Programmi

 

32/15/044 - LETTERATURA TEDESCA 1

Anno Accademico ​2016/2017

Docente
NICOLETTA ​DACREMA (Tit.)
Periodo
Primo Semestre​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale​
Lingua Insegnamento




Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[32/15] ​ ​LINGUE E LETTERATURE MODERNE EUROPEE E AMERICANE [15/10 - Ord. 2015] ​ ​LINGUE, LETTERATURE E CULTURE1260
Obiettivi

Obiettivo del corso sarà quello di dare agli studenti gli strumenti critici adeguati per potersi muovere agevolmente all'interno del panorama della Cultura odeporica in area tedesca. Si farà centro sul Settecento e sull'Ottocento.

Nello specifico, scopo formativo del corso sarà ottenere da parte dello studente
a) per quanto riguarda le conoscenze e la capacità di comprensione:
- la conoscenza approfondita dell' 'anima' di ciascuno dei due principali Paesi di lingua tedesca (Prussia e Austria) nei secoli considerati.
- la conoscenza organica delle peculiari manifestazioni del patrimonio odeporico d'Area prussiana.

b) per quanto riguarda le competenze per ideare e sostenere argomentazioni nel campo della letteratura odeporica:
- la conoscenza di un approfondito panorama di strumenti critici che andranno a rafforzare quelli già acquisiti dallo studente durante la laurea triennale
- la conoscenza mirata del vocabolario settoriale della letteratura odeporica, vocabolario inserito in un più ampio contesto letterario
- la conoscenza capillare dei generi letterari coinvolti nello specifico.

c) per quanto riguarda le capacità di applicare conoscenza e comprensione:
- la capacità (attraverso i punti a) e b) di un esame critico consapevole di un'opera odeporica in rapporto alle sue specificità storico-culturali e retorico-espressive di genere.

- Al termine del corso si auspica che lo studente sia in grado in modo autonomo di accostarsi criticamente a un testo odeporico (anche non trattato a lezione), collocandolo adeguatamente nel periodo storico di riferimento, nel genere letterario appropriato, ed enucleandone i temi, i motivi e le principali caratteristiche stilistiche.
Lo studente dovrà altresì essere in grado di comunicare con chiarezza e consequenzialità logica le conoscenze acquisite e la propria elaborazione critica del tema.

Prerequisiti

Agli studenti si richiede un'adeguata competenza della lingua tedesca.
Va da sé che si dà per scontata una buona padronanza linguistica dell'italiano orale e scritto, una buona capacità di espressione, e altresì le basi necessarie per un inquadramento storico europeo.

Contenuti

Il corso dal titolo “Prussiani in Italia (1701-1866). Viaggiatori o spie? Si inserisce all'interno della letteratura odeporica, una forma di letteratura determinante nel creare l'immagine – ovvero lo stereotipo – su cui di solito si confrontano le varie culture regionali ed europee. Tale immagine verrà via via 'formalizzata' durante il corso.
Durante le lezioni verranno esaminate, sia da un punto di vista tematico, sia da un punto di vista formale, le testimonianze letterarie (diari, epistolari, relazioni di viaggio) lasciate da viaggiatori prussiani che hanno avuto un ruolo ufficiale all'interno dell'Amministrazione di Berlino tra il Settecento e l'Ottocento, e il cui viaggio ha avuto come meta il nostro Paese e i territori dell'Impero austriaco.
Il corso si propone di fornire agli studenti gli strumenti per convalidare l'ipotesi che questi viaggiatori potessero essere 'spie' al servizio del Governo prussiano.
Si tratteranno, tra le altre, le opere di Gustav Nicolai, Otto von Pirch, Kraft zu Hohenlohe-Ingelfingen.

Metodi Didattici

lezione frontale in aula e attivazione di un seminario, in copresenza con la docente

Verifica dell'apprendimento

La valutazione dello studente prevede un Esame scritto.
Le conoscenze relative al corso di Letteratura tedesca verranno valutate tramite:
1) domande a risposta chiusa in cui lo studente dovrà dimostrare la conoscenza dei principali fondamenti culturali (storici, geografici, politici) relativi al mondo tedesco
2) domande a risposta aperta in cui lo studente dovrà dimostrare la conoscenza dei concetti relativi al tema del corso.

Le competenze raggiunte dallo studente verranno valutate tramite esercizi mirati in cui il medesimo dovrà dimostrare di sapere applicare gli strumenti che gli sono stati forniti durante il corso.

E' previsto un costante feed-back, tramite domande orali. Del grado di maturità delle risposte, della loro pertinenza, e dell'utilizzo di un linguaggio settoriale appropriato si terrà conto, indicativamente, per l'esito dell'esame finale.

- criteri di attribuzione del voto finale

• capacità argomentative e di sintesi;
• scrittura sintatticamente corretta e utilizzo della terminologia propria della letteratura odeporica
• capacità di strutturare un testo scritto con chiarezza di idee

Testi

Poiché questo corso presenta aspetti assolutamente nuovi, mai indagati dalla ricerca, non è disponibile una adeguata letteratura critica.
Sarà cura del docente mettere a disposizione, di volta in volta, fotocopie riguardo il materiale documentario, e allestire una dispensa al termine del corso.

Si raccomanda comunque lo studio della seguente bibliografia:

Letteratura tedesca 6 CFU:
- Alberto Destro, I Paesi di lingua tedesca, Il Mulino, Bologna, 2001
- Italo Michele Battafarano, L'Italia ir-reale, Scirpione, Taranto, 1995

Letteratura Tedesca 12 CFU:
- Alberto Destro, I Paesi di lingua tedesca, Il Mulino, Bologna, 2001
- Italo Michele Battafarano, L'Italia ir-reale, Scirpione, Taranto, 1995
- Stephan Oswald, Italienbilder, Winter Verlag, Heidelberg, 1985

Altre Informazioni

- Naturalmente, il corso verrà erogato con un differente grado di approfondimento a seconda che sia rivolto a studenti il cui piano di studi prevede un esame di Letteratura tedesca da 6 CFU o da 12 CFU. Per questi ultimi studenti il corso offrirà un esame dettagliato – contenutistico e linguistico - delle opere di Gustav Nicolai, Otto von Pirch, Kraft zu Hohenlohe-Ingelfingen e Minutoli.
Anche l'esame sarà modulato di conseguenza.

- Copia delle dispense sarà depositata presso la Biblioteca del Campus Aresu, appena terminato il corso.

- Gli studenti non-frequentanti (6 cfu – 12 cfu) porteranno il programma sopra indicato con l'aggiunta di:
- studenti 6 cfu: Elena Agazzi, Berlino. Piccolo manuale di viabilità letteraria, Edizioni Unicopli, Milano, 2009
- studenti 12 cfu: - Elena Agazzi, Berlino. Piccolo manuale di viabilità letteraria, Edizioni Unicopli, Milano, 2009
- Attilio Brilli, Viaggi in corso, Il Mulino, Bologna, 2004
Si raccomanda comunque a tali studenti di prendere contatto con il docente

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar