Programmi a.a. precedenti

 

E’ possibile consultare il programma degli insegnamenti erogati negli a.a. anni precedenti collegandosi alla Guida Online e selezionando l’anno accademico di interesse

Seleziona l'Anno Accademico:    2012/20132013/20142014/20152015/20162016/20172017/2018

30/35/114 - SOCIOLOGIA DEI PROCESSI CULTURALI E COMUNICATIVI

Anno Accademico ​2017/2018

Docente
EMILIANO ​ILARDI (Tit.)
Periodo
Ciclo Annuale Unico ​
Modalità d'Erogazione
Teledidattica ​
Lingua Insegnamento
ITALIANO ​



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[30/35] ​ ​SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE [35/00 - Ord. 2014] ​ ​PERCORSO COMUNE1260
Obiettivi

Obiettivi formativi:
CONOSCENZA E CAPACITA’ DI COMPRENSIONE: apprendimento delle teorie fondamentali dei communication studies e della sociologia della cultura: teoria ipodermica, teoria degli usi e delle gratificazioni, teoria dell’agenda setting, differenze tra la sociologia della comunicazione e la mediologia di impronta mcluhaniana, modelli di analisi di un processo culturale
CAPACITA’ APPLICATIVE: lo studente dovrà essere in grado di applicare tutte le conoscenze generali all’analisi di processi culturali specifici che saranno trattati durante il corso.
AUTONOMIA DI GIUDIZIO: lo studente dovrà sviluppare capacità di analisi di processi culturali scelti autonomamente e presentati pubblicamente durante il corso
ABILITÀ NELLA COMUNICAZIONE: Una volta interiorizzato questo approccio multidisciplinare fondamentale allo studio dei fenomeni culturali, lo studente dovrà essere in grado di produrre lui stesso “oggetti mediali” calati nel periodo storico in cui vive (analisi storiche di singoli processi culturali, script, sceneggiature, speech, audiovideo, etc.)
CAPACITÀ DI APPRENDERE: lo studente svilupperà una metodologia di studio e analisi che gli permetta di interpretare e approfondire le problematiche legate alle modalità di evoluzione e trasformazione della cultura che gli si presenteranno nel proseguo dello studio e della carriera universitaria/lavorativa nel campo della comunicazione e dei media
COMPETENZE ATTESE: sviluppo della capacità di comprendere e produrre testi utilizzando tutti i media presenti nella mediasfera attuale (analisi storiche di singoli processi culturali, script, sceneggiature, speech, audiovideo, etc.)

Prerequisiti

È indispensabile la conoscenza delle principali teorie sociologiche del XIX e del XX secolo con particolare attenzione a Weber, Marx, Benjiamin e i cultural studies

Contenuti

I media da sempre costituiscono l’ambiente fondamentale di costruzione di identità e culture. Il corso prevede una prima parte dedicata alla scienza dei media vista come ambito autonomo e diversa quindi dalla sociologia e dalla teoria della comunicazione; la seconda parte invece si occuperà del rapporto tra cultura e media procedendo all’analisi approfondita di singoli processi culturali e oggetti mediali:
- le trasformazioni del romanzo in rapporto con l’evoluzione mediale e con le trasformazioni del contesto urbano
- le condizioni che hanno portato alla formazione dell’immaginario americano nel corso del XX secolo
- la comunicazione della memoria, dei patrimoni e delle istituzioni culturali (musei aree archeologiche, archivi) nella nuova società digitale
- l’importanza che sempre più stanno assumendo i videogiochi sia come nuovo strumento di costruzione di identità e di relazione con il mondo e con gli altri sia come nuovi ambienti di conoscenza e apprendimento.
- l’evoluzione della musica elettronica dai primi esperimenti futuristi fino alla musica techno
In questa seconda parte, che avrà un’articolazione laboratoriale, gli studenti dovranno scegliere e approfondire, studiandola individualmente o in gruppo, una di queste tematiche.

Metodi Didattici

1) Modalità di erogazione: l’insegnamento viene erogato in modalità e-learning e prevede una parte di didattica erogata e una parte di didattica interattiva. La didattica erogata consiste in 20 ore di lezioni frontali in aula, che vengono videoriprese e messe a disposizione degli studenti entro 5 giorni lavorativi. La didattica interattiva consiste nella proposta di compiti/progetti/discussioni nei forum, che gli studenti portano avanti nella piattaforma didattica, con la guida del tutor e su cui ricevono feedback generali e individuali.
2) Frequenza: essendo un corso in e-learning il concetto di frequenza non coincide con la presenza in aula, ma con la partecipazione. Gli studenti potranno scegliere se frequentare il corso in modalità “attiva” (partecipando attivamente a lezioni e laboratori, interagendo costantemente con il docente e il tutor, impegnandosi in lavoro di gruppo on line o in aula) o in modalità “classica” studiando individualmente i materiali caricati nella piattaforma didattica online, la bibliografia che sarà indicata durante il corso e svolgendo compiti appositamente predisposti per questa tipologia di frequenza
3) Ore d’aula: per sviluppare il programma l’erogazione dell’insegnamento si articola in 10 incontri di 2 ore ciascuno (di lezioni frontali e di discussione, simulazioni delle prove ed esercitazioni) e una serie di laboratori dedicati agli studenti che frequentano in modalità “attiva”.
4) Lavori di gruppo: gli studenti che desiderano frequentare il corso in modalità “attiva” saranno coinvolti in lavori di gruppo finalizzati alla realizzazione di “oggetti mediali” quali sceneggiature, video, script, etc,.
5) Altre attività: su richiesta degli studenti vengono offerti e organizzati incontri di approfondimento, workshop, laboratori e gruppi di lettura, in presenza e tramite strumenti di web conferencing.

Verifica dell'apprendimento

Le modalità di esame differiscono a seconda se lo studente frequenta in modalità “attiva” o in modalità “classica”.

Modalità “attiva”: due prove in itinere; consegna di un lavoro di gruppo, essenzialmente la progettazione di una campagna di comunicazione basata sul digital storytelling, sotto forma di relazione finale, script, sceneggiatura, audiovideo e sito internet.
Criteri di attribuzione del voto finale (espresso in trentesimi): verrà valutato il livello di information literacy (capacità di identificare, individuare, valutare, organizzare, utilizzare e comunicare le informazioni) raggiunto dal gruppo alla fine del corso; la capacità di lavorare in gruppo e di rispettare i compiti (prove in itinere) assegnati dal docente durante il corso; il livello di corrispondenza tra il lavoro finale di gruppo e gli obiettivi formativi.

Modalità “classica” (voto finale espresso in trentesimi): una prova orale sui testi in programma e su tutti i materiali e le videolezioni) presenti in piattaforma che mira ad accertare l’apprendimento da parte dello studente delle nozioni fondamentali della materia. Una tesina su un'opera a scelta dello studente (romanzo, film, serie tv, videogame) che mira ad accertate la sua capacità di applicare le conoscenze erogate durante il corso a un test specifico.

Testi

I materiali di studio si compongono di diversi elementi che consentono di chiarire e consolidare i concetti e gli obiettivi del corso.
Nell’ambiente di studio virtuale (piattaforma didattica) si trovano i pacchetti multimediali che illustrano in modo sintetico tutti i concetti proposti nel corso e i loro reciproci legami. Attorno a tale strumento ruotano le lezioni (videoriprese e caricate in piattaforma) e gli approfondimenti in vari formati (testi, interviste, simulazioni, seminari, laboratori).
I testi di riferimento saranno indicati durante il corso in base agli argomenti che lo studente scelga autonomamente di approfondire.

Altre Informazioni

Nell’ambiente di studio virtuale (piattaforma didattica) si trovano i pacchetti multimediali che illustrano in modo sintetico tutti i concetti proposti nel corso e i loro reciproci legami. Attorno a tale strumento ruotano le lezioni (videoriprese e caricate in piattaforma) e gli approfondimenti in vari formati (testi, interviste, simulazioni).

contatti | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy