Insegnamenti

 

SP/0027 - CULTURE, CAMBIAMENTO, COMUNICAZIONE NELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

Anno Accademico ​2015/2016

Docente
MARCO ​PITZALIS (Tit.)
Periodo
Primo Semestre ​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale ​
Lingua Insegnamento
 ​



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[2/62] ​ ​SCIENZE DELL'AMMINISTRAZIONE [62/00 - Ord. 2015] ​ ​PERCORSO COMUNE954
Obiettivi

L’amministrazione moderna deve essere attenta ai cambiamenti culturali - con particolare riguardo alle dinamiche di genere e al superamento delle diseguaglianze sociali - in una logica di integrazione della diversità. Inoltre, coerentemente con lo sviluppo di nuovi orientamenti della gestione delle risorse umane, come il cosiddetto “diversity management”, il reclutamento nella pubblica amministrazione si basa sulla valutazione di competenze di analisi e di valorizzazione delle differenze socio-culturali ai fini di ridurre le conflittualità e aumentare l’efficacia dei processi amministrativi.
L’analisi dei processi culturali e comunicativi rappresenta un elemento strategico della formazione dei laureati in scienze dell’amministrazione. Infatti, la digitalizzazione delle procedure amministrative pone nuove sfide di ordine culturale e organizzativo. La pubblica amministrazione deve affrontare la sfida della trasparenza e della comunicazione con il pubblico. Sotto questo profilo la comunicazione esterna costituisce oggi un elemento fondamentale della governance dei servizi al cittadino. Nello stesso modo, la rivoluzione digitale rappresenta una sfida per le organizzazioni tradizionali modificando i flussi di comunicazione e la gestione delle informazioni. Infine, lo stesso concetto di cittadinanza conosce nuove declinazione con l’avvento dei social-media.
Inoltre, la pubblica amministrazione è sottoposta a processi di riforma importanti che impattano con le culture organizzative e professionali esistenti specialmente sotto il profilo dei valori e delle norme consolidate. Sotto questo aspetto, l’analisi sociologica offre gli strumenti metodologici e analitici per progettare e monitorare il cambiamento sociale e organizzativo e per acquisire la consapevolezza culturale della dimensione partecipativa della attività amministrativa e delle potenzialità del lavoro in rete.
Infine, l’analisi dei processi di formazione nella pubblica amministrazione, della socializzazione professionale e della costruzione di specifiche culture organizzative offre al futuro laureato gli strumenti per la riflessività istituzionale e della comprensione della complessità dei processi culturali oggi.

Prerequisiti

Lo studente deve possedere una conoscenza di base dei concetti e dei metodi della sociologia.

Contenuti

Il corso si articola in diversi moduli che costituiscono parti distinte anche se interrelate del corso.
Nelle diverse parti gli studenti saranno chiamati ad approfondimenti teorici, metodologici e a realizzare delle esercitazioni pratiche.
Il primo modulo è consacrato all'introduzione ai problemi e ai concetti della sociologia dei processi culturali. Alcuni intermezzi costituiscono degli approfondimenti relativi a tematiche di interesse relative alla cultura sarda e ai rapporti tra stato e società.
Il secondo modulo è metodologico e consente di apprendere alcuni metodi analisi sociologica utili all'analisi dei processi organizzativi.
Il terzo modulo affronta il tema del cambiamento che interesse da oltre 15 anni i sistemi universitari europei e quello italiano in particolare e analizza le conseguenze organizzative e sociali di tali cambiamenti.
A questi due moduli seguirà, per gli studenti frequentanti, un lavoro di pratico di ricerca (analisi di siti, delle organizzazioni, interviste, osservazioni dirette) relativo ai servizi di orientamento oggi esistenti (enti pubblici, privati, università...).
Intermezzi e approfondimenti ulteriori: la società in rete, globalizzazione, comunicazione e stato. Un'analisi a partire da Manuel Castells.

MODULO I
1 Introduzione al primo modulo di “sociologia dei processi culturali” Il concetto di cultura (capitolo I)
2 “Il significato culturale”
3 “marxismo”, “funzionalismo”
4 Il significato nella sociologia weberiana
5 La cultura come creazione sociale
6 INTERMEZZO I: Gli argonauti del mediterraneo. La costruzione sociale dell’identità sarda.
7 La costruzione culturale dei problemi sociali (
8 Cultura e organizzazioni
9 Cultura e organizzazioni
10 La cultura in un mondo connesso
11 INTERMEZZO II: I Pastori sardi tra mercato e stato.
12 MODULO II – Metodologie della ricerca sociale.
Etnografia delle organizzazioni
13 Etnografia delle organizzazioni
14 Intervista qualitativa (slides)
15 Intervista qualitativa (slides)
16 Osservare le pratiche (
Impostazione dell’esercizio di laboratorio sulle strategie di marketing delle università.

17 MODULO III Analisi della trasformazione del sistema universitario
La trasformazione della governance nelle università europee e la “questione dell’eccellenza”.
18 Dal sistema centralistico al “mercato” universitario
19 La riproduzione delle diseguaglianze e il brain drain da nord a sud
20 La valutazione dei sistemi universitari (con Mariano Porcu)

21 Intermezzo III. Globalizzazione, reti, comunicazione
22 Intermezzo III. Globalizzazione, reti, comunicazione
23 MODULO IV:
Presentazione e analisi degli esercizi degli studenti
24 Presentazione e analisi degli esercizi degli studenti
25 Presentazione e analisi degli esercizi degli studenti
26 Presentazione e analisi degli esercizi degli studenti
27 Presentazione e analisi degli esercizi degli studenti

Metodi Didattici

Lezioni frontali, attività seminariali ed esercizi pratici.

Verifica dell'apprendimento

Gli studenti frequentanti dovranno presentare una relazione scritta - di minimo cinque pagine (3000 caratteri ciascuna) - in cui presentano le analisi condotte a partire dagli esercizi pratici condotti. (50% della valutazione)
Inoltre, gli studenti sosterranno una prova scritta sui contenuti del corso così come sarà chiarito a lezione dal professore. (50% della valutazione).
Gli studenti non frequentanti sosterranno una prova scritta sui contenuti del corso.

Testi

1. Wendy Griswold, Sociologia della cultura, Il Mulino
2. Attila Bruni, Lo studio Etnografico delle organizzazioni, CAROCCI
3. Manuel Castell, Comunicazione e Potere, Univ. Bocconi Ed,
Capitoli I e II

Altro materiale (reperibile on-line)

1. Marco Pitzalis, Gli Argonauti del Mediterraneo Occidentale, in "Studi Culturali"
https://www.rivisteweb.it/doi/10.1405/38077

2. Marco Pitzalis, Filippo Zerilli, Pastore sardu non t'arrendas como, In Rivista Italiana di Sociologia
https://www.rivisteweb.it/doi/10.1423/74749

3.Corradi: introduzione. alla ricerca dell'eccellenza.
4. Corradi e Rostan capitolo IV, l'eccellenza in Italia
5. Conclusioni : politiche per l'eccellenza in Europa
In Alla Ricerca dell'eccellenza a cura di F. Corradi http://www.ledonline.it/CIRSIS/allegati/Corradi-Politiche-Eccellenza-Istruzione-Superiore.pdf

6.TRA DIDATTICA E RICERCA: QUALE ASSETTO ORGANIZZATIVO PER LE UNIVERSITÀ ITALIANE?
LE LEZIONI DELL’ANALISI COMPARATA A cura di Giliberto Capano e Marino Regini
Vedere introduzione di Capano e conclusioni di Regini.


7. Rapporto intermedio della ricerca sull’attuazione della Legge 240/2010 I risultati della prima survey sugli Atenei statali
http://users2.unimi.it/Unires/uploads/RR_UNIRES_240-2010.pdf

Altro materiale (in particolare slides) potrà essere fornito durante il corso.

Altre Informazioni

Il materiale di supporto sarà fornito durante il corso

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar