Programmi

 

SF/0002 - PSICODINAMICA DELLA RELAZIONE

Anno Accademico ​2019/2020

Docente
STEFANIA ​CATAUDELLA (Tit.)
JESSICA ​LAMPIS
Periodo
Secondo Semestre ​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale ​
Lingua Insegnamento
ITALIANO ​


 ​ ​


Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[30/36] ​ ​SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE [36/00 - Ord. 2012] ​ ​PERCORSO COMUNE860
Obiettivi

MODULO A- TENUTO DALLA DR.SSA CATAUDELLA (30 ORE):
-conoscenza dellevoluzione dei principali costrutti della psicologia dinamica e dei diversi paradigmi descrittivi ed interpretativi della relazione con un focus specifico sulla coppia genitoriale; conoscenza delle dinamiche della coppia genitoriale attraverso una prospettiva intrapsichica ed interpersonale del processo; conoscenza delle principali metodologie di valutazione e di intervento clinico sulla coppia genitoriale;
-competenza relativa allosservazione e analisi dei processi dinamici, funzionali e disfunzionali, della coppia genitoriale e le implicazioni nello sviluppo psichico del nucleo familiare;
-capacità di lettura critica dei diversi paradigmi teorici e delle metodologie dindagine
MODULO B- TENUTO DALLA DR.SSA LAMPIS (30 ORE):
- conoscenza dei paradigmi teorici e metodologici della psicodinamica delle relazioni di coppia; conoscenza delle principali metodologie di valutazione e di intervento sulle relazioni di coppia;
- competenza nellapplicazione delle conoscenze acquisite ai fini dellosservazione e dellanalisi dei processi dinamici implicati nelle relazioni di coppia;
- capacità di lettura critica dei diversi paradigmi teorici e delle metodologie dindagine.

Rispetto ai comportamenti attesi nel corso delle lezioni: capacità di comunicare in modo chiaro nel confronto didattico, tra colleghi e nelle attività di gruppo; capacità di comunicare riflessioni critiche, informazioni, idee, problemi e soluzioni.

Prerequisiti

MODULO A e MODULO B:
Per sostenere lesame sono necessarie le competenze acquisite nel corso di Fondamenti di Psicologia Dinamica.

Contenuti

Il Corso farà specifico riferimento alla coppia come sistema relazionale e intersoggettivo complesso, caratterizzato da una molteplicità di livelli di funzionamento che si influenzano vicendevolmente nel corso del ciclo di vita: i pattern interattivi e comunicativi; i legami affettivi; le dimensioni simboliche e inconsce.
Nello specifico saranno:
- illustrati i principali modelli teorici che hanno assunto come oggetto di interesse le relazioni e le relazioni di coppia in particolare;
- analizzati i processi dinamici che caratterizzano la coppia in differenti fasi del ciclo di vita, rispetto a precisi compiti evolutivi e in concomitanza a crisi e ad eventi stressanti;
- discusse alcune delle principali metodologie per l’osservazione e la valutazione delle relazioni di coppia e introdotte le specificità dell’intervento clinico sulle relazioni di coppia, coniugale e genitoriale.
Nell’ambito di questa cornice generale i due moduli verranno dedicati a due momenti centrali del ciclo di vita della coppia:
MODULO A TENUTO DALLA DR.SSA CATAUDELLA (30 ore) - la transizione alla genitorialità e il funzionamento della coppia genitoriale.
MODULO B TENUTO DALLA DR.SSA LAMPIS (30 ore) - la formazione della coppia e le dinamiche relazionali implicate nelle relazioni tra i partner.

Metodi Didattici

MODULO A
20 ore lezione frontale in aula
10 ore di esercitazioni (analisi di filmati, analisi casi clinici)

MODULO B
20 ore lezione frontale in aula
10 ore di esercitazioni (analisi di filmati, analisi casi clinici)

Verifica dell'apprendimento

MODULO A/MODULO B
Gli esami, per entrambi i moduli, si terranno in forma orale.
Gli studenti saranno valutati in merito a: conoscenza dei principali paradigmi descrittivi ed interpretativi della relazione; conoscenza delle metodologie di valutazione ed intervento della coppia; capacità di comprendere le origini ed il significato delle dinamiche funzionali e disfunzionali della coppia; capacità di lettura critica dei diversi paradigmi teorici e metodologie dindagine.

criteri di attribuzione del voto finale
Lattribuzione del voto finale avverrà sulla base della conoscenza dei contenuti e delle tematiche trattate durante il corso, dalla padronanza espressiva e dalla capacità di organizzare un discorso ordinato e argomentazioni chiare anche attraverso lutilizzo di una terminologia appropriata, dalla capacità di inquadrare cronologicamente i contenuti discussi, dalla capacità di elaborare criticamente i concetti studiati e di applicarli a situazioni e casi specifici.

Per gli studenti che frequentano l80% di ciascun modulo è prevista una prova scritta in itinere (una prova al termine di ciascun MODULO). Gli studenti saranno valutati in merito a: capacità di argomentare i temi trattati nel corso delle lezioni; capacità di utilizzare, in una forma sintattica corretta, il linguaggio psicologico in modo appropriato. Per ciascuna prova verrà attribuito un voto X/30. Il voto finale sarà dato dalla media dei voti conseguiti ai due moduli. Gli studenti potranno verbalizzare la valutazione finale o richiedere unintegrazione orale nel corso degli appelli previsti nel corso dellanno accademico.

Criteri di attribuzione del voto finale
Lattribuzione del voto finale avverrà sulla base della conoscenza dei contenuti e delle tematiche trattate durante il corso, dalla capacità di strutturare in modo ordinato e chiaro un testo scritto, dalle capacità descrittive e argomentative, dallutilizzo di una terminologia appropriata e sintatticamente corretta, dalla capacità di inquadrare cronologicamente i contenuti affrontati, dalla capacità di elaborare criticamente i concetti studiati e di applicarli a situazioni e casi specifici.

Testi

MODULO A
Amadei G, Cavanna D, Zavattini GC (a cura di), (2015), Psicologia dinamica. Il Mulino [limitatamente ai capitoli: 3,4, 7, 8, 9]
Siegel D.J. (2001), La mente relazionale. Neurobiologia dellesperienza interpersonale. Raffello Cortina [limitatamente ai capitoli: 5,6,7 ]
Manzano J, Palacio Espasa F, Zilkha N (2001), Scenari della genitorialità. Raffaello Cortina [limitatamente ai primi due capitoli teorici e un capitolo a scelta per lesemplificazione clinica].

MODULO B
Lampis J, Cacciarru B, Spiga C, (2009), Legami. La coppia, la sua nascita, le sue forme. Roma: Ma.Gi Edizioni (parte 1, fino a pag. 72)
Willi, J. (2001), La collusione di coppia. Milano: Franco Angeli [capitoli: 2, 3, 5, 6].
Gottman, J.S., Gottman, J., M. (2017). Dieci principi per una terapia di coppia efficace. Milano: Franco Angeli (Introduzione e primo capitolo)

Letture consigliate (non obbligatorie ai fini dellesame) solo per gli studenti che volessero approfondire alcuni argomenti
Caillé P. (2007). Uno e uno fanno tre. Quale psicoterapia per la coppia di oggi
Hoffman L. (1984). Principi di terapia della famiglia. Astrolabio
Mazzoni S., Tafà M. (2007). Lintersoggettività nella famiglia. Franco Angeli
Mitchell, S. (2002). Lamore può durare? Raffaello Cortina
Carli L. (a cura di), 2002, La genitorialità nella prospettiva dellattaccamento, Linee di ricerca e nuovi servizi. Franco Angeli Editore
Cena L., Imbasciati A., Baldoni F. (2010), La relazione genitori-bambino. Springer
Moro M. R., (2002), Genitori in esilio. Raffaello Cortina
Stern DN, (1995), La costellazione materna. Bollati Boringhieri
Zoja L. (2000), Il gesto di Ettore. Preistoria, storia, attualità e scomparsa del padre. Bollati Boringhieri

Altre Informazioni

MODULO A e B
La presentazione degli argomenti teorici sarà supportata dall'utilizzo di slides che verranno messe a disposizione degli studenti a fine corso. Le ore di esercitazione verranno inoltre supportate dall'ausilio di materiale video e cartaceo (questionari, ricerche, casi clinici)

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar