Programmi

 

LS/0029 - GEOGRAFIA DEL MEDITERRANEO

Anno Accademico ​2016/2017

Docente
RAFFAELE ​CATTEDRA (Tit.)
Periodo
Primo Semestre​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale​
Lingua Insegnamento




Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[32/15] ​ ​LINGUE E LETTERATURE MODERNE EUROPEE E AMERICANE [15/20 - Ord. 2015] ​ ​COOPERAZIONE E MEDIAZIONE CULTURALE630
Obiettivi

Conoscenza e capacità di comprensione.
L’Unità didattica ha per obiettivo l'apprendimento degli strumenti fondamentali (teorici e metodologici) degli studi geografici volti all’analisi delle dinamiche territoriali in atto nell'area mediterranea, intesa come uno dei contesti culturali privilegiati della specializzazione lingusitica degli studenti.
I laureati dovranno possedere conoscenze avanzate dei contesti culturali, sociali e geografici relativi alla lingua di specializzazione e di altre lingue di studio.
Le competenze che si intendono sviluppare riguardano da una parte la capacità di analisi geografica “transcalare”, e dall’altra le capacità di comprensione per cogliere la complessità dei principali nodi spaziali, sociali, culturali, economici e geo-politici dell’area del Mediterraneo.
I laureati dovranno essere in grado di:
- utilizzare le conoscenze geografiche per collocare criticamente i prodotti linguistici e culturali in maniera interdisciplinare all’interno delle diverse aree culturali di riferimento del mondo mediterraneo;
- impostare un lavoro di ricerca originale nella disciplina geografico- territoriale, individuando possibili aree tematiche da sottoporre a indagine critica e documentarsi anche in modo autonomo su quanto prodotto al riguardo dalla letteratura pregressa.
- analizzare, interpretare e presentare criticamente, in forma scritta e orale, dati, documenti e articoli scientifici che affrontano temi e questioni legati alla mediazione e alla cooperazione culturale.

Prerequisiti

Lo studente deve essere in grado di individuare problematiche geografiche generali e saper inquadrare il rapporto fra società, culture e territorio nella trasformazione del mondo attuale globalizzato.

Contenuti

L’unità didattica affronta, in prima istanza e attraverso una presentazione sintetica, l’evoluzione delle principali teorie geografiche moderne e contemporanee, e i processi di territorializzazione e di rappresentazione (ivi compresa cartografica) (4 ore di lezione frontale).
I principali temi trattati dal corso di geografia del Mediterraneo saranno così articolati:
- L’invenzione del Mediterraneo. Dal colonialismo al “progetto politico” del Mediterraneo. In questa parte saranno analizzati i presupposti ideologici dell’individuazione del Mediterraneo in quanto “oggetto geografico”: saranno analizzate in particolare la figura del geografo Elisée Reclus e i capisaldi della cooperazione Euro-Mediterranea (6 ore di lezione).
- La realtà geografica del Mediterraneo: limiti della regione mediterranea, ambienti, scale (4 ore di lezione)
- Culture della diversità: società e minoranze etnico-linguistiche e religiose dell’area del Mediterraneo (5 ore di lezione)
- La città nel Mediterraneo fra miti e processi di urbanizzazione: decostruzione del concetto di “città mediterranea”, analisi delle principali figure e paradigmi di riferimento, presentazione di alcuni casi urbani (6 ore di lezione).
- Le primavere arabe nel Mondo mediterraneo. Il caso della Tunisia e di Tunisi, attraverso l’analisi del webdocumentario Al centro di Tunisi. Geografie dello spazio pubblico dopo una rivoluzione: (http://webdoc.unica.it/#Home) (5 ore di lezione)

Metodi Didattici

Lezioni frontali in aula presentate generalmente attraverso delle slide. Agli studenti è consigliato l’uso di un atlante geografico. Alcuni approfondimenti saranno condotti attraverso la multimedialità e il web.

Verifica dell'apprendimento

La valutazione dello studente prevede una prova finale orale. Il punteggio della prova d'esame è attribuito mediante un voto espresso in trentesimi L’acquisizione delle competenze saranno valutate attraverso la dimostrazione da parte dello studente delle capacità di utilizzare
le conoscenze geografiche per collocare i prodotti linguistici e culturali all’interno delle diversi territori di riferimento del mondo mediterraneo. Più precisamente, attraverso il colloquio orale, l’attribuzione del voto concernerà per due terzi la capacità apprendimento e di interpretazione critica dei seguenti temi: parte teorico-introduttiva, invenzione e limiti del Mediterraneo, questione urbana e urbanizzazione, culture della diversità, primavere arabe; la capacità di istituire collegamenti fra i diversi temi e la padronanza espressiva dello specifico linguaggio geografico saranno valutate per un ulteriore terzo del voto complessivo. Per conseguire un punteggio pari a 30/30 e lode, lo studente deve dimostrare di aver acquisito una conoscenza eccellente di tutti gli argomenti trattati durante il corso, di possedere capacità critiche e una piena padronanza del linguaggio disciplinare.
.

Testi

Testi adottati/suggeriti
- Fuschi M. (a cura di) 2008, Mediterraneo. Geografia della complessità. Angeli, Milano, 2008 (capp. 1, 2, 4, 5, 6, 7)
- Kayser Bernard,1996, Il Mediterraneo. Geografia della frattura, Jaka Books, Milano.
- sito web: webdoc Al centro di Tunisi. Geografie dello spazio pubblico dopo una rivoluzione: http://webdoc.unica.it/#Home
- Cattedra R., 2005, « L’invenzione del Mediterraneo. Territori e culture nelle reti di un mare alla ricerca di un progetto comune », in: U. Grimaldi et P. De Luca (eds), Mediterraneo: scuola e incontro tra culture, Cons. d'Europa/Min. Pubbl. Istruzione/Istit. Tiglher, Ercolano, 2005, pp. 62-93
- Cattedra R., 2010, « Le tre figure della città mediterranea », in L. Rossi, L. Cerreti (eds), Mediterranei, Reggio Emilia, Diabasis, pp. 173-203
Altri documenti saranno forniti dal docente

Altre Informazioni

Alcuni materiali di studio sulle questioni territoriali nel Mediterraneo (l'invenzione del Mediterraneo e la città mediterranea), sulla politica Euro-Mediterranea saranno forniti dal docente durante il corso. Sono previste ricerche su siti internet. Si richiede l'uso di un atlante geografico.    

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar