Programmi

 
Seleziona l'Anno Accademico:    2012/20132013/20142014/20152015/20162016/20172017/2018

20/43/192 - FILOSOFIA TEORETICA 2

Anno Accademico ​2013/2014

Docente
PIER LUIGI ​LECIS (Tit.)
Periodo
Secondo Semestre ​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale ​
Lingua Insegnamento
 ​



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[20/43] ​ ​SCIENZE FILOSOFICHE E STORICO-FILOSOFICHE [43/00 - Ord. 2008] ​ ​PERCORSO COMUNE630
Obiettivi

Mediante conoscenza diretta e analitica di testi classici l’insegnamento mira a fornire competenza avanzata su problemi, prospettive di pensiero o autori della tradizione filosofica, con particolare attenzione alle tendenze del dibattito teorico contemporaneo. L’analisi del contenuto teorico dei testi in programma sarà sviluppata in modo da favorire un'autonoma valutazione critica dei problemi di volta in volta trattati, seguendo due direttrici: a) collocare le strutture argomentative in-terne nella più ampia rete di riferimenti a testi e contesti esterni; b) adoperare attivamente gli strumenti bibliografici e gli orientamenti della letteratura secondaria. Lo specializzando dovrà sviluppare attitudine ad affrontare i problemi da diverse angolazio-ni teoriche e prospettive cultu-rali, cogliendo le connessioni interdisciplinari in essi implicate. Attraverso la frequenza di lezioni frontali e seminari lo studente dovrà acquisire padronanza nella lettura del testo in programma e maturare la capacità di esporne in modo chiaro le linee e discuterne i nuclei problematici principali.

Prerequisiti

a) Conoscenza articolata della storia della filosofia e in particolare di orientamenti e tendenze della filosofia contemporanea; b) Possesso di un lessico filosofico di base e capaci-tà di orientarsi fra i problemi ed i concetti delle principali aree disciplinari della tradizione filosofica.

Contenuti

Comunicazione e comprensione del significato in Jürgen Habermas

Il corso mira a inquadrare la pragmatica comunicativa di Habermas nel più ampio e recente dibattito di filosofia del linguaggio. Saranno in una prima fase individuate le linee di questo dibattito soprattutto in relazione alla semantica cognitiva, a quella intenzionalistica, alla teoria degli atti linguistici; successivamente saranno approfonditi i problemi della svolta pragmatica del pensiero di Habermas e gli elementi della critica che l'approccio comunicativo muove ai paradigmi classici della semantica di tradizione analitica.

Metodi Didattici

Lezioni frontali

Verifica dell'apprendimento

Prova orale

Testi

J. Habermas, Il pensiero post-metafisico, Laterza, Roma-Bari, cap. 5, Per la critica della teoria del significato, pp. 103-133.

S. Petrucciani, Introduzione a Habermas, Roma-Bari, Laterza, cap. IV (La svolta verso la pragmatica universale)

A scelta, una fra le seguenti letture:

D. Marconi, Filosofia del linguaggio, Torino, UTET, cap. 2 (Tre filosofi)
C. Bianchi, Pragmatica, Linee di ricerca, rivista elettronica a cura dello SWIF, (www.swif.it), pp. 552-592
C. Penco, Introduzione alla filosofia del linguaggio, Roma-Bari, Laterza, Parte terza, Linguaggio e azione, cap. 10
M. Sbisà, Pragmatica, in Prospettive di teoria del linguaggio, Milano, UNICOPLI

contatti | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy