Insegnamenti

 

32/19/057 - ANTROPOLOGIA CULTURALE

Anno Accademico ​2016/2017

Docente
TATIANA MARIA ANTONIA ​COSSU (Tit.)
Periodo
Secondo Semestre​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale​
Lingua Insegnamento




Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[32/19] ​ ​LINGUE E CULTURE PER LA MEDIAZIONE LINGUISTICA [19/00 - Ord. 2011] ​ ​PERCORSO COMUNE630
Obiettivi

Gli studenti devono dimostrare
- la conoscenza dei vari significati attribuiti a concetti entrati a far parte del senso comune e dei linguaggi quotidiani quali cultura, etnia, identità, tradizione.
- la conoscenza delle principali teorie e metodologie adottate dagli antropologi nello studio degli aspetti socio-culturali dell’esperienza umana;
- la conoscenza dei processi socio-culturali di costruzione del passato e di oggettivazione dei beni culturali;
- di essere in grado di comprendere il rapporto fra luoghi, cose, memorie e passato, analizzando casi specifici di produzione del patrimonio culturale e di tradizioni in contesti europei o extraeuropei;
- sviluppare una consapevolezza riflessiva sugli usi del passato e i processi di costruzione della tradizione;
- sviluppare un atteggiamento non etnocentrico e non gerarchizzante nell’approccio ai differenti modi di vivere nelle società umane.

Prerequisiti

Conoscenze delle fasi fondamentali della storia moderna e contemporanea.
Conoscenze di base di geografia.

Contenuti

ANTROPOLOGIA CULTURALE: CULTURE, MEMORIE, LUOGHI E TRADIZIONI (30 ore)
Il corso sarà costituito da una parte di carattere generale (20 ore) nella quale si intende fornire la conoscenza dei concetti fondamentali, delle teorie e delle metodologie utilizzati dagli antropologi per comprendere gli aspetti socio-culturali dell’esperienza umana. Cultura, etnia, identità e diversità, memoria culturale e tradizione, corpo e incorporazione saranno alcune delle parole chiave oggetto di analisi. Si esamineranno, inoltre, a grandi linee, le dimensioni del fare, del dire e del sentire umano secondo diverse prospettive antropologiche.
Nella seconda parte del corso (10 ore) si offrirà un’analisi del rapporto fra luoghi, cose, memorie e passato, prestando particolare attenzione ai processi di produzione del patrimonio culturale. Si esamineranno quindi i rapporti tra memoria, storia e identità, e i processi socio-culturali di costruzione del passato in relazione a quelli di oggettivazione e valorizzazione dei beni culturali. Saranno presi come esempio diverse tradizioni europee moderne e contemporanee (in particolare della Gran Bretagna), dell’India vittoriana e dell’Africa coloniale.

Metodi Didattici

Lezioni frontali; verifiche a fine lezione del grado di comprensione; discussioni periodiche sui temi presentati.

Verifica dell'apprendimento

Le modalità di esame : prova orale.

Criteri di attribuzione del voto finale:
tramite un colloquio lo studente deve dimostrare
• la conoscenza dei principali temi del corso (concetti fondamentali, teorie e metodologie di analisi);
• di saper applicare le conoscenze acquisite impostando un discorso che sappia collegare varie tematiche ;
• capacità di analisi critica e di riflessione;
• utilizzo di una terminologia antropologica di base appropriata.

Testi

1. Fabio Dei, Antropologia culturale, Bologna, Il Mulino, 2012 (capp. I-VII, X).
2. Eric J. Hobsbawm, Terence Ranger (a cura di), L’invenzione della tradizione, Torino, Einaudi, 2002 (l’introduzione e un saggio a scelta).

Altre Informazioni

Lezioni frontali con il supporto di PowerPoint, video e altro materiale didattico.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar