “Denotazione in absentia nella derivazione, nella composizione e nell’identificazione metaforica e metonimica: convergenze sullo zero morfologico tra poetica e grammatica”, bando 2007. In tale ambito si sono svolti a Cagliari nel settembre 2010 il Seminario internazionale dal titolo “Poetics in Indian Literature and Arts: Sanskrit and Tamil codes” (relatori G. Boccali, C. Pieruccini, L. Sudyka, Y. Vacek, A. Dubyanskiy, Ch. Rajendran) e nell’aprile 2011 il Workshop (corresponsabile il Visiting Professor MP. Candotti) dal titolo “Il Segno e il Vuoto“, del quale sono usciti gli Atti sotto il titolo “Signless Signification in ancient India and Beyond“ presso l’Anthem Press di Londra.

Alcuni dei risultati sono stati presentati in:

– Potsdam, Germany, 28/08-2/09/2008, ICHOLS (International Conference on the History of Language Sciences), Workshop “The Indian Traditions of Language Studies”: T. Pontillo and M.P. Candotti, Conceptualizing absence: interpretations of zero in postpaninian grammarians.

–    New Delhi, Rashtriya Sanskrit Sansthan, 5-10/1/12, 15th World Sanskrit Conference, Vyakarana Section: T. Pontillo, “Where The Sense is intended although the corresponding Speech Unit is not employed”. Lopa and other Devices directly or undirectly compared by Patanjali.

– Helsinki, International Association of Sanskrit Studies / University of Helsinki, 13-18/07/2003, 12th World Sanskrit Conference – Vyakarana Section: M.P. Candotti – T. Pontillo, Interpreting forms with markers: the morphological approach

4)  (2005-2007)

METODI TECNICI E SFONDO SPECULATIVO DELLA TRADIZIONE NIRUKTA E TECNICO-LESSICOGRAFICA

2005-2007 Coordinatrice e titolare di tre fondi di finanziamento ex 60% – Area 10 Scienze dell’Antichità per i seguenti progetti (2004) “Criteri diacronici e diastratici nella lessicografia dell’antico indiano”; (2005) “lessico vedico ed epico”; (2006) “il lessico tecnico e filosofico”; (2007) “Il Sanscrito ‘possibile’ dei Grammatici”.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar