Insegnamenti

 

Storia della filosofia morale 2018-2019 – PROGRAMMA DEFINITIVO E TESTI

Storia della filosofia morale 2017-2018 – PROGRAMMA DEFINITIVO E TESTI

Storia della filosofia morale 2016-17 PROGRAMMA DEFINITIVO

Storia della filosofia morale 2015-16 PROGRAMMA DEFINITIVO

 

20/39/042 - FILOSOFIA DELLA STORIA

Anno Accademico ​2020/2021

Docente
PIERPAOLO ​CICCARELLI (Tit.)
Periodo
Primo Semestre ​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale ​
Lingua Insegnamento
ITALIANO ​



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[20/39] ​ ​FILOSOFIA [39/00 - Ord. 2013] ​ ​PERCORSO COMUNE630
Obiettivi

Il corso mira all'acquisizione dei seguenti obiettivi formativi (secondo i descrittori di Dublino)
A. Conoscenze e capacità di comprensione: Conoscenza di concetti base della filosofia della storia, muovendo dallo studio di almeno un’opera classica della stessa.
B. Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Capacità di applicare metodologie di lettura di testi di filosofia della storia e di utilizzazione della relativa letteratura critica.
C. Autonomia di giudizio: capacità di formulare un giudizio autonomo su questioni di filosofia della storia a partire da un accesso diretto ai materiali documentari e alle fonti primarie, tale da consentire allo studente di collegare criticamente i diversi ambiti dei saperi filosofici e di individuare con chiarezza e riferire idee e concetti alle tradizioni pertinenti.
D. Capacità comunicative: acquisizione di abilità comunicative attraverso l'esercizio della discussione filosofica.
E. Capacità di apprendimento: acquisizione di capacità di apprendimento che consentano allo studente la continuazione degli studi, sia nell'ambito universitario (LM) sia nell'ambito di percorsi professionalizzanti (Master di I Livello).

Prerequisiti

Quale prerequisito formativo, si richiede una cultura di base acquisita nel corso della scuola media superiore

Contenuti

Il corso si propone di introdurre gli studenti alla filosofia della storia sollevando una domanda elementare: cos'è la storia? La discussione della domanda avrà luogo esaminando alcuni testi di Hannah Arendt (1906-1975) e Leo Strauss (1899-1973). Due pensatori che delineano risposte diverse, a volte opposte, ma che hanno in comune il modo di affrontare l'argomento: l'analisi dei concetti secondo il metodo fenomenologico stabilito da Edmund Husserl e Martin Heidegger. Sia Arendt, sia Strauss, cioè, mirano a enucleare le "esperienze fondamentali" che stanno alla base dei diversi modi in cui la storia è stata concettualizzata nella cultura occidentale. Una "storia della storia", insomma, con la quale Arendt e Strauss hanno cercato di affrontare un compito difficile, se non francamente paradossale, ma che la filosofia non sembra poter eludere senza perdere la propria ragion d'essere: cogliere l'essenza (il "che cos'è?") di ciò che non ha essenza (il tempo, il contingente, il caso).

Metodi Didattici

La parte principale del corso consisterà in lezioni frontali dedicate alla lettura ed al commento dei testi. Alcune ore verranno dedicate a esercitazioni a carattere seminariale in occasione delle quali i partecipanti verranno sollecitati a intervenire con domande ed osservazioni.
Il corso, della durata complessiva di trenta ore, prevede tre lezioni settimanali. L'indicazione precisa delle settimane in cui avranno luogo le lezione verrà fornita dal docente all'inizio del corso.

Verifica dell'apprendimento

La prova d'esame consisterà in un colloquio orale, all'inizio del quale verrà rivolta allo studente la cosiddetta 'domanda a piacere'. Gli verrà chiesto, più precisamente, di scegliere un brano dai testi in programma, leggerlo e commentarlo. Esponendo il significato del brano scelto, lo studente dovrà dimostrare di aver presenti i significati complessivi dell'opera studiata. Il docente si riserva perciò la possibilità, una volta ascoltata l'esposizione dello studente, di rivolgergli ulteriori domande, sulla parte da lui scelta o anche su altre parti, intese a verificare il grado di competenza raggiunto nella comprensione dell'argomento d'esame. Per giungere al giudizio sul grado di competenza, dal quale dipende l'assegnazione del voto, il docente valuterà: 1) la capacità di analisi critiche e metodologiche; 2) l'abilità nell'istituire collegamenti tra i diversi argomenti 3) la padronanza espressiva generale e specifica; 4) la disponibilità a confrontarsi con testi di particolare difficoltà concettuale, ovvero, a venire da questo sollecitato a pensare in modo rigoroso ed autonomo.

Testi

Testi di riferimento (bibliografia per la preparazione dell'esame)
Per la preparazione dell'esame, lo studente dovrà studiare parti, che il docente indicherà a lezione e metterà a disposizione sulla propria pagina web, dei seguenti testi:
H. Arendt, Between Past and Future: Six Exercises in Political Thought (1961); tr. it. Tra Passato e futuro, Garzanti, Milano 2017
L. Strauss, What is Political Philosophy? tr. it. parziale Che cos'è la filosofia politica? Scritti su Hobbes e altri saggi, Argalia, Urbino 2017

Foreign students (Erasmus, non-European Mobility) can ask for a Bibliography in other languages, if their language skills are not good enough to carry out their studies in Italian. For specific information they should address an e-mail to pierpaolo.ciccarelli@unica.it

Altre Informazioni

Le lezioni si terranno secondo lorario che verrà indicato in seguito.
AVVERTENZA PER I NON FREQUENTANTI
La frequenza delle lezioni non è obbligatoria, ma è vivamente raccomandata. Coloro che non hanno frequentato il corso sono pregati di mettersi in contatto con il docente prima di iniziare la preparazione dell'esame.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar