Insegnamenti

 

32/19/057 - ANTROPOLOGIA CULTURALE

Anno Accademico ​2019/2020

Docente
TATIANA MARIA ANTONIA ​COSSU (Tit.)
Periodo
Secondo Semestre​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale​
Lingua Insegnamento
ITALIANO​



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[32/19] ​ ​LINGUE E CULTURE PER LA MEDIAZIONE LINGUISTICA [19/00 - Ord. 2011] ​ ​PERCORSO COMUNE630
Obiettivi

Gli studenti devono dimostrare di possedere le seguenti conoscenze, abilità e capacità:

1) Conoscenza e capacità di comprensione.
Conoscenza dei vari significati attribuiti a concetti e nozioni quali cultura, razza, etnia, identità, patrimonio culturale, folklore, egemonia e subalternità, violenza, sofferenza sociale e conflitto;
conoscenza delle principali teorie e metodologie adottate dagli antropologi nello studio degli aspetti socio-culturali dell’esperienza umana;
conoscenza delle problematiche socio-culturali connesse al tema della violenza.
2) Capacità di applicare conoscenza e comprensione.
Saper effettuare analisi e sintesi delle problematiche socio-culturali relative ai temi esaminati utilizzando gli strumenti concettuali della disciplina antropologica;
saper argomentare.
3) Autonomia di giudizio.
Sviluppare una adeguata consapevolezza riflessiva sui temi affrontati, argomentando le proprie scelte sul tema da approfondire per l’esame.
4) Abilità comunicative.
Essere in grado di utilizzare il lessico specialistico di base delle discipline antropologiche e di saper comunicare e discutere in modo efficace sulle tematiche affrontate.
5) Capacità di apprendimento.
Essere in grado di utilizzare le conoscenze e le metodologie antropologiche di base nell’analisi di aspetti socio-culturali dell’esperienza umana.

Prerequisiti

Conoscenze delle fasi fondamentali della storia moderna e contemporanea.
Conoscenze di base di geografia.

Contenuti

CULTURA, POTERE, VIOLENZA (30 ore)

Il corso sarà costituito da una parte di carattere generale nella quale si intende fornire la conoscenza dei concetti fondamentali, delle teorie e delle metodologie utilizzati dagli antropologi per comprendere gli aspetti socio-culturali dell’esperienza umana. Cultura, etnia, identità e diversità, etnocentrismo e relativismo culturale, razza e razzismo, egemonia e subalternità, folclore e tradizione, corpo e incorporazione, violenza, sofferenza sociale e conflitto saranno le principali nozioni e parole chiave oggetto di analisi.
Nella seconda metà del corso si esamineranno alcuni approcci antropologici al tema della violenza e delle sue manifestazioni, da quello incentrato sull’impatto con l’ "altro", come nel caso esemplare della scoperta e conquista dell’America che segna l’inizio dell’età moderna, a quello che analizza i fattori strutturali della produzione della violenza quotidiana e i processi di incorporazione della sofferenza nelle società contemporanee.

Metodi Didattici

Lezioni frontali con il supporto di PowerPoint, e coinvolgimento degli studenti in dialoghi e discussioni intorno alle specifiche tematiche trattate o intorno alla lettura di un testo.

Verifica dell'apprendimento

La prova finale consisterà in un colloquio in cui lo studente è tenuto a proporre un argomento di approfondimento a sua scelta fra quelli trattati nel corso, e ad esporre e argomentare su alcuni temi proposti in sede di esame dal docente.

Lo studente dovrà dimostrare:
• la conoscenza dei principali temi del corso (concetti fondamentali, teorie e metodologie di analisi);
• di saper applicare le conoscenze acquisite impostando un discorso, adeguatamente motivato e ben argomentato, su un tema di sua scelta;
• adeguate capacità di analisi;
• utilizzo di una terminologia antropologica di base appropriata.

Le modalità della prova finale sono le stesse sia per gli studenti frequentanti che per quelli non frequentanti.

Il voto finale è attribuito sulla base del livello di apprendimento riscontrato in ognuno dei singoli ambiti di analisi e sulla capacità di usare il linguaggio specialistico adeguato Per superare l’esame, riportando quindi un voto non inferiore a 18/30, lo studente deve dimostrare di aver acquisito una conoscenza sufficiente degli argomenti relativi alle nozioni di base della disciplina e di essere in grado di applicare a casi concreti le nozioni teoriche.
Per conseguire un punteggio pari a 30/30 e lode, lo studente deve invece dimostrare di aver acquisito una conoscenza eccellente di tutti gli argomenti trattati durante il corso e di quelli presenti nella bibliografia di riferimento e di essere in grado di applicare in maniera corretta le nozioni teoriche a casi concreti, utilizzando con precisione il linguaggio tecnico della disciplina.

Testi

Testi adottati:

1. Fabio Dei, "Antropologia culturale, Bologna", Il Mulino, 2016 (capp. I-IV, VII, XIV).
2. Tzvetan Todorov, "La conquista dellAmerica. Il problema dell«altro»", Torino, Einaudi, 1984, pp. 5-76, 155-203.
3. Giulio Angioni, "Primitivismo, eurocentrismo, antropologia", in Giulio Angioni, Tre saggi sull'antropologia dell'età coloniale, Flaccovio Editore, Palermo 1973, pp. 9-50.
4. Paul Farmer, "Sofferenza e violenza strutturale. Diritti sociali ed economici nellera globale", in Ivo Quaranta, Antropologia medica. I testi fondamentali, Milano, Raffaello Cortina Editore, 2006, pp. 265-302.

Letture consigliate:

1) G. Angioni, Fare, dire, sentire. Lidentico e il diverso nelle culture, Nuoro, Il Maestrale, 2011.
2) M. Kilani, Linvenzione dellaltro, Bari, Edizioni Dedalo, 1997.
3) G. Gliozzi, Adamo e il nuovo mondo, Firenze, La Nuova Italia Editrice, 1977.
3) F. Dei, Antropologia della violenza, Roma, Meltemi, 2005
4) R. Beneduce (a cura di), Violenza, Annuario di Antropologia, anno 8, n. 9/10, Roma, Meltemi, 2008.

Altre Informazioni

Le lezioni seguiranno il calendario ufficiale.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar