Programmi

 

30/36/301 - LABORATORIO 1 (AMBITO PSICOLOGIA GENERALE-FISIOLOGICA-PSICOMETRIA)

Anno Accademico ​2019/2020

Docente
FABRIZIO ​SANNA (Tit.)
STELLA ​CONTE
PAOLA ​GRASSI
Periodo
Primo Semestre ​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale ​
Lingua Insegnamento
 ​


 ​ ​


Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[30/36] ​ ​SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE [36/00 - Ord. 2012] ​ ​PERCORSO COMUNE322.5
Obiettivi

CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE: il Laboratorio mira a fornire agli studenti una conoscenza di tipo pratico su argomenti della Psicobiologia e della Psicologia Fisiologica che ricoprono un ruolo di primo piano nell’ambito della ricerca attuale sia sperimentale che clinica. Partendo dall'esposizione ed analisi critica dei principali modelli animali di studio del comportamento fisiologico (ad esempio, di apprendimento e memoria) o patologico (ad esempio, di depressione o dipendenza da sostanze), saranno individuate e considerate in modo critico le caratteristiche che definiscono un modello traslazionale, cioè un modello in grado di fornire informazioni utili per la ricerca sperimentale e clinica (nell’uomo). Sarà poi trattato lo studio del comportamento motivato, delle sue basi neurobiologiche e delle sue alterazioni, con particolare attenzione ai sistemi monoaminergici centrali. In particolare, verrà preso in esame il ruolo del neurotrasmettitore dopamina in diverse funzioni fisiologiche e condizioni patologiche quali l’apprendimento, la motivazione, il controllo del movimento, l’aggressività, l’impulsività e il comportamento compulsivo, il comportamento sessuale e il suo ruolo nei meccanismi di gratificazione e nelle dipendenze.
CAPACITÀ APPLICATIVE: il corso fornisce allo studente competenze applicative di tipo metodologico e strumentale per la individuazione, valutazione e realizzazione di modelli per lo studio dei processi psicobiologici e delle condizioni psicopatologiche prese in esame durante il Laboratorio.
AUTONOMIA DI GIUDIZIO: valutazione critica della validità di un modello di studio (compresa l’individuazione dei punti di forza e debolezza). Valutazione critica della validità di una ricerca scientifica. Interpretazione e comparazione di dati scientifici.
ABILITÀ NELLA COMUNICAZIONE: esposizione critica di dati ricavati da pubblicazioni scientifiche. Capacità di relazionarsi con altri studiosi e professionisti che operano nelle scienze e tecniche psicologiche, sia in ambito di ricerca sperimentale che clinica (psicologi sperimentali, psicobiologi, neuroscienziati in generale, ecc.).
CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO: consultazione in autonomia delle fonti di aggiornamento professionale relative alla disciplina (banche dati, pubblicazioni e fonti informative accreditate a livello nazionale e internazionale.

Prerequisiti

Conoscenza dei fondamenti biologici e anatomofisiologici dell'attività psichica e della psicologia fisiologica, da acquisire sostenendo gli esami di Fondamenti anatomofisiologici dell'attività psichica e Psicologia fisiologica del corso di laurea triennale di Scienze e Tecniche psicologiche.

Contenuti

Psicologia Fisiologica:
Saranno sviluppati i seguenti argomenti:
1) Introduzione alle metodiche di indagine nelle neuroscienze;
2) Modelli animali per lo studio del comportamento;
3) Ruolo dei sistemi della dopamina nel comportamento motivato (dalla fisiologia alla patologia);
4) Circuiti cerebrali della gratificazione, rinforzi naturali, dipendenze e farmacodipendenze.

Metodi Didattici

Lezioni interattive, utilizzo di supporti informatici per la presentazione di immagini e video, discussione in aula, lavoro di gruppo, brainstorming.

Verifica dell'apprendimento

Relazione finale.
La verifica di profitto consiste nella stesura di una relazione su un argomento (a scelta dello studente) preso in esame durante il Laboratorio. L’elaborato sarà valutato sulla base del grado di completezza, accuratezza e chiarezza dello studente nel soddisfare lo sviluppo dei seguenti punti:
1) Individuazione di un argomento di interesse;
2) stato dell’arte;
3) metodologia e tecnica applicata nel campo di indagine specifico;
4) punti di forza e debolezza dell’attuale ricerca;
5) possibili direzioni future;
6) considerazioni finali.
Per ognuno dei punti su indicati verranno assegnati da un minimo di 0 (elaborazione assente) fino ad un massimo di 5 punti (elaborazione chiara ed esaustiva) per un totale di 30 punti. Si ottiene una valutazione positiva con un minimo di 18 punti.

Testi

Diapositive a cura del Docente

Altre Informazioni

Ricevimento degli studenti: tutti i giorni della settimana (lunedi-venerdi), presso il Dipartimento di Scienze Biomediche, Sezione di Neuroscienze, Cittadella Universitaria di Monserrato, previo appuntamento via email con il Docente (fabrizio.sanna@unica.it)

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar