Insegnamenti

 

LF/0136 - ANTICHITÀ ROMANE

Anno Accademico ​2019/2020

Docente
PIERGIORGIO ​FLORIS (Tit.)
Periodo
Primo Semestre​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale​
Lingua Insegnamento
ITALIANO​



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[20/41] ​ ​ARCHEOLOGIA E STORIA DELL'ARTE [41/00 - Ord. 2011] ​ ​PERCORSO COMUNE630
[20/42] ​ ​FILOLOGIE E LETTERATURE CLASSICHE E MODERNE [42/00 - Ord. 2008] ​ ​PERCORSO COMUNE630
[20/44] ​ ​STORIA E SOCIETÀ [44/00 - Ord. 2016] ​ ​PERCORSO COMUNE630
Obiettivi

Conoscenza e capacità di comprensione
Alla fine del corso gli studenti avranno una:
conoscenza e comprensione approfondita della storia dell'Impero romano nella prima metà del I secolo d.C. (aspetti politici, militari, istituzionali, sociali, economici, religiosi e geografici);
conoscenza e comprensione approfondita delle dinamiche e dei processi storici del mondo romano nella prima metà del I secolo d.C.;
conoscenza e comprensione approfondita della metodologia e del lessico della disciplina;
conoscenza e comprensione approfondita dei principali strumenti bibliografici tradizionali ed elettronici adoperati dagli storici del mondo romano;
conoscenza e comprensione critica approfondita dei diversi tipi di fonti (primarie e secondarie; antiche e moderne; letterarie e documentarie; scritte e iconografiche) utili per lo studio degli argomenti trattati;
conoscenza e comprensione approfondita dei diversi approcci metodologici richiesti dall'esame delle fonti antiche.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione
Le conoscenze e capacità sopra indicate consentiranno agli studenti di:
analizzare approfonditamente le problematiche, le dinamiche e i processi storici del mondo romano anche con riferimento alle interpretazioni storiografiche e alla storia della storiografia romana;
continuare a studiare autonomamente gli argomenti svolti;
sviluppare idee originali in un ambito di ricerca;
elaborare e reinterpretare le conoscenze storiche acquisite, estendendole anche ad ambiti esterni allo specifico settore di studi.

Autonomia di giudizio
Alla fine del corso gli studenti sapranno:
sottoporre ad autovalutazione le proprie competenze;
valutare con autonomia di giudizio i processi storici affrontati anche in una prospettiva comparata e diacronica;
valutare con autonomia di giudizio le posizioni ideologiche contenute nelle fonti antiche e nella storiografia moderna;
acquisire capacità di ragionamento autonomo e critico in relazione alle diverse situazioni professionali.

Abilità comunicative
Alla fine del corso gli studenti sapranno:
esporre in modo chiaro in ambito di alta divulgazione o di comunicazione scientifica, a interlocutori specialisti e non, le conoscenze di Storia romana acquisite, inquadrandole entro il loro contesto cronologico, geografico, politico e sociale;
esporre chiaramente e criticamente in ambito di alta divulgazione o di comunicazione scientifica, a interlocutori specialisti e non, i diversi tipi di fonti (primarie e secondarie; antiche e moderne; letterarie e documentarie; scritte e iconografiche) utili per lo studio della Storia romana, individuando e valutando correttamente le eventuali posizioni ideologiche in esse contenute;
esporre con sufficiente efficacia didattica i saperi scientifici acquisiti.

Capacità di apprendimento
A conclusione del corso gli studenti:
disporranno degli strumenti per procedere ad un'opera di aggiornamento costante e autonomo delle conoscenze acquisite nel campo della Storia romana.
disporranno degli strumenti per condurre una ricerca personale nel campo della Storia romana, impiegandone correttamente le metodologie;
saranno in grado di proseguire con successo verso i livelli superiori di istruzione universitaria (terzo livello).

Obiettivi

Conoscenza e capacità di comprensione
Alla fine del corso gli studenti avranno una:
conoscenza e comprensione approfondita della storia dell'Impero romano nella prima metà del I secolo d.C. (aspetti politici, militari, istituzionali, sociali, economici, religiosi e geografici);
conoscenza e comprensione approfondita delle dinamiche e dei processi storici del mondo romano nella prima metà del I secolo d.C.;
conoscenza e comprensione approfondita della metodologia e del lessico della disciplina;
conoscenza e comprensione approfondita dei principali strumenti bibliografici tradizionali ed elettronici adoperati dagli storici del mondo romano;
conoscenza e comprensione critica approfondita dei diversi tipi di fonti (primarie e secondarie; antiche e moderne; letterarie e documentarie; scritte e iconografiche) utili per lo studio degli argomenti trattati;
conoscenza e comprensione approfondita dei diversi approcci metodologici richiesti dall'esame delle fonti antiche.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione
Le conoscenze e capacità sopra indicate consentiranno agli studenti di:
analizzare approfonditamente le problematiche, le dinamiche e i processi storici del mondo romano anche con riferimento alle interpretazioni storiografiche e alla storia della storiografia romana;
continuare a studiare autonomamente gli argomenti svolti;
sviluppare idee originali in un ambito di ricerca;
elaborare e reinterpretare le conoscenze storiche acquisite, estendendole anche ad ambiti esterni allo specifico settore di studi.

Autonomia di giudizio
Alla fine del corso gli studenti sapranno:
sottoporre ad autovalutazione le proprie competenze;
valutare con autonomia di giudizio i processi storici affrontati anche in una prospettiva comparata e diacronica;
valutare con autonomia di giudizio le posizioni ideologiche contenute nelle fonti antiche e nella storiografia moderna;
acquisire capacità di ragionamento autonomo e critico in relazione alle diverse situazioni professionali.

Abilità comunicative
Alla fine del corso gli studenti sapranno:
esporre in modo chiaro in ambito di alta divulgazione o di comunicazione scientifica, a interlocutori specialisti e non, le conoscenze di Storia romana acquisite, inquadrandole entro il loro contesto cronologico, geografico, politico e sociale;
esporre chiaramente e criticamente in ambito di alta divulgazione o di comunicazione scientifica, a interlocutori specialisti e non, i diversi tipi di fonti (primarie e secondarie; antiche e moderne; letterarie e documentarie; scritte e iconografiche) utili per lo studio della Storia romana, individuando e valutando correttamente le eventuali posizioni ideologiche in esse contenute;
esporre con sufficiente efficacia didattica i saperi scientifici acquisiti.

Capacità di apprendimento
A conclusione del corso gli studenti:
disporranno degli strumenti per procedere ad un'opera di aggiornamento costante e autonomo delle conoscenze acquisite nel campo della Storia romana.
disporranno degli strumenti per condurre una ricerca personale nel campo della Storia romana, impiegandone correttamente le metodologie;
saranno in grado di proseguire con successo verso i livelli superiori di istruzione universitaria (terzo livello).

Prerequisiti

•Adeguata conoscenza della Storia romana;
•adeguata conoscenza della lingua latina;
•adeguata conoscenza dei principali strumenti dell'analisi storica.

Prerequisiti

Adeguata conoscenza della Storia romana;
adeguata conoscenza della lingua latina;
adeguata conoscenza dei principali strumenti dell'analisi storica.

Contenuti

Il corso (30 ore) si incentrerà sulla figura dell'imperatore Claudio. Saranno esaminati i seguenti punti:

analisi delle fonti;
origini familiari e giovinezza;
ascesa al trono;
Claudio e l'evoluzione del potere imperiale;
la famiglia e la corte;
rapporti con il popolo, il Senato e l'ordine equestre
attività militare;
le province e la politica di integrazione;
amministrazione e legislazione;
giustizia e processi;
economia e finanza;
politica edilizia;
politica religiosa;
la società;
attività letteraria e intellettuale;
morte e divinizzazione;
la reputazione.

La ricostruzione storica sarà effettuata tramite l'analisi dei diversi tipi di fonti (letterarie e documentarie; scritte e iconografiche) disponibili. È inoltre prevista l'esposizione dei principali strumenti bibliografici ed elettronici utili per lo studio della Storia romana.

Metodi Didattici

Lezioni frontali effettuate con l'ausilio di materiale multimediale. A seconda del numero degli studenti, all’inizio delle lezioni sarà distribuito materiale di studio a singoli studenti o a gruppi che costituirà la base per discussioni seminariali da tenere nella parte finale del corso.

Verifica dell'apprendimento

La valutazione dello studente sarà effettuata in una prova orale.

Studenti frequentanti
Nel corso della prova il candidato dovrà rispondere a quattro domande riguardanti i temi trattati durante il corso e quelli contenuti nella bibliografia indicata nella sezione Testi di riferimento (le domande potranno anche consistere nella lettura e nel commento di qualcuna delle fonti antiche incluse nel programma). Se sarà possibile effettuare le discussioni seminariali indicate nella sezione Metodi didattici, una delle domande riguarderà l'approfondimento affrontato dallo studente durante le lezioni.

Studenti non frequentanti
Nel corso della prova il candidato dovrà dimostrare di conoscere in maniera adeguata la bibliografia indicata nella sezione Testi di riferimento, rispondendo ad almeno quattro domande ad essa inerenti.

Regole
Il punteggio della prova d'esame è attribuito mediante un voto espresso in trentesimi. L'esame verifica il raggiungimento degli obiettivi indicati nella sezione Obiettivi formativi.

Criteri
Per superare l'esame e riportare quindi un voto non inferiore a 18/30 il candidato dovrà dimostrare una conoscenza sufficiente degli argomenti richiesti durante la prova. Per conseguire il punteggio massimo di 30/30 e lode lo studente dovrà invece dimostrare di averne acquisito una conoscenza eccellente.
In modo adeguato al livello del corso ai fini della valutazione saranno inoltre prese in considerazione:

le capacità di analisi e sintesi;
la padronanza espressiva e la chiarezza espositiva;
l'uso corretto del lessico della disciplina.

e le capacità dello studente di:
esporre gli argomenti in modo organico;
inquadrarli correttamente dal punto di vista cronologico e geografico;
istituire collegamenti tra le parti del programma;
utilizzare e leggere criticamente le fonti antiche.

Testi

1) Appunti dalle lezioni e materiale distribuito dal docente;
2) Testi e fonti esaminati nel corso delle lezioni;
3) P. Buongiorno, Claudio. Il principe inatteso, Palermo, 21 Editore, 2017 (Bibl.: http://opac.regione.sardegna.it/SebinaOpac/query/BID:MOD1679611;jsessionid=qZR8P0A8pjGrcMo0aUcY9iDXO-ULOccDn3crVf1O.sebina@sebina-frontff1);
4) M. Pani, Lotte per il potere e vicende dinastiche. Il principato fra Tiberio e Nerone, in Storia di Roma, II: L'impero mediterraneo. 2. I principi e il mondo, Torino: Einaudi, 1991, pp. 221-252;
5) E. Gabba, Seneca e l'impero, in Storia di Roma, II: L'impero mediterraneo. 2. I principi e il mondo, Torino: Einaudi, 1991, pp. 253-263;
6) B. Santalucia, La giustizia penale, in Storia di Roma, II: L'impero mediterraneo. 3. La cultura e l'impero, Torino: Einaudi, 1992, pp. 211-236.
7) B.M. Levick, Antiquarian or Revolutionary? Claudius Caesar's Conception of His Principate, The American Journal of Philology, 99, 1, 1978, pp. 79-105 (Bibl.: http://opac.regione.sardegna.it/SebinaOpac/query/BID:RAV0081928)

Gli studenti non frequentanti sostituiranno i punti 1 e 2 con la lettura critica di:
1) A. Garzetti, L'Impero da Tiberio agli Antonini, Bologna, Cappelli, 1960, pp. 1-197, 579-630 (Bibl. http://opac.regione.sardegna.it/SebinaOpac/query/BID:MIL0028146);
2) W. Eck, La riforma dei gruppi dirigenti. L'ordine senatorio e l'ordine equestre, in Storia di Roma, II: L'impero mediterraneo. 2. I principi e il mondo, Torino: Einaudi, 1991, pp. 73-118;
3) E. Lo Cascio, Le tecniche dell'amministrazione, in Storia di Roma, II: L'impero mediterraneo. 2. I principi e il mondo, Torino: Einaudi, 1991, pp. 119-191;

Per reperire i volumi della Storia di Roma Einaudi vd. http://opac.regione.sardegna.it/SebinaOpac/resource/storia-di-roma/CAG0257140?tabDoc=tabcontiene).
Lo studio deve essere condotto su un buon atlante storico (per avere informazioni gli studenti non frequentanti sono invitati a contattare il docente; per le modalità di comunicazione con il docente si rimanda alla sezione Altre informazioni).

Altre Informazioni

Il presente programma è relativo all'anno Accademico 2019/2020.
Il docente riceve gli studenti nel suo studio (nr. 92 al III piano del corpo centrale della Facoltà di Studi umanistici, via Is Mirrionis 1, Cagliari). Gli orari di ricevimento saranno consultabili nel sito del docente:
http://people.unica.it/piergiorgiofloris/
Gli studenti sono invitati a consultare il sito e in particolare la sezione avvisi per avere informazioni su eventuali modifiche di orario o altre informazioni.
Se non diversamente segnalato dal docente, gli appelli d'esame si tengono presso il suo studio.
Tutti gli studenti e in particolare quelli non frequentanti sono invitati a contattare il docente per discutere di eventuali dubbi che potranno emergere nel corso dello studio. Per fissare appuntamenti gli studenti potranno inviare e-mail all'indirizzo pgfloris@unica.it
Gli studenti Erasmus dovranno contattare il docente per eventuali chiarimenti sul programma.
Gli studenti con disabilità e DSA certificate possono contattare il "S.I.A. Servizi per l'Inclusione e l'Apprendimento Ufficio Disabilità e D.S.A." (https://www.unica.it/unica/it/ateneo_s01_ss02_sss06_02.page) che, come previsto dalla Legge n.17/99 e adeguatamente alle linee progettuali e alle risorse disponibili, su richiesta, consente di realizzare interventi il più possibile personalizzati e adatti alle esigenze specifiche dello studente. Per soddisfare le esigenze specifiche e personalizzare le modalità di studio e verifica il docente invita perciò gli studenti con disabilità e DSA certificate a contattare tale servizio che rilascerà apposita certificazione.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar