Programmi

 

32/15/036 - LETTERATURA INGLESE 2

Anno Accademico ​2016/2017

Docente
MARIA GRAZIA ​DONGU (Tit.)
Periodo
Primo Semestre​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale​
Lingua Insegnamento




Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[32/15] ​ ​LINGUE E LETTERATURE MODERNE EUROPEE E AMERICANE [15/10 - Ord. 2015] ​ ​LINGUE, LETTERATURE E CULTURE1260
Obiettivi

Conoscenza e comprensione:
- conoscenza dei fenomeni storico-culturali connessi ai testi shakespeariani e alla loro rilettura in altre lingue e culture;
- capacità di apprezzare la letteratura come strumento di comprensione dei fenomeni socio-culturali connessi alla storia dell’evoluzione della Gran Bretagna (dal ‘500 ai giorni nostri);
- conoscenza dei motivi che conducono all’inserimento di Shakespeare nel canone mondiale;
- conoscenza degli strumenti critici e teorici funzionali allo studio dei testi drammaturgici e al loro inquadramento nei relativi contesti storici e sociali;
- conoscenza delle metodologie di indagine proprie della teoria letteraria, in specie della teoria del testo scritto per il teatro;

Capacità di applicare conoscenza e comprensione

- analizzare un testo (poetico, in prosa, drammaturgico) cogliendone le caratteristiche principali a livello semantico e strutturale in modo da poterlo correttamente inserire in un contesto storico-letterario;
- analizzare un testo per produrre una propria interpretazione nella lingua straniera prescelta;
- approfondire questioni critico-letterarie, anche in prospettiva diacronica e comparata;
- assimilare i commenti critici esaminati e rielaborare autonomamente i contenuti acquisiti;
- utilizzare le conoscenze acquisite nell’ambito della letteratura di specializzazione per programmare, organizzare e gestire progetti di mediazione linguistica e culturale o per impostare attività didattica;

Prerequisiti

Prerequisiti formativi
• Conoscenza del background storico relativo al periodo elisabettiano (qualora si consideri di non possedere i requisiti si consiglia la lettura di Frank Kermode, The Age of Shakespeare);
• Capacità di comprendere testi orali e scritti in lingua inglese.

Contenuti

Il corso monografico intende dimostrare come la centralità nel canone mondiale della figura di Shakespeare sia dovuta all’azione colonizzatrice dell’impero britannico, all’assunzione di Shakespeare come modello di teatro innovativo rispetto a quello classico, a consapevoli tradimenti del messaggio shakespeariano. In modo particolare, si appunterà l’attenzione sulla lettura critica svolta dalle donne sull’intellettuale Shakespeare e sulla sua visione del mondo, sulle loro riscritture, sull’uso, a volte conforme all’ideologia dell’epoca, a volte trasgressivo, della citazione da Shakespeare nella scrittura femminile.

Metodi Didattici

Metodi didattici
- lezione frontale in aula, integrata con attività seminariali

Verifica dell'apprendimento

Verifica dell’apprendimento

Il grado di conoscenza degli argomenti oggetto di trattazione durante le lezioni, la capacità di analizzare i testi, di utilizzare i materiali critici consigliati per costruire una propria interpretazione dei testi, saranno valutati in un colloquio orale. La scala di valutazione sarà da 1 a 20;

La capacità di fornire un’analisi testuale puntuale di un testo letterario in lingua inglese (sonetto, scena teatrale, racconto adattato da Shakespeare, passo di critica letteraria), di esprimersi correttamente, verrà valutata tramite la composizione di un saggio in lingua inglese. La scala di valutazione sarà da 1 a 7;

La capacità di mediare una diversa cultura, di costruire autonomamente materiale didattico, di esprimersi in Inglese corretto ed efficace, verrà valutata tramite una power point presentation di non più di 10 minuti. La scala di valutazione sarà da 1 a 3;

Le attività seminariali permetteranno l’osservazione di: a) capacità di collaborare con i membri del proprio gruppo durante le attività seminariali, b) di costruire un piano di lavoro autonomamente, c) di individuare testi/video/spezzoni di rappresentazione utilizzabili per creare materiale didattico, oppure di produrre riscritture di testi shakespeariani in lingua inglese. Verrà, pertanto, valutata ed integrerà le altre valutazioni, permettendo di cogliere la complessità dei modi attraverso i quali ogni studente crea il suo bagaglio culturale e lo condivide con gli altri.

La valutazione complessiva sarà data dalla somma delle valutazioni riportate nelle singole prove.

Testi

Testi adottati

Testi primari
William Shakespeare, selezione dai Sonnets (si consiglia l’edizione a cura di A. Serpieri, Sonetti (testo Inglese a fronte), BUR 1995;
William Shakespeare, Othello; Merchant of Venice; Troylus and Cressida; King Lear; Macbeth; Anthony and Cleopatra (si accettano edizioni con testo italiano a fronte e, fra queste, si consigliano quelle della Marsilio, Einaudi, Oscar Mondadori);
Selezione di testi da: Ann Thompson and Sasha Roberts, Women Reading Shakespeare (1660-1900), Manchester University Press, Manchester and New York, 1997.
Testi secondari:
Pfister, Manfred, The Theory and Analysis of Drama, CUP, Cambridge 1993 (in possesso della Biblioteca Giordano Bruno);
Petrina A, Tosi L. (editors), ‘Representations of Elizabeth I in Early Modern Cultures, Palgrave Macmillan, 2011, (Part III). Esiste una Kindle version.
Hoenselaars, Ton, ‘Shakespeare’s, colleagues, collaborators, coauthors’, in Ton Hoenselaars (ed), Shakespeare and contemporary Dramatists, CUP, Cambridge pp. 97-119;
Kemp, Theresa, Women in the Age of Shakespeare, Greenwood Press, Santa Barbara, Denver, Oxford, 2010. (cap. 2 [pp. 29-64]; 3 [pp. 65-110]; 5 [159-189];
Shapiro, Michael, Gender in Play on the Shakesperean Stage: Boy Heroines and Female Pages, University of Michigan Press, 1994 (capitoli 1, 2, 3 [15-64], 5[93-118]);
Marsden, Jean, ‘Daddy’s Girls: Shakespearean Daughters and Eighteenth Century Ideology’, [pp.17-26], Virginia Mason Vaughan, ‘Race Mattered: Othello in Late Eighteenth Century England’, [pp. 57-86] in Stanley Wells (ed.), Shakespeare Survey 51, CUP, Cambridge 1998;
Novy, Marianne (ed), Transforming Shakespeare: Contemporary Women Re-Visions in Literature and Performance, (capitolo 4 [pp. 67-86]; cap. 6 [103-126]; cap. 8 [145-158]
Ryan Kiernan, ‘Shakespeare’s Universality: The Politics of Appropriation’, in A. Marzola, The Difference of Shakespeare, University Press, Bergamo, 2008, pp. 17-36.

Altre Informazioni

Giorni – Orario – Luogo di ricevimento studenti
Il giorno e l’ora del ricevimento verranno indicati quando sarà reso noto il calendario delle lezioni.
Il ricevimento avrà luogo nello studio 18, via San Giorgio 12, 09124 Cagliari, 1° piano.

Altre eventuali comunicazioni
Il programma, in tutte le sue parti, potrà subire modifiche per soddisfare particolari esigenze formative, o di recupero di abilità e conoscenze, che gli studenti manifesteranno nel corso delle lezioni.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar