Feb 132020
 

Incontro con il regista e antropologo senegalese Joseph Gaye Ramaka

Martedi 18 febbraio Ore 10:00-13:00
Aula 5 , Palazzo Baffi, viale Sant’Ignazio n.74, CAGLIARI

Seminario con proiezione del film Et si Latif avait raison!
di Jo Gaye Ramaka, Senegal, 2005, 95’, wolof e francese, sottotitoli in italiano

Intervengono Nicola Melis e Isabella Soi ( Università di Cagliari), Kilap Gueye (Associazione Sunugaal)

In collaborazione con l’Associazione d’amicizia Sardegna-Senegal Sunugaal, nell’ambito del

Festival migrante Walyaan, V edizione

SINOSSI
Attraverso il suo gigantesco grido di indignazione il regista si chiede cosa resta del sogno nato all’indomani delle elezioni presidenziali del 19 marzo 2000 che portarono il Senegal alla prima alternanza politica del paese con l’elezione del terzo presidente della repubblica Abdoulaye Wade. Cosa resta di quella vittoria conquistata non senza sacrifici e grazie alla perseveranza, alla calma e alla lucidità di tutto un popolo? Omar Diop Blondin, Ibnou Diop, Omar Daff, Alhouseyni Cissé, sono morti invano?

JOSEPH GAY RAMAKA
Nato il 9 novembre 1952 a Saint Louis in Senegal, Joseph Gey Ramaka, regista e antropologo visuale, ha vinto numerosi premi in Europa e Stati Uniti, per le sue opere, poco numerose, ma di qualità.  Joseph Gaye Ramaka lavora come produttore e distributore di film coraggiosi e innovativi (è co-produttore della serie Africa dreaming e di Demain je brûle di Mohamed Ben Smaïl, e distributore di Jom di Ababacar Samb Makharam e di Mossane di Safi Faye).
Nel 1990 ha creato una casa di produzione in Francia Les Ateliers del’Arche e in seguito nel 98 ha creato la prima sala per la produzione digitale.Ha scritto numerose sceneggiature. Il suo terzo lungometraggio Et si Latif avait raison! vince il premio come miglior film documentario al festival Vues D’Afrique di Montreal. La sua mobilitazione nella lotta per la libertà di espressione lo ha portato a creare “The Audiovisual Observatory on Libertés” e insieme a Abdoulaye Diallo (regista Burkinabé) I Coordinamento Africano Audiovisivo per la democrazia (CAAD) nel 2006. Attualmente lavora e risiede a New Orleans , in Louisiana.

Gen 282020
 

Il ciclo di Seminari sulla Democrazia 2020, organizzato dall’Associazione per la Cooperazione Culturale in Sardegna, riparte il 1 febbraio alle ore 10:30 presso la Fondazione di Sardegna con gli interventi di Gianfranco Bottazzi e Christian Rossi (locandina 1 febbraio pdf).

Si ricorda agli studenti che, in base al Regolamento CFU liberi, è possibile chiedere l’attribuzione di crediti liberi alla fine del ciclo di seminari presentando una relazione da allegare alla richiesta, con l’attestato del ciclo di seminari.


Calendario provvisorio dei futuri eventi:

  • 21/02/2020, Cagliari, [sede da definire] – proiezione del film Dheepan (2015)
  • 22/02/2020, Sassari, [sede da definire] – proiezione del film Dheepan (2015)
  • 07/03/2020, Oristano, Liceo Classico ‘De Castro’, ore 10:00 – La pesca sostenibile e il caso delle aragoste in Sardegna, Angelo Cau e altri ospiti.
  • 28/03/2020, Oristano, Liceo Classico ‘De Castro’, ore 10:00 – Acqua 2030: incertezze, interdipendenze e controversie; crisi climaiche ed impatti economici: il futuro è oggi, Pier Paolo Roggero e Luciano Gutierrez. Seguità una visita allo stabilimento Cau.
  • 09/05/2020, Cagliari, Fondazione di Sardegna, ore 10:30 – La storia de ‘la via della seta’; la via della seta oggi; cos’è il Transhipment. Barbara Onnis e Vincenzo Dastoli.
  • 30/05/2020, Cagliari, Fondazione di Sardegna, ore 10:30 – La politica delle sanzioni; la guerra dei dazi; l’ISIS. 
 Scritto da in 28 Gennaio 2020  Seminario  Commenti disabilitati su Seminari sulla democrazia 2020 – primo incontro e calendario
Nov 152019
 

Il terzo seminario del ciclo seminariale a CFU liberi dal titolo Processi di cambiamento politico e sociale nel Vicino oriente contemporaneo, si svolgeràmarcoledì 20 novembre 2019, alle ore 16:30.

 

 

Nov 052019
 

Titolo dell’attività:

Processi di cambiamento politico e sociale nel Vicino oriente

Tipo di attività: Seminario
Docente organizzatore: Nicola Melis
Posta elettronica: nmelis@unica.it
Numero di crediti: Secondo quanto stabilito dal Consiglio diCdS
SSD SPS/13; L-OR/10; L-OR/12; L-OR/13
 

 

DOCENTI

1.     Gilbert Achcar, Soas – School of Oriental and African Studies, London

2.     Nesma Elsakaan, Università degli Studi di Palermo

3.     Fulvio Bertuccelli, Università di Firenze

4.     Valentina Marcella, Università di Napoli l’Orientale

5.     Sabrina Perra, Università di Cagliari

6.     Nicola Melis, Università di Cagliari

7.     Patrizia Manduchi, Università di Cagliari

8.     Alessandra Marchi, Università di Cagliari

 

 

 

Giorni, orari, aule:

Gilbert Achcar, Soas – School of Oriental and African Studies, London

D’un “printemps” à l’autre : révolution et contre-révolution dans le

monde arabe

Lunedì 11 novembre, ore 16:30

Aula Baffi, via S. Ignazio 74 Cagliari

 

Nesma Elsakaan, Università degli Studi di Palermo

I molti volti delle donne di Sharja

Giovedì, 14 novembre 2019, ore 16:00

Aula Salis, via Nicolodi, Cagliari

 

Fulvio Bertuccelli, Università di Firenze

La destra ‘islamista’ e la questione dell’egemonia culturale: lotta ideologica simboli e miti nella Turchia della Guerra Fredda (1960-1980)

Mercoledì, 20 novembre 2018, ore 17:00

Aula Magna, viale s. Ignazio 78, Cagliari

 

Valentina Marcella

Università di Napoli l’Orientale

Stampa e autoritarismo in Turchia: quando la satira raggira la censura

Venerdì, 22 novembre 2019, ore 17:00

Aula Magna, viale s. Ignazio 78, Cagliari

PREREQUISITI Non vi sono prerequisiti
 

 

Obiettivi formativi

Lo studente acquisirà una gamma di conoscenze sulla storia, la politica, la società e la cultura utili a meglio comprendere le travagliate dinamiche del presente mediorientale.

Inoltre, il ciclo di seminari mira a consentire l’acquisizione degli strumenti metodologici per comprendere un ambito segnato generalmente da stereotipi basati su un’impostazione eurocentrica e parziale

Contenuti Gilbert Achcar, Soas – School of Oriental and African Studies, London

Da una “primavera” all’altra: rivoluzione e controrivoluzione nelmondo arabo

Nesma Elsakaan, Università degli Studi di Palermo

I molti volti delle donne di Sharja

Fulvio Bertuccelli, Università di Firenze

La destra ‘islamista’ e la questione dell’egemonia culturale: lotta ideologica simboli e miti nella Turchia della Guerra Fredda (1960-1980)

Letture consigliate 1.     Nocera, L. La Turchia contemporanea. Roma, Carocci, 2011 ISBN:9788843060047

2.     Laura Guazzone. Storia contemporanea del mondo arabo. I Paesi arabi

3.     dall’impero ottomano ad oggi. Milano: Mondadori Università, 2017

4.     Haarmann, U. (a cura di). Storia del mondo arabo. Presentazione dell’edizione italiana di Francesco Alfonso Leccese. Torino, Einaudi, 2010 ISBN 9788806197629.-

– IX. H. Mejcher, L’Oriente arabo nel secolo XX (1914-1985).

– XI. Reinhard Schulze, Il mondo arabo contemporaneo (1986-2000).

Modalità di verifica finale Relazione scritta
Modalità e termini di iscrizione: Per l’iscrizione lo studente è tenuto a inviare una mail all’indirizzo elettronico nmelis@unica.it specificando nell’oggetto “CFU Processi di cambiamento” e fornendo nome, cognome, numero di matricola e CdS di appartenenza.
Altre informazioni utili: SI INFORMANO GLI STUDENTI CHE LE ISCRIZIONI TERMINERANNO IL GIORNO 11 NOVEMBRE
Ott 212019
 
Titolo del seminario: Incontri con la Banca d’Italia
Settore Scientifico disciplinare di riferimento: SECS-P01 SECS-P02
  • Docente responsabile: Prof.ssa Adriana Di Liberto (Unica)
  • Responsabili per la Banca d’Italia: Dott. Roberto Rassu (Divisione Analisi e Ricerca Economica Territoriale, Sede di Cagliari)
Semestre nel quale viene impartito: 4 incontri ripartiti tra il primo e il secondo semestre
Crediti assegnati: 1

 

Per l’acquisizione del credito è necessaria la presenza ad almeno 3 su 4 incontri seminariali. Gli incontri si svolgeranno presso la Sede della Banca d’Italia, Largo Carlo Felice 13, Cagliari.

Per l’iscrizione, inviare un giorno prima di ogni incontro una mail a: ricercaeconomica.cagliari@bancaditalia.it indicando nome, cognome, corso di studi frequentato.

 

 

 

 

Giorni, Orari, Aula:

Primo incontro: 24 Ottobre 2019 ore 16.30

Secondo incontro: 29 Novembre 2019 ore 16.30

Terzo incontro: 13 Febbraio 2020 ore 16:30

Quarto incontro: 19 Marzo 2020 ore 16:30

 

Obiettivi formativi

Incontri con la Banca d’Italia” è un’iniziativa dedicata a studenti e interessati, che mira ad accrescere presso il grande pubblico la conoscenza della Banca d’Italia, dei suoi compiti e delle sue funzioni, anche in riferimento a temi economici di attualità.

Il progetto consiste in un ciclo di eventi dedicati alle principali attività della Banca, proposto in varie città italiane secondo un approccio modulare. Nel corso di ciascun incontro, esponenti della Banca interagiranno direttamente con esperti esterni, con rappresentanti dei media e con il pubblico in sala, favorendo così la costruzione di una relazione consapevole e trasparente con l’istituzione.

 

Contenuti

Il primo incontro approfondisce il tema dell’attività di rilevazione e analisi di dati statistici condotta dalla Banca d’Italia nell’ambito dello svolgimento dei propri compiti istituzionali.

Il secondo incontro sarà incentrato sul tema della vigilanza, il terzo sugli aspetti dell’innovazione mentre il quarto sulla politica monetaria.

 

Metodologia

Nel corso di ciascun incontro, esponenti della Banca interagiranno direttamente con esperti esterni, con rappresentanti dei media e con gli studenti in sala, favorendo così la costruzione di una relazione consapevole e trasparente con l’istituzione.

Verifiche dell’apprendimento / procedure di valutazione:

La valutazione dell’apprendimento prevede lo svolgimento di una tesina concordando con i responsabili l’argomento su cui svolgerla tra i tre o quattro trattati.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar