Insegnamenti

 

32/15/018 - LETTERATURA FRANCESE 2

Anno Accademico ​2015/2016

Docente
MARIO ​SELVAGGIO (Tit.)
Periodo
Primo Semestre​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale​
Lingua Insegnamento




Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[32/15] ​ ​LINGUE E LETTERATURE MODERNE EUROPEE E AMERICANE [15/00 - Ord. 2012] ​ ​PERCORSO COMUNE1260
Obiettivi

Individuare le differenti modalità espressive legate al genere poetico e fornire gli strumenti critici indispensabili per affrontare l’analisi di un testo lirico. Saper presentare in modo adeguato le problematiche connesse alla lettura critica di un testo poetico in lingua francese.

Prerequisiti

Essere in grado di sapersi confrontare con la lettura di un testo letterario in lingua originale. Adeguata conoscenza dei principi teorici che sono alla base dell’analisi critica dei testi letterari. Conoscenza del retroterra sociale, storico e letterario dell’Ottocento e del Novecento.

Contenuti

1° Modulo didattico: Il treno e le sue rappresentazioni nella poesia francese dell’Ottocento

Il primo modulo, consacrato al treno e alle sue rappresentazioni nella poesia francese dell’Ottocento, si articolerà in tre momenti didattici: nel primo, si traccerà un rapido excursus sul genere poetico e sulle implicazioni di carattere teorico e pratico concernenti la lettura critica di un testo lirico (senso e ruolo del verbo poetico; funzione del poeta; ispirazione vs creazione poetica; poesia vs prosa; il linguaggio poetico; la versificazione; il lettore e la poesia, etc.); si passerà successivamente ad analizzare il ruolo giocato dal treno nella primigenia produzione lirica francese; nell’ultimo frammento didattico si proporrà l’analisi e il commento di alcuni dei testi poetici più significativi consacrati al treno.

2° Modulo didattico: Il treno e le sue rappresentazioni nella poesia francese del Novecento

Il secondo modulo verterà sulla simbologia del treno nella poesia francese del Novecento, con un’apertura sugli anni Duemila. Simbolo per eccellenza di progresso e tecnologia tout court, fino all’avvento dell’aereo, il treno è entrato con forza negli sviluppi della modernità, assumendo accezioni così profonde e stratificate nel corso del Novecento, da rendere difficile una classificazione organica dell’imponente mole di approcci fioriti. Partendo dalla lettura e dal commento critico di alcuni fra i testi più suggestivi della ricca produzione lirica sorta intorno al treno, si privilegeranno tutta una serie di piste interpretative volte a rintracciare i momenti principali di questa ‘ri-lettura’ del treno e delle sue implicazioni nell’immaginario collettivo.

Metodi Didattici

Lezioni frontali a sfondo seminariale.

Verifica dell'apprendimento

Colloquio in lingua francese e lingua italiana atto a testare le competenze acquisite. La valutazione prenderà in considerazione le capacità dello studente nell’affrontare e nell’analizzare in modo critico le problematiche sollevate dal corso.
Saranno inoltre previste prove di verifica in itinere.

Testi

Primo modulo didattico

1.1. Il genere poetico

Jean-Louis Joubert, "La Poésie", 4e éd., Paris, Armand Colin, coll. «Cursus. Lettres», 2010.

1.1.1. Il treno e le sue rappresentazioni nella poesia francese dell’Ottocento [Antologia]

AA.VV., "Les Trains rêvent au fond des gares. Le train dans la poésie française du XIXe au XXIe siècle. Anthologie", sous la direction de Giovanni Dotoli et Mario Selvaggio; avec la collaboration de Claudia Canu Fautré, Paris, Alain Baudry & Cie, Coll. « Les Voix du Livre n. 30 », 2014. [prima parte]

1.1.2. Il treno e le sue rappresentazioni nella poesia francese dell’Ottocento [Saggi critici]

Marc Baroli, "Le Train dans la littérature française", 3. éd., rev. et mise à jour, Paris, Éditions N. M., 1969 [prima parte].

AA.VV., "Il treno e le sue rappresentazioni tra XIX e XXI secolo", a cura di Giovanni Dotoli, Mario Selvaggio e Claudia Canu Fautré, Atti del Convegno multidisciplinare, Facoltà di Studi Umanistici [Cagliari, 28-29 novembre 2014], Roma, Edizioni Universitarie Romane, « Treno e Immaginario n. 1 », 2015 [Saggi scelti].


Secondo modulo didattico

2.1.1. Il treno e le sue rappresentazioni nella poesia francese del Novecento [Antologia]

AA.VV., "Les Trains rêvent au fond des gares. Le train dans la poésie française du XIXe au XXIe siècle. Anthologie", sous la direction de Giovanni Dotoli et Mario Selvaggio; avec la collaboration de Claudia Canu Fautré, Paris, Alain Baudry & Cie, Coll. « Les Voix du Livre n. 30 », 2014 [seconda parte].

Giovanni Dotoli, "Le Train de la vie qui va", [texte original en regard], traduction en italien par Mario Selvaggio; tableaux-poèmes de Michele Damiani, Paris, Alain Baudry & Cie, Coll. « Les Voix du Livre n. 29 », 2014.

2.1.2. Il treno e le sue rappresentazioni nella poesia francese del Novecento [Saggi critici]

Marc Baroli, "Le Train dans la littérature française", 3. éd., rev. et mise à jour, Paris, Éditions N. M., 1969 [seconda parte]

AA.VV., "Il treno e le sue rappresentazioni tra XIX e XXI secolo", a cura di Giovanni Dotoli, Mario Selvaggio e Claudia Canu Fautré, Atti del Convegno multidisciplinare, Facoltà di Studi Umanistici [Cagliari, 28-29 novembre 2014], Roma, Edizioni Universitarie Romane, « Treno e Immaginario n. 1 », 2015 [Saggi scelti].

Altre Informazioni

Gli studenti impossibilitati a frequentare le lezioni sono pregati di mettersi in contatto con il docente per concordare un programma specifico.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar