Mag 122021
 

Sono due le iniziative formative in partenza in queste settimane sul tema della parità di genere in accademia

I corsi, previsti dal Piano di uguaglianza di genere di ateneo, saranno utili ad approfondire i temi delle discriminazioni e degli stereotipi che possono condizionare i percorsi di carriera. Il primo corso è rivolto a studenti e studentesse di corsi di dottorato e specializzazione e a titolari di assegni e borse di ricerca e il secondo al personale tecnico, amministrativo e bibliotecario.

I workshop sono a ingresso libero previa iscrizione online al link shorturl.at/dsyK8 e prevedono l’attribuzione di crediti formativi secondo i regolamenti di ciascuna scuola.


La prima, Bias di genere nelle scelte professionali e di carriera in Accademia, si articola in due doppi appuntamenti in programma per il 20-21 maggio e 27-28 maggio, rivolti a studenti e studentesse di corsi di dottorato e scuole di specializzazione e titolari di borse e assegni di ricerca. I workshop si articolano in una prima giornata, utile a introdurre il focus della riflessione e a stimolare la discussione in piccoli gruppi, seguita il giorno successivo da un seminario aperto a tutte le persone interessate, arricchito dall’intervento di due autorevoli esperte.

Il primo workshop, dedicato a Linguaggio e comunicazione gender-sensitive in Università, si terrà il 20 e 21 maggio 2021.

La prima giornata sarà mirata a individuare i meccanismi cognitivi relativi alla stereotipia di genere presente nel linguaggio e nella comunicazione. La seconda giornata prevede un seminario aperto a tutta la popolazione accademica e a tutte le persone interessate, tenuto da Cecilia Robustelli, Professoressa ordinaria di Linguistica Italiana nel Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali dell’Università di Modena e Reggio Emilia e coordinatrice del gruppo “Linguaggio di genere” nella Commissione di genere della CRUI.

Il secondo workshop è in programma per il 27 e 28 maggio 2021 e tratterà di Gap di genere in Università. La prima parte sarà mirata a individuare e discutere le cause e gli effetti dei gap di genere presenti nell’Università in diversi ambiti. Il giorno seguente si prosegue con un seminario, anche in questo caso aperto a tutta la popolazione accademica, tenuto da Ilenia Picardi, Ricercatrice di Sociologia generale presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II e componente della Commissione Nazionale CRUI sui Gender Equality Plan.

Coordineranno workshop e sottogruppi Barbara Barbieri, Cristina Cabras, Paola Carboni, Ester Cois, Silvia De Simone e Alessandro Lovari, del core team del progetto H2020 SUPERA.


Il secondo corso si intitola “Benessere organizzativo e uguaglianza di genere” ed è rivolto al personale tecnico, amministrativo e bibliotecario di tutte le categorie. Già partito con i primi appuntamenti in modalità e-learning, il corso prende avvio dalla considerazione che le organizzazioni maggiormente orientate all’equità sono ambienti di lavoro più salutari: l’obiettivo è sensibilizzare il personale sulle tematiche relative alla parità di genere e all’inclusione, contestualizzandone i vantaggi e individuandone le ricadute pratiche sulla propria attività lavorativa.

Il corso è suddiviso in due moduli della durata di 2 ore ciascuno:

  • Modulo 1 Benessere al lavoro: l’influenza degli stereotipi nella vita organizzativa; meccanismi di carriera e ambiente di lavoro.
  • Modulo 2 Linguaggio di genere nelle relazioni di lavoro e nella comunicazione amministrativa.

Il corso coinvolgerà in totale 705 partecipanti, con 15 edizioni per il personale di categoria C e B e 10 per il personale di categoria EP e D. Organizzato su invito del Direttore generale, dott. Aldo Urru, e del dott. Fabrizio Cherchi, Dirigente della Direzione personale, organizzazione, performance e componente dell’Hub di SUPERA, il corso coinvolge come docenti le prof.sse Barbara Barbieri ed Ester Cois del Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali, Cristina Cabras e Silvia De Simone del Dipartimento di Pedagogia, Psicologia, Filosofia.

Queste iniziative sono previste dal Piano di uguaglianza di genere di UNICA, che, attraverso l’allineamento con il Documento Strategico di Programmazione Integrata e il Piano per le Azioni Positive del triennio in corso, disegna un ambizioso percorso di cambiamento istituzionale di medio-lungo periodo, tramite l’adozione di misure e azioni volte a contrastare e superare i persistenti divari di genere nel mondo della ricerca scientifica.

Maggiori informazioni:

Apr 142021
 

 

Il 19 aprile 2021 alle ore 15.00 sulla piattaforma Teams si terrà il webinar dal titolo: “Nuotare in un mare di parole”. Strategie e strumenti per l’apprendimento nel percorso accademico, a cura della Prof.ssa Donatella Rita Petretto (Docente di Psicologia clinica- Servizi per l’Inclusione e l’Apprendimento), della Dott.ssa Demetra Farris (laureata in Assistenza sanitaria, testimonianza), e della Dott.ssa Silvia Vinci (Servizi per l’Inclusione e l’Apprendimento – UniCa)

Per partecipare dovete usare il seguente codice: rhbva6w

Il percorso da seguire è:

  1. entrate in Microsoft Teams;
  2. nella barra verticale sulla sinistra cliccate su Team;
  3. nella nuova schermata in alto a destra cliccate su “Unisciti a un team o creane uno”;
  4. il codice va incollato nella finestra sotto la dicitura “Partecipa a un team con un codice” che vi consentirà di iscrivervi al team e di partecipare al webinar.

Potete iscrivervi subito

La partecipazione al webinar è considerata un’attività intra universitaria a scelta dello/a studente/ssa regolamentata dall’art. 21 del Regolamento Didattico e consentirà di ottenere crediti

 

Clicca qui per visualizzare la locandina

Feb 032021
 


Venerdì 5 febbraio 2021 alle ore 16 si terrà il webinar di presentazione dei risultati finali del Progetto PROVE, PaRenting imprOVEment, “Diventare, non diventare genitori”, finanziato dalla Fondazione di Sardegna.

L’obiettivo del progetto era esplorare i fattori individuali, relazionali e intergenerazionali coinvolti nel fenomeno della bassa natalità in Sardegna.

I risultati saranno discussi in un’ottica interdisciplinare dal punto di vista demografico, sociologico, delle politiche sociali. Interverranno inoltre gli stakeholder del progetto.

Per le studentesse e gli studenti è previsto il rilascio di un attestato di partecipazione dietro richiesta inviata via email alla responsabile del progetto, prof.ssa Cristina Cabras ccabras@unica.it.

Scarica la LOCANDINA

 

LINK UTILI

 

Nov 182016
 

Il progetto è stato approvato e patrocinato dall’Università degli Studi di Cagliari, Corsi di Laurea Area Pedagogica primaria – ‘Scienze pedagogiche e dei servizi educativi’ e ‘Scienze della formazione primaria’ e nasce con l’intento di coinvolgere, gli studenti, ai quali saranno riconosciuti dei crediti formativi, e gli operatori del sociale o che a vario titolo si occupano di problematiche legate all’educazione/istruzione/comunicazione.

L’attività prevista è basata sull’esigenza di far acquisire strumenti pratici, utili per lo svolgimento della professione di educatore e/o di pedagogista, creare sinergie con professionalità di ambiti diversi, creare reti, analizzare e confrontarsi su problematiche attuali.

Lo scopo del presente progetto è quello di dimostrare come il lavoro pedagogico può essere svolto concretamente in diversi ambiti educativo-sociale-scolastico, grazie al supporto di figure professionali provenienti da altri settori lavorativi (socio-sanitario, scolastico, giuridico), quand’anche collaborare con le forze dell’ordine in un lavoro d’equipe, che metta al centro della relazione la persona.

Il progetto è suddiviso in tre fasi:

  • Fase seminariale, che intende presentare agli studenti una lettura descrittiva ed interpretativa della realtà, attraverso l’analisi delle diverse tematiche proposte.
  • Fase esperenziale, trattata nelle tavole rotonde, per offrire spunti di riflessione e spaccati di vita vissuta
  • Fase corsuale, per approfondire le tematiche trattate nei seminari ed insegnare quali strumenti utilizzare per svolgere al meglio la professione del pedagogista, quali sono le competenze che gli son proprie e quando far ricorso ad altri specialisti (un problema educativo che sfocia in una patologia o in una dipendenza, per citare un esempio).

Le tematiche trattate:

1) Autonomia e dipendenza nella dimensione educativa: spunti di riflessione.

2) Maltrattamento e abuso. Dalla povertà educativa all’allontanamento da contesti familiari a rischio.

3) Separazioni. Quando e perché la mediazione familiare può essere d’aiuto.

4) Quando la marginalità sociale sfocia in  devianza e criminalità.

5) Adolescenti e comportamenti a rischio: dalla realtà alla realtà virtuale. Comunicare e mediare per favorire le relazioni.

La frequenza a ciascun incontro e la redazione di una tesina finale sul tema oggetto della giornata può far acquisire, indipendentemente dalla valutazione che gli organizzatori daranno della tesina, 1 CFU di tipologia D (hanno diritto a crediti anche gli studenti di comunicazione). I nominativi di coloro che valuteranno le tesine, i loro indirizzi email e le scadenze entro cui inviarle verranno comunicate durante ciascun modulo.

Successivamente al seminario si può inoltre essere selezionati per un’attività formativa ed esperienziale lavorativa di natura auto-imprenditoriale e di gruppo, curata dalla stessa associazione Athanatos. La selezione avverrà sulla base delle tesine prodotte e per accedere occorrerà aver partecipato a tutte e 5 le giornate di formazione.

La partecipazione all’attività seminariale e delle tavole rotonde è gratuita.

Apr 062016
 

Iniziativa promossa nell’ambito del progetto NeuroGAP finanziato dal Dipartimento Politiche Antidroga della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Venerdì 13 Maggio 2016, Cittadella Universitaria di Monserrato – Sala Congressi dell’Asse didattico di Medicina e Chirurgia.

La partecipazione al seminario è gratuita e a numero chiuso (n. 200 partecipanti).

Agli studenti dei Corsi di Laurea in:

  • Scienze e Tecniche Psicologiche
  • Psicologia dello Sviluppo e dei Processi Socio-Lavorativi

dell’Università degli Studi di Cagliari che parteciperanno all’evento verrà riconosciuto un numero di crediti formativi universitari (CFU) in base alle modalità di ciascun Corso di Laurea.

L’acquisizione dei CFU sarà subordinata a:

  1. Partecipazione all’intero programma formativo (100% delle ore del corso);
  2. Consegna del questionario finale debitamente compilato e firmato;
  3. Superamento del test di valutazione di apprendimento (almeno il 75% delle risposte esatte).

Gli studenti e tutti gli interessati possono registrarsi, compilando la scheda di iscrizione allegata al programma e inviandola entro il 30 aprile 2016 per e-mail al seguente indirizzo:

  • emacioc@unica.it

La conferma dell’avvenuta ricezione della richiesta d’iscrizione all’evento avverrà tramite e-mail.

Ott 152015
 

GISCEL – GIORNATA DI STUDIO – I Quarant’Anni delle Dieci Tesi: riflessioni e suggerimenti di lavoro per la scuola italiana

Cagliari 15 – 16 ottobre 2015

Università degli Studi di Cagliari. Corso di Dottorato in Studi Filologici e Letterari

Via Is Mirrionis 1, Sa Duchessa

Aula Specchi

Giovedì 15 ottobre

ORE 16. 15 Saluti delle Autorità

Introduce i lavori : Rosanna Figus

Coordina: Cristina Lavinio

Relatori

Alberto Sobrero: Ancora le Dieci Tesi?

Silvana Ferreri: Lavorare con classe

Tullio De Mauro: Alle radici delle Dieci Tesi

Dibattito

Venerdì 16 ottobre

ORE 16. 00 – 18.30 gruppi di lavoro:       

  • Leggere e scrivere a scuola e oltre
  • Per una didattica integrata delle lingue. Sinergie, strategie, percorsi possibili
  • Plurilinguismo e nuove tecnologie

ORE 19. 00 Conclusione dei lavori in plenaria

AI PARTECIPANTI VERRÀ RILASCIATO ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE. Il Giscel è associazione qualificata per la formazione del personale della scuola-DM del 18/07/2005

 

Sandra Masala
Scuola di Dottorato in Studi Filologici e Letterari
Dipartimento di Filologia, Letteratura e Linguistica
Via Is Mirrionis, 1 – 09123 Cagliari
Tel. 070/675 7345 – Fax 070/675 7345
email: sandra.masala@unica.it

Apr 102015
 

Martedi 14 aprile 2015 (ore 15.00, Aula 4B, Facoltà di Studi Umanistici) il prof. Giovanni Salonia, Psicologo-psicoterapeuta, Docente di Psicologia, terrà un seminario dal titolo: “Dinamiche familiari e postmodernità la prospettiva della Psicoterapia della Gestalt”.

Mar 252015
 

I rappresentanti degli studenti propongono un ciclo di incontri su La Deontologia Professionale degli Psicologi.

Interverrà Dott. Tullio Garau, componente dell’Osservatorio Deontologico Nazionale dell’Ordine degli Psicologi.

il seminario è riservato agli studenti dell’ultimo anno della triennale, studenti della Magistrale e laureati.

Per iscrizioni e info: deontologia.psicologi@gmail.com.

LOCANDINA

Mar 242015
 

Nell’ambito del programma Visiting Professor 2014-2015, finanziato dalla Regione Autonoma Sardegna,  il prof. DAVID OPPENHEIM terrà due seminari scientifici:

PARENTAL INSIGHTFULNESS: ITS IMPORTANCE FOR A SECURE CHILD-PARENT RELATIONSHIP
8 aprile dalle 9 alle 12
Aula 4B, Facoltà di Studi Umanistici, Via Is Mirrions 1

SECURE ATTACHMENT IN CHILDREN WITH AUTISM: THE IMPORTANCE OF MATERNAL INSIGHTFULNESS
9 aprile dalle 16 alle 19
Aula Motzo, Facoltà di Studi Umanistici, Via Is Mirrions 1

David Oppenheim, Full Professor presso il Department of Psychology (Università of Haifa – Israel), Head of MA committee, Child Development Program, Faculty of Social Sciences (University of Haifa – Israel), Consulting Editor della rivista Child Development e Member of the Editorial board della rivista Attachment and Human Development, è uno di maggiori studiosi a livello internazionale nell’ambito dell’attaccamento.  In particolare, con Nina Koren-Karie (202), ha introdotto il costrutto dell’insightfulness, vale a dire la capacità intuitiva del genitore di vedere il mondo dal punto di vista del bambino e riuscire, contemporaneamente, a comprendere empaticamente le motivazioni implicite del suo comportamento. Ha applicato le metodologie e i concetti relativi all’attaccamento a popolazioni cliniche, con un contributo originale allo studio dell’autismo.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar