Programmi

 

SF/0074 - STORIA MEDIEVALE E DIDATTICA DELLA STORIA

Anno Accademico ​2019/2020

Docente
OLIVETTA ​SCHENA (Tit.)
Periodo
Primo Semestre​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale​
Lingua Insegnamento
ITALIANO​



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[30/46] ​ ​SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA [46/00 - Ord. 2011] ​ ​PERCORSO COMUNE860
Obiettivi

Conoscenza e capacità di comprensione
Alla fine del corso gli studenti dovranno:
conoscere e comprendere la storia dellEuropa medievale dalla fine dell'Impero romano d'Occidente alla fine dellImpero romano dOriente (476-1453);
conoscere e comprendere i fondamenti teorici e il lessico della disciplina;
conoscere e comprendere i principali strumenti bibliografici tradizionali ed elettronici adoperati dagli storici del mondo medievale;
conoscere e comprendere criticamente i diversi tipi di fonti (letterarie e documentarie; scritte e iconografiche) utili per lo studio del Medioevo e i diversi approcci metodologici richiesti dal loro esame;
conoscere e comprendere alcuni elementi della storia della Sardegna medievale (storia politica, economica e sociale);
conoscere e comprendere alcuni strumenti della didattica della storia e in particolare di quella della storia medievale.
Capacità di applicare conoscenza e comprensione
Le conoscenze e capacità sopra indicate consentiranno agli studenti di:
organizzare e realizzare interventi didattici coerenti con le competenze acquisite, da perseguire con le specificità del gruppo classe a cui essi saranno rivolti;
adottare strategie didattiche confacenti ai bisogni dei diversi tipi di allievi con cui entreranno in contatto nella scuola;
confrontarsi nel modo più adeguato con gli altri insegnanti della classe negli ambiti della programmazione e della progettazione.
Autonomia di giudizio
Alla fine del corso gli studenti sapranno:
autovalutare le proprie competenze;
valutare con autonomia di giudizio le tematiche affrontate e le posizioni ideologiche contenute nelle fonti medievali e nella storiografia moderna;
valutare criticamente le proprie e le altrui proposte didattiche;
acquisire capacità di riflessione autonoma e critica in relazione alle diverse situazioni dellesercizio professionale;
Abilità comunicative
Alla fine del corso gli studenti sapranno:
esporre in modo chiaro gli avvenimenti della storia dellEuropa medievale, collocandoli entro il loro contesto cronologico, geografico, politico e sociale;
esporre chiaramente e criticamente i diversi tipi di fonti (letterarie e documentarie; scritte e iconografiche) utili per lo studio del Medioevo.
Capacità di apprendimento
A conclusione del corso gli studenti:
disporranno degli strumenti per procedere ad unopera di aggiornamento costante e autonomo delle conoscenze acquisite nel campo della disciplina.

Prerequisiti

Conoscenza di base della storia e della geografia del mondo medievale.

Contenuti

Durante il corso (60 ore) sarà delineata la storia dellEuropa medievale (avvenimenti politico-militari, istituzioni, amministrazione, economia, società, aspetti religiosi) dalla fine dellImpero romano dOccidente alla fine dellImpero romano dOriente. Particolare attenzione sarà riservata a:
i Regni romano-barbarici e Bisanzio;
lIslam in espansione e lEuropa feudale;
la crescita dellOccidente (secoli XI-XII);
ll Duecento e il primo Trecento;
la fine del Medioevo: la crisi del Trecento e il consolidamento delle monarchie;
la Sardegna dei secoli XIII-XV nel contesto italiano e mediterraneo (storia politica, amministrativa, sociale ed economica);
la storia della Sardegna tardo medievale nelle fonti documentarie conservate negli Archivi sardi e spagnoli.
La ricostruzione storica sarà effettuata tramite lanalisi dei diversi tipi di fonti (letterarie e documentarie) disponibili. È. Inoltre, prevista lesposizione dei principali strumenti bibliografici ed elettronici utili per lo studio della storia medievale.
Gli aspetti della didattica della storia saranno proposti nel corso della trattazione degli argomenti sopra elencati e verteranno su:
comprensione storica e stereotipi infantili;
concetti e apprendimento della storia
la spiegazione storica;
la storia e la programmazione;
selezione e lettura delle fonti;
contestualizzazione delle fonti;
il lavoro in classe.

Metodi Didattici

Lezioni frontali effettuate con l'ausilio di materiale multimediale e discussioni sui temi trattati (lettura delle fonti letterarie e documentarie; aspetti della didattica).

Verifica dell'apprendimento

Modalità
La valutazione dello studente sarà effettuata in una prova orale.

Studenti frequentanti
Nel corso della prova il candidato dovrà rispondere a quattro domande. Tre riguarderanno gli argomenti della storia dell’Europa e della Sardegna medievale (le domande sulla storia della Sardegna medievale potranno anche consistere nella lettura e nel commento di qualcuna delle fonti antiche incluse nel programma). La quarta domanda riguarderà gli aspetti della didattica della storia.

Studenti non frequentanti
Nel corso della prova il candidato dovrà dimostrare di conoscere in maniera adeguata la bibliografia indicata nella sezione “Testi di riferimento (bibliografia per la preparazione dell’esame)”, rispondendo ad almeno quattro domande ad essa inerenti.

Regole
Il punteggio della prova d’esame è attribuito mediante un voto espresso in trentesimi. L’esame verifica il raggiungimento degli obiettivi formativi indicati nella sezione “Conoscenza e capacità di comprensione”.

Criteri
Per superare l’esame e riportare quindi un voto non inferiore a 18/30 il candidato dovrà dimostrare una conoscenza sufficiente degli argomenti richiesti durante la prova. Per conseguire il punteggio di 30/30 e lode lo studente dovrà invece dimostrare di averne acquisito una conoscenza eccellente.
In modo adeguato al livello del corso ai fini della valutazione saranno inoltre prese in considerazione

• le capacità di analisi e sintesi,
• la padronanza espressiva e la chiarezza espositiva
• l’uso corretto del lessico della disciplina.

e le capacità dello studente di:
• esporre gli argomenti in modo organico
• inquadrarli correttamente dal punto di vista cronologico e geografico,
• istituire collegamenti tra le parti del programma
• utilizzare e leggere criticamente le fonti medievali.

Testi

Si consiglia lo studio di uno dei manuali per i Licei e Scuole Superiori più diffusi: Spini, Villari, Saitta, Desideri, De Rosa, Comba, Vitolo, Montanari, Piccinni, Corso-Pispisa-Vetere, Cardini-Montesano con attenzione ad alcuni aspetti della storia della Sardegna medievale, che possono essere acquisiti con lo studio del volume Schena O.-Tognetti S., La Sardegna medievale nel contesto italiano e mediterraneo (secc. XI-XV), Monduzzi Editoriale, Milano 2011; e del saggio Schena O., The kingdom of Sardinia and Corsica, in The Italian Renaissance State, edited by A. Gasperini and I. Lazzarini, Cambridge University Press, New YorK 2012, pp. 50-68; 521-526; Tognetti S., L'economia della Sardegna nel tardo Medioevo: spunti di riflessione a margine di nuove ricerche, mi RiMR, 18 (giugno 2017), pp. 56-71; Schena O., From general to local History. Reflections on the utility of History,in Teaching and Valuing the History Sradinia. Reflections, Exsperiences and Best Practices, edited by Esther Martì Sentanes (ed.), Cagliari, CNR-ISEM, 2017, pp. 15-28.

Testi di approfondimento
Il tema delle fonti della storia medievale va approfondito attraverso lo studio di uno dei seguenti volumi:
Petrucci A., Medioevo da leggere. Guida allo studio delle testimonianze scritte del Medioevo italiano, Piccola Biblioteca Einaudi 571, Torino 1992;
Tramontana S., Capire il Medioevo. Le fonti e i temi, Carocci Editore/Università 625, Roma 2005;
Cammarosano P., Guida allo studio della storia medievale, Editori Laterza/MdB 23, Bari 2004.
Senatore F., Medioevo: istruzioni per l'uso, Genova, Bruno Mondadori. 2008.

Per gli aspetti concernenti la didattica della storia si segnalano i seguenti testi:
Dondarini R., Lalbero del tempo. Motivazioni, metodi e tecniche per apprendere e insegnare la storia, Pàtron Editore, Bologna 2007; Borghi B., Come volare sulle radici. Esperienze di didattica della storia, Pàtron Editore, Bologna 2005.
Borghi B., La storia: indagare apprendere comunicare, Pàtron Editore, Bologna 2016;

Per gli studenti non frequentanti è prevista la lettura critica di:
Abulafia D., Il grande mare, Mondadori, Milano 2010

Brevi saggi e unantologia di documenti saranno distribuiti a lezione e caricati sul sito del docente: http://people.unica.it/olivettaschena/ voce Didattica, a disposizione degli studenti non frequentanti.

Altre Informazioni

Il docente riceve gli studenti nel suo studio (nr. 95 al III piano del corpo centrale della Facoltà di Studi Umanistici, via Is Mirrionis 1, Cagliari). Gli orari di ricevimento saranno consultabili nel sito del docente:
http://people.unica.it/olivettaschena/
Gli studenti sono invitati a consultare il sito e in particolare la sezione avvisi per avere informazioni su eventuali modifiche di orario o altre informazioni.
Tutti gli studenti, e in particolare quelli non frequentanti, sono invitati a contattare il docente per discutere di eventuali dubbi che potranno emergere nel corso dello studio.
Si ricorda che è attivo un Ufficio Disabilità (https://www.unica.it/unica/it/ateneo_s01_ss02_sss06_02.page) che, come previsto dalla Legge n.17/99 e compatibilmente con le linee progettuali e le risorse disponibili, su richiesta, consente di realizzare interventi il più possibile personalizzati e rispondenti alle esigenze del singolo studente. Per accogliere, quindi, le esigenze specifiche e poter individualizzare le modalità di studio e verifica, la docente invita a presentarsi presso tale servizio, che rilascerà apposita certificazione.
Gli studenti Erasmus, prima della partenza o durante il soggiorno allestero, sono invitati a contattare il docente per eventuali chiarimenti sul programma e i testi di studio.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar