Insegnamenti e programmi

 

FA/0223 - BIOLOGIA ANIMALE E MOLECOLARE E BIOLOGIA VEGETALE

Anno Accademico ​2020/2021

Docente
PATRIZIA ​ZAVATTARI (Tit.)
ANDREA ​MAXIA
Periodo
Primo Semestre ​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale ​
Lingua Insegnamento
 ​



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[50/21] ​ ​CHIMICA E TECNOLOGIA FARMACEUTICHE [21/00 - Ord. 2020] ​ ​PERCORSO COMUNE1188
Obiettivi

MODULO DI BIOLOGIA ANIMALE E MOLECOLARE
Conoscenza sui principi unitari che presiedono all’organizzazione, al funzionamento e al differenziamento delle diverse unità biologiche, con particolare riferimento agli organismi animali e all’uomo. Conoscenza delle strutture e funzioni della cellula animale e comprensione dei meccanismi coinvolti nei processi di espressione, duplicazione e trasmissione dell'informazione genetica, proliferazione e divisione cellulare. Capacità di acquisizione di competenze teoriche fondamentali per conseguire capacità applicative nelle metodologie di base per la professione.
MODULO DI BIOLOGIA VEGETALE.
Il corso di Biologia Vegetale darà le competenze riguardo la forma, la struttura ed il funzionamento della cellula vegetale nonché le conoscenze sui tessuti, sull'anatomia degli organi vegetali e le loro principali funzioni. Il tutto finalizzato alla comprensione delle fondamentali nozioni che permettono il riconoscimento dei tessuti vegetali e alla comprensione dell'individuo vegetale come fonte di sostanze biologicamente attive. Conoscenze: lo studente dovrà acquisire conoscenze di base sulle caratteristiche generali della cellula vegetale, le caratteristiche dei tessuti, degli organi e le loro principali funzioni. Competenze: durante le lezioni gli studenti svilupperanno competenze riguardo la forma, la struttura ed il funzionamento della cellula vegetale nonché le conoscenze sui tessuti, sull'anatomia degli organi vegetali e le loro principali funzioni.

Prerequisiti

Biologia Animale e Molecolare: Le nozioni acquisite nella scuola superiore sono utili ma raramente risultano sufficienti. A tal fine nozioni di base necessarie alla comprensione del corso verranno fornite all'inizio delle lezioni.
Biologia Vegetale: Chimica di base e Fisica

Contenuti

BIOLOGIA ANIMALE E MOLECOLARE
Contenuti introduttivi- Il percorso didattico-formativo si sviluppa attraverso l’apprendimento delle molecole e macromolecole della vita. Caratteristiche e classificazione degli organismi viventi. Organizzazione della cellula procariote ed eucariote e delle singole strutture cellulari. Struttura e funzione delle proteine ed acidi nucleici. Flusso di materiale ed energia.
Contenuti specifici- Struttura e funzione della Membrana plasmatica. Nucleo, organizzazione della cromatina e cromosomi. L’informazione genetica ed espressione genica: replicazione DNA, trascrizione, traduzione, codice genetico. Mitocondri e sintesi di ATP. Comunicazione cellulare: trasduzione del segnale. Ciclo cellulare e mitosi. Meiosi e ricombinazione genetica. Cenni di genetica molecolare generale ed umana. Variabilità genomica, polimorfismi.
BIOLOGIA VEGETALE
Il corso di Biologia Vegetale intende fornire agli studenti i concetti di base per lo studio della biologia vegetale. Durante il corso verranno illustrati i fondamenti di citologia, istologia e anatomia vegetale e alcuni aspetti di fisiologia vegetale con particolare riferimento alle piante vascolari, attraverso la trattazione dei seguenti argomenti:
- cellula vegetale e principali differenze rispetto alla cellula animale; crescita e sviluppo della cellula;
- organizzazione cellulare e formazione dei tessuti; sviluppo della pianta e formazione degli organi; anatomia e morfologia generale degli organi vegetali. Modificazioni istologiche, anatomiche e morfologiche interpretabili come conseguenza dell'interazione tra piante e ambiente;
- fisiologia delle piante a seme. Fotosintesi e respirazione. Metabolismo e metaboliti. Movimento dell'acqua e trasporto dei nutrienti. Nutrizione delle piante e suoli. Ormoni. Fattori esogeni e crescita della pianta, riproduzione;
- caratteri diagnostici utili nel riconoscimento delle droghe vegetali a livello citologico, istologico ed anatomico.

Metodi Didattici

BIOLOGIA ANIMALE E MOLECOLARE
Il corso ha una durata di circa 12 settimane (4 ore di lezione settimanali) e verrà svolto in lezioni frontali con il supporto di presentazioni in ppt, filmati e animazioni.
Sarà svolta attività interattiva di recupero e/o consolidamento delle conoscenze e abilità relative mediante colloquio individuale.

BIOLOGIA VEGETALE:
Lezioni frontali con il supporto di presentazioni in ppt, filmati e animazioni.

Sulla base delle condizioni di contesto legate alla pandemia Covid-19, la didattica di entrambi i moduli potrà venire erogata contemporaneamente sia in presenza sia online (in diretta streaming o registrazioni). In tal caso ogni studente, all'inizio del semestre può optare, con scelta vincolante, per la didattica in presenza o a distanza.

Verifica dell'apprendimento

BIOLOGIA ANIMALE E MOLECOLARE E BIOLOGIA VEGETALE:

Esame finale orale;

Criteri di Valutazione e Giudizio finale. Il voto finale tiene conto di vari fattori:

Qualità delle conoscenze, abilità, competenze possedute e/o manifestate:
a) appropriatezza, correttezza e congruenza delle conoscenze
b) appropriatezza, correttezza e congruenza delle abilità
c) appropriatezza, correttezza e congruenza delle competenze
Modalità espositiva:
a) Capacità espressiva;
b) Utilizzo appropriato del linguaggio specifico della disciplina;
c) Capacità logiche e consequenzialità nel raccordo dei contenuti;
d) Capacità di collegare differenti argomenti trovando i punti comuni e istituire un disegno generale coerente, ossia curando struttura, organizzazione e connessioni logiche del discorso espositivo;
e) Capacità di sintesi anche mediante l’uso del simbolismo proprio della materia e l’espressione grafica di nozioni e concetti, sotto forma per esempio di formule, schemi, equazioni.
Qualità relazionali:
Disponibilità allo scambio e all’interazione con il docente durante il colloquio.
Qualità personali:
a) spirito critico;
b) capacità di autovalutazione.
Di conseguenza, il giudizio può essere:
a) Sufficiente (da 18 a 20/30)
Il candidato dimostra poche nozioni acquisite, livello superficiale, molte lacune. capacità espressive modeste, ma comunque sufficienti a sostenere un dialogo coerente; capacità logiche e consequenzialità nel raccordo degli argomenti di livello elementare; scarsa capacità di sintesi e capacità di espressione grafica piuttosto stentata; scarsa interazione con il docente durate il colloquio.
b) Discreto (da 21 a 23/30)
Il candidato dimostra discreta acquisizione di nozioni, ma scarso approfondimento, poche lacune; capacità espressive piú che sufficienti a sostenere un dialogo coerente; accettabile padronanza del linguaggio scientifico; capacità logiche e consequenzialità nel raccordo degli argomenti di moderata complessità; più che sufficiente capacità di sintesi e capacità di espressione grafica accettabile.
c) Buono (da 24 a 26)
Il candidato dimostra un bagaglio di nozioni piuttosto ampio, moderato approfondimento, con piccole lacune; soddisfacenti capacità espressive e significativa padronanza del linguaggio scientifico; capacità dialogica e spirito critico ben rilevabili; buona capacità di sintesi e capacità di espressione grafica piú che accettabile.
d) Ottimo (da 27 a 29)
Il candidato dimostra un bagaglio di nozioni molto esteso, ben approfondito, con lacune marginali; notevoli capacità espressive ed elevata padronanza del linguaggio scientifico; notevole capacità dialogica, buona competenza e rilevante attitudine alla sintesi logica; elevate capacità di sintesi e di espressione grafica.
e) Eccellente (30)
Il candidato dimostra un bagaglio di nozioni molto esteso e approfondito, eventuali lacune irrilevanti; elevate capacità espressive ed elevata padronanza del linguaggio scientifico; ottima capacità dialogica, spiccata attitudine a effettuare collegamenti tra argomenti diversi; ottima capacità di sintesi e grande dimestichezza con l’espressione grafica.
La lode si attribuisce a candidati nettamente sopra la media, e i cui eventuali limiti nozionistici, espressivi, concettuali, logici risultino nel complesso del tutto irrilevanti.

Testi

BIOLOGIA ANIMALE E MOLECOLARE

Titolo: L’ESSENZIALE DI BIOLOGIA MOLECOLARE DELLA CELLULA
Autori: ALBERTS; JOHNSON; LEWIS; RAFF; ROBERTS; WALTER
Editore: ZANICHELLI

Titolo: BIOLOGIA CELLULARE E MOLECOLARE
Autore: KARP
Editore: EDISES


BIOLOGIA VEGETALE

-R.F. EVERT, S.E EICHHORN, La Biologia delle piante di Raven. Ed. Zanichelli, Bologna, 2013.
-E. MAUGINI et al. Manuale di Botanica Farmaceutica, VIII ed. Piccin, Padova, 2006
-A. SPERANZA, G.L. CALZONI, Struttura delle piante in immagini. Ed. Zanichelli, Bologna, 1996.
Altri testi
-A. BRUNI, C. BICCHI, R. BRUNI, F. POLI, L. PISTELLI, D. ROSSI, G. SACCHETTI, M. SERAFINI, Biologia farmaceutica: biologia vegetale, botanica farmaceutica, fitochimica. Pearson Italia, Milano, 2014

Altre Informazioni

I testi saranno disponibili nelle biblioteche dell'Ateneo

BIOLOGIA ANIMALE E MOLECOLARE
All’inizio del corso verranno distribuite agli studenti le slides proiettate a lezione.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar