Programma corsi

 

SF/0113 - PEDAGOGIA DELL'INFANZIA

Anno Accademico ​2020/2021

Docente
LAURA ​PINNA (Tit.)
Periodo
Primo Semestre ​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale ​
Lingua Insegnamento
ITALIANO ​



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[30/34] ​ ​SCIENZE DELL'EDUCAZIONE E DELLA FORMAZIONE [34/00 - Ord. 2019] ​ ​PERCORSO COMUNE630
Obiettivi

Il Corso intende fornire un quadro integrato delle principali teorie pedagogiche sull'educazione dell'infanzia. Svolgerà una riflessione sulle principali questioni pedagogiche intorno al senso dell'educazione nell’infanzia e all’idea di bambino e di bambina. I quadri teorici di cura pedagogica ed educativa verranno proposti in un’ottica critica e di confronto, con un particolare approfondimento della Convenzione ONU sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza (Convention on the Rigths of the Child - CRC), finalizzato all’analisi dei bisogni educativi e formativi per un adeguato intervento educativo e pedagogico. A tal fine si approfondiranno i saperi dell'educatore professionale socio- pedagogico e della conseguente capacità di intervenire con bambini nei contesti della prima infanzia.
In relazione ai descrittori di Dublino, al termine del corso è previsto per gli studenti il raggiungimento dei seguenti obiettivi formativi.

1. Conoscenza e comprensione
Conoscenza degli sviluppi storici delle teorie e dei modelli filosofici, psicologici, pedagogici e socio- antropologici relativi allo studio della prima infanzia. Conoscenza e comprensione dei principali aspetti pedagogici e didattici relativi all'educazione dei bambini nella prima infanzia, alla strutturazione dei servizi e degli spazi, all'inclusione e integrazione dei bambini con disabilità. Conoscenza delle principali tipologie di servizi per la prima infanzia presenti nel contesto regionale, nazionale e internazionale; comprensione delle dinamiche connesse all'educazione nella prima infanzia in relazione a: le differenti tipologie familiari; i fattori socio-ambientali, etnici e culturali; le condizioni economiche e sociali.

2. Capacità di applicare le conoscenze
Capacità di impiego delle conoscenze e delle metodologie specifiche nell'ideazione, progettazione e valutazione di interventi e progetti ludici ed educativi relativi alla prima infanzia anche in riferimento all'area della disabilità. Conoscenza e capacità di impiego di metodologie e tecniche di animazione, gioco, narrazione, espressività sensoriale e motoria adeguate all'armonico sviluppo del singolo bambino e con il gruppo in una prospettiva di sistema. Conoscenza e capacità di applicazione di strumenti e tecniche di osservazione dei bambini nei contesti educativi.

3. Autonomia di giudizio
Capacità di osservare, raccogliere ed interpretare dati e informazioni utili a consentire l'assunzione di decisioni, finalizzate alla progettazione, attuazione e valutazione delle attività educative assumendo un approccio riflessivo, critico e attento alle specificità dei contesti e, al tempo stesso, una tensione costante a risultati orientati all'efficacia.

4. Abilità comunicative
Capacità di comunicare e collaborare nel piccolo e nel grande gruppo di lavoro e nelle reti interistituzionali, sapendo utilizzare un adeguato registro linguistico e mostrare capacità comunicativo- relazionali nelle fasi di progettazione, realizzazione, gestione, e verifica degli interventi come nella capacità di restituire e di rendicontare gli esiti degli stessi.

5. Capacità di apprendere
Capacità di studio attento, critico e costante, utile e necessaria per riuscire ad operare efficacemente sia individualmente che come componenti di un’equipe.

Prerequisiti

Quelli previsti dal Corso di Studi.

Contenuti

Il corso si svilupperà intorno agli elementi caratterizzanti la famiglia contemporanea, dai quali si partirà per riflettere sulle identità, i modelli e le teorie della pedagogia dell’infanzia.
Si approfondirà l’idea di bambino e di bambina della contemporaneità, evidenziandone bisogni e potenzialità. A tal fine si approfondiranno i seguenti focus: la relazione educativa, la socializzazione, il gioco e la pluralità dei linguaggi al nido. Si rifletterà sulla Convenzione ONU sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza (Convention on the Rigths of the Child - CRC)
Si definiranno e presenteranno gli strumenti e le pratiche dell’osservazione quali elementi fondamentali per la progettazione educativa. A tal fine i focus di approfondimento saranno: le cornici educative del lavoro al nido (spazi fisici e simbolici)
Si presenteranno e approfondiranno i seguenti temi: il profilo pedagogico e professionale dell’educatore per l’infanzia. Il sistema 0-6 nella prospettiva ECEC. Il sistema educativa 0-6 in Italia: la legge 107/2015.

Metodi Didattici

Nel rispetto del Manifesto Generale degli Studi di Ateneo per l’A.A. 2020/21 per soddisfare le esigenze didattiche specifiche connesse alla situazione epidemiologica, la didattica verrà erogata contemporaneamente sia in presenza sia online, delineando dunque una didattica mista che possa essere fruita nelle aule universitarie ma al contempo anche a distanza. Ogni studente, all'inizio del semestre può optare, con scelta vincolante, per la didattica in presenza o a distanza. In funzione della disponibilità delle aule e del numero di studenti che opteranno per la modalità in presenza, potrà essere prevista comunque una turnazione per l'effettivo accesso in aula. Le lezioni per chi non sarà in presenza potranno essere seguite in modo sincrono o asincrono.

Verifica dell'apprendimento

Modalità d’esame
È prevista una valutazione in itinere che si svolgerà mediante un test scritto online di verifica con domande chiuse e aperte sulle diverse parti del programma. Al termine del corso verrà inoltre svolto un breve colloquio orale.
Gli studenti non frequentanti svolgeranno un unico esame orale.

Modalità e criteri di valutazione
In considerazione della situazione epidemiologica, sia gli studenti che frequenteranno in presenza, sia gli studenti che seguiranno le lezioni online in modo sincrono o asincrono dovranno sostenere una prova orale sul programma d'esame. La modalità in presenza e/o online dello svolgimento della prova dipenderà dalle disposizioni di Ateneo al momento degli appelli.
Il punteggio della prova d'esame è attribuito mediante un voto espresso in trentesimi. Nella risposta la determinazione del punteggio tiene conto dei seguenti elementi:
- per il test di valutazione in itinere: il test prevede per ogni risposta corretta l'assegnazione di 1 punto alle domande a risposta chiusa e fino ad un massimo di 3 punti per quelle a risposta aperta. È possibile conseguire la lode se oltre a padroneggiare i concetti si dimostreranno capacità di riflessione critica e rielaborazione personale.
- Per la prova orale: capacità argomentative e aderenza contenutistica ai quesiti proposti.
Il voto finale, espresso in trentesimi, sarà il frutto della media del voto assegnato al test integrata dagli esiti del colloquio orale.
Per conseguire un punteggio pari a 30/30 e lode, lo studente deve dimostrare di aver acquisito una conoscenza eccellente di tutti gli argomenti trattati durante il corso, attraverso un’esposizione completa, arricchita da spunti critici, analisi e rielaborazioni coerenti.

Testi

1) A. Bobbio, Pedagogia dell'infanzia. Processi culturali e orizzonti formativi, Ed. Morcelliana, Lavis (TN), 2020.
2) A. Bobbio, D. Savio, Bambini, famiglie e servizi. Verso un sistema integrato 0-6, Mondadori, Milano 2019.

Altre Informazioni

Il programma è riferito all'anno accademico 2020/2021. Studenti immatricolati precedentemente possono sostenere, previa comunicazione al docente, l’esame con il programma previsto all’anno del proprio corso.
La docente riceve su appuntamento. Per prendere appuntamento, inviare una email all'indirizzo l.pinna@unica.it . In considerazione dell'emergenza sanitaria Covid 19, il ricevimento potrà svolgersi tramite piattaforme online (M-Teams, Zoom, Gsuite).

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar