Programmi

 

SF/0050 - LETTERATURA PER L'INFANZIA

Anno Accademico ​2015/2016

Docente
SUSANNA ​BARSOTTI (Tit.)
Periodo
Secondo Semestre​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale​
Lingua Insegnamento
ITALIANO​



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[30/46] ​ ​SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA [46/00 - Ord. 2011] ​ ​PERCORSO COMUNE970
Obiettivi

Obiettivi: promuovere la conoscenza dello sviluppo storico della letteratura per l’infanzia; promuovere la consapevolezza del valore dell’immaginario; analizzare le ragioni e le funzioni pedagogiche delle storie rivolte all’infanzia, soffermandosi sulla narrazione scritta e per immagini.
Conoscenze e abilità attese: sapersi orientare tra i principali autori e testi della letteratura per l’infanzia; saper operare collegamenti tra testo letterario, iconografico, filmico, massmediologico; saper interrogare i testi attraverso strumenti adeguati.

Prerequisiti

Capacità di analisi del testo; capacità di connettere testi di generi diversi;capacità di lavoro cooperativo.

Contenuti

Il corso si propone di offrire una panoramica storica relativa alle origini e allo sviluppo della letteratura per l'infanzia indagata attraverso lo sguardo della narrazione, fatta di parole e immagini che collaborano. Una particolare attenzione sarà riservata al ruolo che le illustrazioni e le immagini in generale (derivate da libri, cinema, mostre, tv, ecc.) hanno nella produzione per ragazzi in particolare e nella formazione di uomini e donne in generale. L'abitudine degli adulti ad incanalare l'attenzione di bambini e bambine su stimoli che si ritengono "adatti" escludendone altri perché supposti troppo complessi e difficili, impoverisce le potenzialità del loro sviluppo cognitivo, limitandone il bagaglio esperienziale e le possibilità evolutive. Allo stesso modo l'imposizione di codici iconici e grafici legati a modalità didattiche standardizzate impediscono una scoperta autonoma del sé e del mondo. Si proverà quindi ad indagare l'albo illustrato, in particolare, e il ruolo di una "educazione allo sguardo" in generale, come strumenti, a disposizione di bambini e ragazzi, per la costruzione di un serbatoio di immagini e di suggestioni artistiche private cui poter attingere e che costituiranno, "da grandi", la scenografia di fondo che ne orienterà il pensiero visuale. Una "galleria d'arte" connotata dalla cifra della molteplicità della differenze e della sorpresa con la quale sperimentare la creatività e il pensiero divergente, per poter desiderare autonomamente di imparare a vedere, a re-inventare il mondo e a non pensarlo come tutto già dato.

Metodi Didattici

Lezioni a carattere laboratoriale che prevedono lo svolgimento di alcune attività relative ai temi del corso di volta in volta affrontati e approfondimenti teorici da parte della docente in dialogo con gli studenti.

Verifica dell'apprendimento

L’esame si svolge interamente in forma scritta e prevede: un compito scritto con tre quesiti teorici a risposta aperta sui testi in programma; una relazione scritta su alcune letture a scelta da reperire dall’“Elenco letture” relative al programma d’esame presentato (l’elenco delle letture è reperibile alla pagina docente). La relazione deve essere consegnata la mattina del compito scritto.

Testi

L. BELLATALLA, "La narrativa colorata. La letteratura popolare e l'educazione", FrancoAngeli, Milano, 2015.
E. BESEGHI (A CURA DI), Infanzia e racconto. Il libro, le figure, la voce, lo sguardo, 2 ed., Bononia University Press, Bologna, 2008.
P. BOERO, C DE LUCA, "La letteratura per l’infanzia", 2 ed., Laterza, Roma-Bari, 2010.
M. DALLARI, M. CAMPAGNARO (A CURA DI), "Incanto e racconto nel labirinto delle figure. Albi illustrati e relazione educativa", Erickson, Trento, 2013.
HAMELIN (A CURA DI), "Ad ochhi aperti. Leggere l'albo illustrato", Donzelli, Roma, 2012.
NOTA BENE: sono parte integrante del corso e costituiscono testo d'esame i romanzi, gli albi, le raccolte di poesie, da scegliere dall'«Elenco Letture 2015-2016» che sarà pubblicato, poco prima dell'inizio delle lezioni, tra il materiale didattico alla pagina docente del sito della Facoltà di Studi Umanistici.

Altre Informazioni

Il ricevimento studenti è per appuntamento. Durante il semestre di lezione, ferma restando la possibilità di fissare appuntamenti in giorni e orari diversi, il ricevimento si svolge in genere anche prima o dopo la lezione. Ulteriori precisazioni in merito a giorni e orari durante il secondo semestre, saranno fornite appena disponibile l'orario delle lezioni.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar