Programmi

 

LS/0041 - MEDIAZIONE ORALE LINGUA FRANCESE

Anno Accademico ​2018/2019

Docente
FRANCESCA ​CHESSA (Tit.)
Periodo
Primo Semestre ​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale ​
Lingua Insegnamento
 ​



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[32/19] ​ ​LINGUE E CULTURE PER LA MEDIAZIONE LINGUISTICA [19/00 - Ord. 2011] ​ ​PERCORSO COMUNE945
Obiettivi

Obiettivi
1) (Conoscenza e comprensione) Fornire agli studenti le nozioni teoriche relative all’interpretazione dialogica e sviluppare le competenze intra e interlinguistiche, interpretative e pragmatiche richieste per la gestione di scambi conversazionali nei settori professionali maggiormente interessati dalla domanda di mediazione linguistico-culturale.
2)(Capacità di applicare conoscenza e comprensione) acquisire le conoscenze teoriche di base sulle specificità dell’interpretazione dialogica e sulle altre modalità di interpretazione orale e maturare una competenza linguistica e culturale adeguata allo svolgimento di un servizio professionale di mediazione linguistica nella combinazione francese-italiano.
3)(Autonomia di giudizio): capacità di adottare consapevolmente metodi e strategie adeguati alla comunicazione in contesti plurilinguistici e multiculturali agendo con responsabilità etica e capacità decisionale necessarie nella gestione di situazioni professionali complesse.
4) (Abilità comunicative) Saper comunicare utilizzando alternativamente (bidirezionalità) le lingue italiana e francese in un’ampia gamma di contesti situazionali;
5) (Capacità di apprendimento): apprendere il ruolo dell’interprete e della sua relazione con il cliente, individuando gli obiettivi e le aspettative e le conseguenze che queste comportano.

Prerequisiti

Conoscenza del francese livello B2 minimo; eccellente conoscenza dell’italiano.

Contenuti

Il corso prevede una breve trattazione teorica sulle specificità delle tecniche dell’interpretazione dialogica, con particolare riguardo agli aspetti pragmatici del linguaggio e della comunicazione in ambito multilingue e multiculturale. Saranno inoltre introdotti brevi cenni sulla teoria e tecnica dell’interpretazione di conferenza (consecutiva, simultanea, chuchotage). La parte pratica sarà rivolta invece all’interpretazione da parte degli studenti di situazioni dialogiche bilingui autentiche o simulate, relative in particolare ad alcuni settori economici e commerciali particolarmente attinenti all’economia del territorio e al community interpreting. Le prove in classe saranno accompagnate dall’analisi linguistica, delle dinamiche comunicative e dei meccanismi di coordinamento interazionale dei partecipanti all’evento comunicativo. Saranno inoltre proposte le seguenti attività:
1) Esercizi FRAIT di traduzione a vista
2) Esercizi FRAIT di ascolto, memorizzazione e riformulazione;
3) Esercizi di organizzazione sul foglio e sul piano sintagmatico con esempi di legami sintattico-concettuali (approccio al segno);
4) Interpretazione di interazioni simulate, seguite da valutazione e autovalutazione.
In particolare durante le prove di interpretazione, verranno esaminate le strategie più adeguate alla selezione di informazioni pertinenti, alla consultazione delle fonti documentarie e alla redazione di glossari specialistici. Lo studio della politesse e della componente paralinguistica (codice gestuale, prossemica ecc.) completerà l’analisi.

Metodi Didattici

Le lezioni si svolgeranno in laboratorio linguistico e verteranno su un'attività prevalentemente pratica e interattiva degli studenti; durante le prove di interpretazione da parte degli studenti, potrà essere presente un altro docente del settore o un esperto linguistico di lingua madre francese, che affiancherà il docente nella simulazione della dialogica.

Verifica dell'apprendimento

Esame orale
Interpretazione dialogica professionale, in una delle aree tematiche trattate durante il corso. La prova di esame potrà essere eventualmente integrata da una prova di traduzione a vista.
Il voto verrà assegnato sulla base dei seguenti criteri:
¥ coerenza, coesione e accuratezza nella resa dei contenuti degli scambi conversazionali (30%)
¥ correttezza grammaticale e lessicale sia nella lingua francese che italiana (30%);
¥ capacità di applicare le strategie interpretative apprese durante il corso e di coordinare l'interazione (30%)
¥ capacità di utilizzare la terminologia specialistica relativamente ai settori trattati durante il corso (10%).

Testi

Bibliografia consigliata:
Chessa F. (2012), Interpretazione dialogica. Le competenze per la mediazione linguistica, Roma, Carocci.
Gentile A., Ozolins U., Vasilakakos M. (1996), Liaison Interpreting: a handbook. Malbourne University Press.
Merlini R., Cavagnoli S., Di Giovanni E. (a cura di) (2009), La ricerca nella comunicazione interlinguistica: modelli teorici e metodologici, Milano, Franco Angeli.
Russo, M.C., Mack, G. (2005) Interpretazione di trattativa – La mediazione linguistico-culturale nel contesto formativo e professionale, Milano, Hoepli

Altre Informazioni

Si raccomanda particolarmente la frequenza e la partecipazione attiva degli studenti alle lezioni.
Una lista di testi scritti e orali (audio-video) potrà essere fornita dal docente al fine di incentivare il lavoro individuale degli studenti.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar