Insegnamenti

 

2/56/032 - SOCIOLOGIA GENERALE

Anno Accademico ​2017/2018

Docente
MARCO ​PITZALIS (Tit.)
Periodo
Primo Semestre ​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale ​
Lingua Insegnamento
ITALIANO ​



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[2/56] ​ ​AMMINISTRAZIONE E ORGANIZZAZIONE [56/10 - Ord. 2016] ​ ​AMMINISTRAZIONE E ORGANIZZAZIONE1272
Obiettivi

Il corso di Sociologia Generale offre strumenti e competenze teoriche e metodologiche per comprendere e analizzare la società contemporanea.

In sintesi il corso intende sviluppare:

• Competenze sociologiche di natura teorica e metodologica relative allo studio dei processi sociali e delle istituzioni nella società contemporanea.
• Capacità critiche e autonomia di giudizio: attraverso specifiche attività didattiche lo studente è chiamato a formulare il proprio punto di vista a partire dagli elementi offerti nel corso delle attività didattiche e di studio.
• Capacità di apprendimento: Analisi e critica dei testi del corso.
• Competenze metodologiche: lo studio delle metodologie di ricerca costituiscono un elemento fondamentale per la crescita professionale e intellettuale.
• Competenze comunicative: lo studente sarà sollecitato a partecipare attivamente con interventi ed esposizioni nel corso delle lezioni.

Prerequisiti

Conoscenze di base sulle istituzioni moderne e contemporanee e la loro storia. Conoscenza di base del vocabolario scientifico e filosofico.

Contenuti

Il corso è articolato in due moduli. Un modulo introduttivo e un modulo di approfondimento.
Il primo modulo introduttivo verterà sui concetti e i metodi fondamentali della ricerca sociologica: (durata 36 ore)
Gli obiettivi di apprendimento della prima parte del corso verteranno sui seguenti contenuti istituzionali:
1. Le condizioni storiche della nascita della sociologia.
2. I principali approcci sociologici, caratteristiche e genesi. Obiettivi: conoscenza degli approcci macro, approcci micro. Comprensione e conoscenza dei diversi metodi in sociologia.
Comprensione dei concetti di avalutatività e neutralità nelle scienze sociali. Conoscenza degli aspetti principali del dibattito su oggettivismo e soggettivismo nelle scienze sociali.
3. Cultura e società. Obiettivi : definire la cultura e le sue dimensioni fondamentali; Analizzare un sistema culturale; distinguere tra relativismo culturale e etnocentrismo. Analizzare i concetti di ruolo, status, identità sociale/identità individuale. Comprendere il concetto d’istituzione.
4. I tipi di società. Obiettivi : Conoscere le principali teorie sociologiche dell’analisi delle società umane; analizzare il processo di colonizzazione; conoscere le spiegazioni del mutamento sociale e la specificità del mutamento nelle società contemporanee.
5. Interazione e vita sociale. Obiettivi : analisi dell’interazione sociale; le componenti verbali e non verbali dell’interazione; applicare e comprendere l’approccio etnometodologico e l’approccio drammaturgico.
6. Le diseguaglianze sociali, di genere, fondate sulla “razza”:
Obiettivi : Analisi della struttura delle diseguaglianze sociali (stratificazione sociale) (Comparare i sistemi di analisi delle stratificazioni sociali; confrontare l’approccio di Marx e quello di Weber; descrivere il modello di Goldthorpe). Analisi della mobilità sociale e lettura delle tabelle di Mobilità.
7. Le diseguaglianze di genere.
Obiettivi : definire le differenze di genere; confrontare i diversi approcci teorici.
8. La famiglia. Obiettivi : definire la famiglia e la parentela; analizzare le forme familiari più diffuse.
9. L’istruzione: conoscere il sistema scolastico e la sua evoluzione nel mondo; comprendere il ruolo della scuola nel processo di modernizzazione; analizzare la scuola nel quadro della riproduzione delle diseguaglianze sociali.
10. Il fenomeno religioso: definire la religione; classificare le più diffuse forme di religione; conoscere le spiegazioni sociologiche del fenomeno religioso.
11. La devianza: definire il concetto di devianza e di criminalità; discutere le teorie biologiche e psicologiche della devianza; analizzare le principali spiegazioni sociologiche della devianza;
12. Le organizzazioni.
Obiettivi: definire il concetto di organizzazione; la spiegazione weberiana della burocrazia; gli effetti perversi della burocrazia.
13. La politica. Obiettivi: definire il concetto di potere; spiegare le caratteristiche dello stato moderno.


il secondo modulo della durata di 24 ore approfondirà il pensiero e l'opera di alcuni autori di sociologia classica e contemporanea. In questa parte del corso saranno sviluppate le capacità di apprendimento attraverso l'analisi e critica dei testi del corso.
Le Competenze comunicative: lo studente sarà sollecitato a partecipare attivamente con interventi ed esposizioni nel corso delle lezioni.

esercitazioni con gli studenti. Prove di autovalutazione. E brevi esposizioni orali. (12 Ore). Si svilupperanno capacità di apprendimento, competenze comunicative e autonomia di giudizio.

Le lezioni saranno organizzate con degli intermezzi per l'autovalutazione dello studente e con lezioni di approfondimento su determinate tematiche di sociologia contemporanea tenute dal docente titolare o da altri intervenenti anche in lingua straniera.

Metodi Didattici

Didattica erogativa. Lezioni registrate on-line per la spiegazione dei contenuti generali e i concetti specifici che lo studente dovrà approfondire grazie ai testi e al materiale di supporto collegato a ogni modulo.

Didattica interattiva. Con il supporto di un tutor lo studente potrà svolgere attività di discussione e autovalutazione.

Verifica dell'apprendimento

Il corso propone un esame intermedio per gli studenti che frequentano le lezioni (minimo 70% di presenza a lezione).
L'esame intermedio costituirà parte della valutazione finale (40%)
La modalità della prova in itinere (esame intermedio) prevede un test a risposta multipla e sui contenuti del Manuale del corso e delle domande aperte a risposta breve.

L'esame finale alla fine del corso prevede per gli studenti che hanno superato con successo la prova in itinere un esame con domande aperte (5 domande sulla parte del corso che non è stata valutata precedentemente) questa valutazione finale contribuisce per il 60% della valutazione finale.

L'esame degli studenti NON FREQUENTANTI verte sui testi indicati per lo svolgimento del corso e si articolerà in un TEST a risposta multipla e nelle domande aperte.

Tanto per gli studenti frequentanti che per gli studenti non frequentanti. Nella valutazione delle prove, la determinazione del voto finale tiene conto dei seguenti elementi:
1. Precisione concettuale e chiarezza nell’esposizione dei contenuti del corso.
2. Capacità analitica che si esprime nella capacità di articolare il discorso nei suoi punti principali distinguendo le diverse parti e facendo gli opportuni collegamenti tra di esse.
3. Capacità critiche relative all’analisi dei contenuti che si esprime nella capacità di collocare criticamente le letture fatte in un quadro teorico e metodologico più ampio
4. Autonomia di giudizio che si esprime nell’originalità della lettura e dell’analisi.
5. Capacità di sintesi.
La votazione finale espressa in trentesimi.
Da 18 a 22. Le votazioni comprese tra 18 a 22 rendono conto dell’acquisizione elementare o appena sufficiente di conoscenze di base relative ai contenuti e ai metodi. Lo studente ha mostrato modeste capacità analitiche e di sintesi. Lo studente si esprime in maniera non del tutto appropriata e presenta lacune nella formazione e nella chiarezza concettuale.
Da 23 a 26. Le votazioni comprese tra 23 e 26 rendono conto dell’acquisizione più che sufficiente delle conoscenze relative ai contenuti e ai metodi. Lo studente ha mostrato sufficienti capacità analitiche e di sintesi. Lo studente si esprime in maniera sufficientemente appropriata e con chiarezza sotto il punto di vista dell’espressione concettuale e terminologica.
Da 27 a 30. Le votazioni comprese tra 27 e 30 rendono conto dell’acquisizione da buona a ottima delle conoscenze relative ai contenuti e ai metodi. Lo studente ha mostrato buone o ottime capacità analitiche e di sintesi. Lo studente si esprime in maniera appropriata sotto un punto di vista concettuale e terminologico.

Testi

Smelser, Manuale di Sociologia, Il Mulino
Marx, Durkheim, Weber, Bourdieu (dispensa a cura del docente a disposizione degli studenti presso le copisterie)
Pierre Bourdieu, Ragioni Pratiche, Il Mulino. (Il capitolo: "Spiriti di stato. Genesi e struttura del campo burocratico" con l'appendice "Spiriti di famiglia)

* Per gli studenti NON Frequentanti si consiglia lo studio di "introduzione a Bourdieu" di Gabriella Paolucci (ed. Laterza).

Altre Informazioni

Materiale di supporto e altre informazioni saranno fornite nel corso dell'anno

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar