Apr 272015
 

Segnalo i seguenti progetti, che reputo siano stati ben fatti.

Il gruppo Pisanu/Pala/Traversari ha fatto un ottimo lavoro, in cui i risultati sono stati presentati in maniera molto ordinata, e con molti commenti, anche nei programmi. Interessante anche il confronto che fanno tra modello lineare e modello non lineare.

Anche il gruppo Cifuentes/Gherazzu ha presentato un lavoro ben strutturato con molti commenti e considerazioni interessanti, anche sulla fisica del processo.

Una menzione merita anche il lavoro fatto da Pilloni/Selis/Stroscio, i quali si sono preoccupati di segnalare nella bibliografia quali sono state le fonti da cui hanno attinto per lo sviluppo del progetto.

Mag 072014
 

Mercoledì 14 maggio 2014 alle ore 12.00 in aula Giampaolo Mura,

l’Ing.Francesco Del Carratore

terrà un seminario dal titolo:

Statistical health monitoring: uso del controllo statistico nella diagnostica clinica

Abstract:

La metabolomica è una disciplina scientifica di recente sviluppo, che ha come obiettivo la valutazione dello stato di un sistema biologico tramite l’analisi dell’insieme dei metaboliti che possono essere individuati nei biofluidi e nei tessuti degli organismi viventi (e.g. sangue, urina, saliva, biopsie etc.). La caratterizzazione di tali campioni biologici viene in genere effettuata mediante tecniche spettroscopiche che foniscono una misura indiretta delle concentrazioni dei metaboliti. Per la natura della misura, il dato sperimentale a disposizione è sovente un enorme set di variabili in genere ridondanti nell’informazione e di difficile interpretazione. Per tali motivi, le tecniche di analisi statistica multivariata si dimostrano uno strumento appropriato da utilizzare nell’ambito della metabolomica. Ad esempio, tramite il controllo statistico, è stata recentemente introdotta una metodologia (lo statistical health monitoring, SHM) che si è rilevato un efficace strumento di monitoraggio dello stato fisiopatologico di un sistema organico e può essere utilizzato come strumento di diagnosi per un numero molto elevato di patologie.

Mag 072014
 

Mercoledì 14 maggio 2014 alle ore 11.00 in aula Giampaolo Mura,

l’Ing.Alessandra Taris

terrà un seminario dal titolo:

Introduzione al Controllo Statistico di Processo

Abstract:

Nell’ambito dell’ingegneria di processo, riveste un ruolo sempre più rilevante l’SPC (Statistical Process Control) il cui scopo è monitorare, mediante l’impiego di tecniche statistiche, le prestazioni del processo in modo che esso risulti sempre sotto controllo, ovvero non si discosti in maniera considerevole dalle condizioni nominali di esercizio.
È possibile ricorrrere sia a tecniche di controllo univariato che multivariato. Nel secondo caso il monitoraggio congiunto di più variabili è conseguito ricorrendo a tecniche statistiche specifiche quali l’Analisi delle Componenti Principali (Principal Component Analysis PCA). Tale strumento permette di individuare le correlazioni presenti tra le variabili, comprimere misure multivariate, ricavare informazioni che altrimenti non verrebbero ottenute e verificare in modo più efficiente se le condizioni di processo siano sotto controllo.
Questa tecnica sarà discussa per un un’applicazione industriale quale il controllo di qualità della produzione di detergenti commerciali per mezzo di misure spettroscopiche di tipo FTIR.

Mag 172012
 

Lunedì 21 maggio 2012 alle ore 11.00 in aula Giampaolo Mura,

l’Ing. Salvatore Coppola

Responsabile Proprietà Fisiche e Struttura Elastomeri, PFSE

Versalis S.p.A.

terrà un seminario dal titolo:

Proprietà fisiche e ingegneria dei processi di polimerizzazione

Abstract:

La plastica e la gomma sintetica sono materiali innovativi di natura polimerica che hanno avuto un notevole sviluppo tecnologico nell’arco degli ultimi anni.
Nel presente contributo si fornirà una breve panoramica delle attività di ricerca applicata nel campo dei materiali polimerici per vari settori industriali di largo consumo (pneumatici, adesivi, bitumi e lattici). Si passerà poi in maggior dettaglio a fornire alcuni cenni più specifici sulla correlazione tra caratteristiche strutturali e proprietà fisiche dei polimeri. Le proprietà fisiche dei polimeri dipendono, infatti, in larga misura non solo dalla composizione chimica, ovvero dai monomeri di partenza, ma anche dalla struttura (lineare o ramificata) e dalla distribuzione statistica delle lunghezze delle catene polimeriche. A scopo esemplificativo, nel presente contributo si mostrerà l’iter completo di descrizione del materiale polimerico, da come gli aspetti reattoristici possano incidere sulla struttura microscopica del polimero la quale, a sua volta, influenza le proprietà meccaniche del prodotto finale. L’attenzione sarà rivolta al caso specifico della polimerizzazione anionica del polibutadiene.

Mag 152012
 

Venerdì 18 maggio 2012 alle ore 09.30 in aula Giampaolo Mura,

l’Ing. Vincenzo Guida

Research Fellow @ Procter & Gamble

terrà un seminario dal titolo:

Uso di metodologie statistiche applicate allo sviluppo di processi per la produzione di detergenti

Abstract:

I detergenti sono miscele multicomponente (fluidi o solidi complessi) le cui proprietà chimico-fisiche (quali reattività, stabilità etc.) dipendono in maniera molto complessa dalle composizione chimica e dai parametri del processo produttivo utilizzato.
Formulare un detergente significa identificare la composizione chimica che ottimizza la performance, garantendo nel contempo stabilità fisica e chimica ad un costo di produzione accettabile. In mancanza di modelli matematici rigorosi basati su principi primi, il problema può essere affrontato o tramite l’ottimizzazione sperimentale per tentativi (procedure trial and error), oppure sviluppando modelli empirici di tipo statistico. In questo seminario, mostreremo, tramite diversi esempi, l’utilizzo di modellizzazione di tipo empirico in Procter & Gamble per lo sviluppo di detersivi. In particolare, descriveremo applicazioni di analisi multivariata, Design of Experiments, simulazioni Montecarlo e controllo statistico di processo.

Mag 072012
 

Venerdì 11 maggio 2012 alle ore 09.30 in aula Giampaolo Mura,

l’Ing. Luca Febbraio

Pharmaceutical Process Facilitator / Lean Six sigma Black belt

Novartis Farma S.p.A

terrà un seminario dal titolo:

Lean/Six Sigma: la statistica come strumento catalizzatore del continous improvement nei processi di produzione farmaceutica

Abstract:

Lo scopo del seminario è di evidenziare come la statistica, partendo dai concetti più semplici di normalità ai più complessi come i test ANOVA, può rivelarsi uno strumento molto utile per rendere i processi di produzione farmaceutica controllati, piú efficienti, con output di maggiore qualità e con una maggiore soddisfazione del cliente finale.

Apr 162012
 

Segnalo la seguente relazione, che reputo abbastanza ben fatta:

Martis – Mavuli

per completezza, riporto di seguito una pagina di riferimento per i comandi predefiniti di Matlab per risolvere problemi di condizioni al contorno:

bvp4c

Mar 142012
 

La lezione di giovedì 15 marzo del mattino si terrà in aula Flamingo (e non in aula X). La lezione del pomeriggio si terrà regolarmente sempre in ala Flamingo. Si comunica che è gia disponibile sulla pagina il relativo materiale didattico.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar