Programmi

 

30/45/119 - SOCIOLOGIA DEI PROCESSI ECONOMICI E DEL LAVORO

Anno Accademico ​2019/2020

Docente
MARIA LETIZIA ​PRUNA (Tit.)
Periodo
Secondo Semestre ​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale ​
Lingua Insegnamento
ITALIANO ​



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[30/45] ​ ​PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E DEI PROCESSI SOCIO-LAVORATIVI [45/00 - Ord. 2012] ​ ​PERCORSO COMUNE860
Obiettivi

Gli obiettivi del corso consistono nel fornire a studentesse e studenti i principali strumenti teorici e metodologici per la conoscenza e l'analisi sociologica del lavoro e delle sue trasformazioni, e per la conoscenza e comprensione dei meccanismi di strutturazione e funzionamento dei mercati del lavoro nel contesto locale e globale. Il corso approfondirà il ruolo del lavoro nella società contemporanea, le forme e le condizioni dell'occupazione e della disoccupazione, le caratteristiche e i cambiamenti delle forze di lavoro, i comportamenti e le scelte della domanda e dell'offerta, le disuguaglianze che connotano la partecipazione al mercato del lavoro (di genere e generazionali, educative e territoriali), i rapporti di forza tra capitale e lavoro, l'intervento pubblico nella regolazione del mercato e del lavoro e nella protezione dai rischi sociali connessi al lavoro.
Conformemente a quanto previsto dai Descrittori di Dublino (I-V), alla fine del corso studentesse e studenti avranno acquisito le seguenti conoscenze e abilità:
I. Conoscenza e capacità di comprensione: studentesse e studenti saranno in grado di conoscere e comprendere le problematiche più rilevanti che riguardano il lavoro nella società contemporanea; acquisiranno la conoscenza e comprensione delle dinamiche fondamentali del mercato del lavoro e delle condizioni sociali legate al lavoro, alle sue caratteristiche formali e informali, e alla sua mancanza o perdita individuale e collettiva.
II. Capacità di applicare conoscenza e comprensione: studentesse e studenti saranno in grado di applicare le conoscenze acquisite per elaborare una analisi dei processi socio-economici che riguardano il lavoro e i suoi significati nella società contemporanea.
III. Autonomia di giudizio: studentesse e studenti saranno in grado di formarsi un giudizio critico indipendente sulle problematiche socio-economiche che riguardano il lavoro; di confrontarsi con temi complessi avendo consapevolezza delle diverse forme e dimensioni delle disuguaglianze nel mercato e nel lavoro.
IV. Abilità nella comunicazione: studentesse e studenti sapranno comunicare le competenze acquisite con linguaggio appropriato, esprimere ed argomentare le proprie opinioni sulle questioni di maggiore interesse affrontate nel corso.
V. Capacità di apprendimento: studentesse e studenti acquisiranno la capacità di apprendere e aggiornare le conoscenze sui temi del lavoro da una prospettiva sociologica.

Prerequisiti

Una buona conoscenza dei fondamenti della sociologia e della statistica.

Contenuti

I principali argomenti trattati nel corso:
1) Il lavoro nelle società contemporanee: valore e significati
2) Gli strumenti per l'analisi del mercato del lavoro: concetti preliminari, classificazioni, indicatori
3) Le fonti dei dati e le metodologie di rilevazione
4) La struttura e il funzionamento del mercato del lavoro
5) La partecipazione al lavoro delle donne: disuguaglianze e segregazione occupazionale
6) Dimensioni, caratteristiche e cambiamenti dell'occupazione e della disoccupazione
7) La divisione sociale del lavoro
8) Lavoro e famiglie: scelte e strategie di conciliazione
9) Precarietà del lavoro, frammentazione e insicurezza sociale
10) Stato e mercato nella regolazione del lavoro

Metodi Didattici

Il corso si articola in 30 lezioni di 2 ore ciascuna. Alle lezioni frontali, con il supporto di slide e materiale multimediale, si aggiungono esercitazioni per la conoscenza e l'utilizzo delle principali fonti statistiche e amministrative sul lavoro e il mercato del lavoro, l'individuazione e l'uso di dati e informazioni per l'analisi del mercato del lavoro e strumenti per la ricerca documentale e bibliografica sugli argomenti trattati nel corso. Le lezioni frontali, con discussione degli argomenti trattati, costituiranno non meno dell'80 per cento delle ore del corso, ma la distribuzione delle ore tra lezioni frontali ed esercitazioni terrà conto anche degli interessi espressi dagli studenti.

Verifica dell'apprendimento

Per studentesse e studenti che frequentano regolarmente le lezioni, la verifica avviene in due fasi: in itinere, attraverso la sollecitazione di interventi durante le lezioni e le esercitazioni e attraverso una prova intermedia (prova scritta con domande a risposta aperta sul programma svolto nella prima parte del corso), e al termine del corso attraverso una prova scritta con domande a risposta aperta sul programma della seconda parte del corso, con richiami anche ai principali temi trattati nell'intero corso.
Per studentesse e studenti che non frequentano le lezioni o le frequentano sporadicamente, la verifica avviene al termine del corso, attraverso una prova scritta con domande a risposta aperta sull'intero programma del corso e tali da consentire di argomentare le risposte e di collegare diversi argomenti trattati nel corso.
La valutazione è espressa in trentesimi. La determinazione del voto finale tiene conto dei seguenti elementi:
1. la conoscenza degli argomenti trattati nel corso e la padronanza dei concetti utilizzati;
2. la capacità di cogliere in modo critico i nessi che intercorrono tra i temi trattati, in una visione di sintesi;
3. la capacità di applicare criticamente le conoscenze all'analisi del mercato del lavoro;
4. l'utilizzo di un linguaggio appropriato e di una ortografia corretta.
Per superare l'esame e riportare quindi un voto non inferiore a 18/30, studentesse e studenti devono dimostrare di aver acquisito un livello sufficiente di conoscenza e comprensione degli argomenti trattati nel corso e una sufficiente padronanza dei concetti (punto 1), una sufficiente capacità di sintesi di collegamento dei temi trattati (punto 2), una sufficiente capacità di applicare le conoscenze acquisite all'analisi dei mercato del lavoro (punto 3), l'uso di un linguaggio sufficientemente appropriato e senza errori gravi (punto 4).
Per conseguire un punteggio pari a 30/30 e lode, studentesse e studenti devono dimostrare di aver acquisito una conoscenza e comprensione eccellente di tutti gli argomenti trattati nel corso e un'ottima padronanza dei concetti (punto 1), una elevata capacità di cogliere i nessi che intercorrono tra i temi trattati e un'ottima capacità di sintesi (punto 2); una elevata capacità di applicare in modo critico le conoscenze acquisite all'analisi del mercato del lavoro (punto 3), un'ottima capacità argomentativa, con l'uso di un linguaggio corretto e una scrittura fluente e priva di errori (punto 4).

Testi

L'esame dovrà essere preparato sulla base dei seguenti tre testi:

E. Reyneri, Introduzione alla sociologia del mercato del lavoro, Bologna: Il Mulino, 2017
C. Crouch, Se il lavoro si fa GIG, Bologna: Il Mulino, 2019
M.L. Pruna, Donne al lavoro, Bologna: Il Mulino, 2007

E' suggerita anche una lettura a scelta tra le seguenti:

R. Dore, Il lavoro nel mondo che cambia, Bologna: Il Mulino, 2005
B. Ehrenreich, Una paga da fame, Milano: Feltrinelli, 2004.
L. Gallino, Vite rinviate. Lo scandalo del lavoro precario, Roma-Bari: Laterza, 2014
R. Sennett, Luomo flessibile, Milano: Feltrinelli, 2001

SI INVITANO STUDENTI E STUDENTESSE A VERIFICARE ALL'INIZIO DEL CORSO EVENTUALI CAMBIAMENTI NEI TESTI INDICATI.

Altre Informazioni

Oltre i testi di riferimento indicati e le letture a scelta, il materiale d'esame comprenderà le slide delle lezioni che la docente metterà a disposizione, oltre ad articoli, documenti e altro materiale che verrà indicato nel corso delle lezioni.

contatti | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy