Programmi

 

32/19/029B - LINGUA SPAGNOLA 1 (Lingua B)

Anno Accademico ​2018/2019

Docente
SIMONA MARIA ​COCCO (Tit.)
Periodo
Annuale ​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale ​
Lingua Insegnamento
ITALIANO ​



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[32/19] ​ ​LINGUE E CULTURE PER LA MEDIAZIONE LINGUISTICA [19/00 - Ord. 2011] ​ ​PERCORSO COMUNE12150
Obiettivi

Il corso mira a fornire conoscenze e competenze linguistiche e meta-linguistiche relative alla lingua e alla cultura spagnola. In particolare:

CONOSCENZA E COMPRENSIONE

Il corso consentirà agli studenti di sviluppare competenze comunicative fino al livello A2/B1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento sia per quanto riguarda la capacità di comprensione orale e scritta sia per quanto riguarda la capacità di produzione orale e scritta (cfr. (IT: http://people.unica.it/simonamariacocco/files/2017/05/dalframeworkeuropeo.pdf, ES: http://people.unica.it/simonamariacocco/files/2017/05/cvc_mer_esp.pdf).
Dal punto di vista metalinguistico permetterà loro di acquisire competenze relative alla fonologia, fonetica e morfosintassi della lingua spagnola. In particolare, al termine del corso, saranno in grado di riconoscere, descrivere e classificare i principali suoni e le caratteristiche della lingua spagnola. Inoltre saranno in grado di riconoscere e descrivere la struttura interna delle parole, i principali elementi che le compongono e che permettono di formarne di nuove.

CAPACITA’ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE
-essere in grado di comprendere e descrivere gli aspetti metalinguistici studiati durante il corso e applicarli all’analisi di brevi testi
- essere in grado, nell’ambito di quanto previsto per il livello A2/B1 del QCRE, di interagire in lingua spagnola e applicare quanto appreso durante il corso in diversi contesti comunicativi;
-saper utilizzare le tecniche e gli strumenti standard e tecnologici dello studio della lingua spagnola (dizionari tradizionale e digitali, piattaforme digitali e programmi per lo studio della lingua, corpora linguistici)


AUTONOMIA DI GIUDIZIO
- essere in grado di selezionare tra le nozioni teoriche apprese, quelle più adeguate da applicare all'analisi di brevi testi
-essere in grado di formulare una propria valutazione dei contesti e selezionare tra quanto appreso le forme comunicative più adatte


ABILITÀ NELLA COMUNICAZIONE
-saper discutere e presentare gli aspetti metalinguistici relativi alla lingua spagnola affrontati durante il corso
-saper comunicare in maniera efficace informazioni e idee in maniera adeguata al livello A2/B1 del QCER.


CAPACITÀ DI APPRENDERE
-stimolare le capacità di apprendimento anche autonomo ai fini di un continuo aggiornamento nell’ambito della conoscenza linguistica e metalinguistica della lingua e della cultura spagnola.

Prerequisiti

Il corso è per principianti ma sarà utile possedere nozioni di base relative a fonologia, fonetica e morfologia nonché relative alla lingua e alla cultura spagnola.
http://people.unica.it/simonamariacocco/files/2017/05/cvc_mer_esp.pdf).

Contenuti

LINGUISTICA
I Fonología y fonética
Clasificación de los sonidos
II Elementos de morfología flexiva y derivativa
Derivación y flexión
Formación de palabras
Clases de palabras: el verbo

LETTORATO:

ORTOGRAFÍA
Alfabeto y uso de las letras (b/v, c/z, h, g/j, ll/y)
Signos de puntuación
Acentuación
División silábica
Mayúsculas

GRAMÁTICA
Verbos auxiliares;ser y estar; la forma hay
Artículos determinados e indeterminados; art. lo
Sustantivos y adjetivos: género y número
Pronombres personales, relativos e interrogativos
Otros determinantes del nombre: numerales, demostrativos, posesivos, indefinidos
Grados del adjetivo; estructuras comparativas
Verbos pronominales
Formas no personales del verbo: forma y uso
Expresión de la impersonalidad. La voz pasiva
Presente de indicativo
Pretérito perfecto de indicativo
Pretérito imperfecto de indicativo
Pretérito indefinido
Uso de los pretéritos
Futuros imperfecto y perfecto de indicativo
Condicionales
Presente y pretérito perfecto de subjuntivo
Imperativo afirmativo y negativo
Usos del subjuntivo en oraciones simples
La oración compleja; tipos de oraciones subordinadas
Oraciones subordinadas nominales; de relativo; adverbiales condicionales, temporales, causales
Marcadores temporales
Perífrasis frecuentes: tener que + inf., acabar de + inf., volver a + inf., ir a + inf., dejar de + inf., etc.

ESTRUCTURAS Y FUNCIONE LINGÜÍSTICAS
Presentarse y saludar
Dar y pedir información personal básica
Expresar gradación
Hablar de acciones habituales, horarios y rutinas
Expresar preferencias, intereses y aficiones
Preguntar e informar sobre la hora
Expresar impersonalidad; coincidencia o no coincidencia
Localizar en el espacio
Expresar deseos; acuerdo y desacuerdo. Contraargumentar
Dar consejos y sugerencias. Hacer recomendaciones
Dar órdenes e instrucciones
Describir y comparar personas, objetos, lugares, etc.
Hablar sobre planes y proyectos
Hacer predicciones; comparaciones y valoraciones; propuestas y aceptarlas o rechazarlas
Manifestar admiración y sorpresa
Llamar y conversar por teléfono
Hacer peticiones y reaccionar ante una petición
Secuenciar acciones
Relacionar dos momentos del pasado
Hablar del pasado reciente
Escribir sobre experiencias
Expresar certeza o incertidumbre.
Redactar textos de uso frecuente: mensajes, cartas formales e informales, entradas de blog, currículo, etc.
Expresarse sobre alimentos y cocina
Ponderar y resaltar
Referir una acción durante su desarrollo
Describir en el pasado; expresar cambios en el tiempo
Manejar una biografía.
Hacer resúmenes y esquemas, extraer información.
Estructurar un texto mediante el uso de conectores.
Expresar causa, efecto y finalidad.
Referir palabras ajenas.
Expresar condiciones.
Señalar circunstancias temporales.
Expresar ideas y opiniones sobre temas abstractos.
Escribir textos expositivos y argumentativos.
Introducir un tema, expresar acuerdo o desacuerdo e interrumpir en una conversación informal.
Hacer una presentación oral sobre un tema general.

Vocabulario
Un. 1 a 12 de Viva el vocabulario (cf. Bibl.).

Cultura
Secc. A y B (España) En Pierozzi (cf. Bibl.)

Metodi Didattici

Il corso è articolato in 20 ore di Lezioni frontali con la docente (Cocco) e 111 ore di esercitazioni con tutor esperti linguistici (Villalonga, Ríos, Pau).

Sia per le lezioni frontali con il docente sia per le esercitazioni con i lettori ci si avvarrà della piattaforma Moodle per fornire materiali supplementari e multimediali nonché materiali utili alla preparazione degli esami. Durante le lezioni frontali si utilizzeranno delle slide che saranno poi messe a disposizione su Moodle:
http://moodle.unica.it/course/search.php?search=lingua+spagnola

Verifica dell'apprendimento

La valutazione consiste in una prova scritta (lettorato) e in una prova orale che dovrà essere sostenuta nella stessa sessione d’esame, o al massimo nella successiva, e consta di due parti inseparabili da sostenere lo stesso giorno:

1) colloquio di lettorato
2) prova di linguistica.

In relazione agli obiettivi formativi la valutazione viene operata come segue:

-le competenze comunicative e la conoscenza della cultura spagnola verranno testate tramite la prova scritta di lettorato che consiste in un dettato per valutare la competenza ortografica; un questionario per valutare le competenze acquisite relative a grammatica, vocabolario e strutture e funzioni linguistiche; una prova di stesura di un breve testo; il colloquio di lettorato, che valuta le competenze comunicative orali, la capacità di esprimersi in lingua spagnola in maniera adeguata al livello A2/B1 del QCER, e la conoscenza della cultura spagnola. Il colloquio consiste in domande aperte su un breve testo di cultura tratto dal testo di riferimento (Pierozzi);

-le competenze acquisite in relazione alla conoscenza metalinguistica della lingua spagnola verranno testate dalla prova orale di linguistica che consiste in domande aperte sui temi trattati a lezione e domande sulla bibliografia di riferimento.

-la capacità di applicare le nozioni teoriche acquisite verrà testata tramite l’analisi di alcune parole dal punto di vista fonetico, ortografico e morfologico.

-la capacità di apprendimento autonomo e la capacità di approfondimento verrà valutata anche tramite la consultazione di un portfolio che ciascun studente dovrà redigere. Il portfolio dovrà contenere la rielaborazione degli appunti, presi a lezione e durante le esercitazioni, integrati con materiali provenienti dalla bibliografia di riferimento o altre fonti sia tradizionali che digitali.

Criteri di assegnazione del voto:
Il voto viene espresso in trentesimi. Per poter accedere alla prova orale è necessario aver raggiunto la sufficienza (voto minimo di 18/30) nello scritto di lettorato e successivamente nell'esame orale (colloquio di lettorato+linguistica). Il voto massimo di 30/30 e lode verrà attribuito a chi dimostrerà una eccellente conoscenza del programma svolto, ottime capacità espressive e applicazione critica delle nozioni apprese.
Sebbene non si faccia media matematica, il voto dello scritto serve come punto di partenza per l’attribuzione del voto finale, tenendo conto dell’esito della prova orale.
Un punto aggiuntivo potrà essere attribuito a chi presenterà, durante la prova orale di linguistica, un portfolio accurato relativo alle lezioni e alle esercitazioni.

Per gli studenti con almeno il 70% di presenze, il riscontro del grado di apprendimento verrà effettuato anche tramite prove in itinere scritte sia per la parte di lettorato sia per la parte di linguistica.
Per il lettorato si terranno due prove in itinere scritte la prima delle quali sarà alla fine del primo semestre. Gli studenti che l'abbiano superata potranno svolgere, esclusivamente durante il primo appello della sessione estiva, una seconda prova che sarà limitata al programma del secondo semestre. In nessun caso sarà possibile "congelare" i risultati della prova in itinere.
Tutti gli altri studenti verranno testati sull'intero programma.


Gli studenti in possesso di certificato DELE (a partire dal Livello B1) possono presentarlo in sostituzione delle sole prove di lettorato (scritto+colloquio). Il certificato DELE può essere utilizzato una sola volta nel triennio.

Gli studenti non frequentanti dovranno preparare l'intero programma compreso il materiale didattico messo a disposizione sulla piattaforma Moodle.

Si raccomanda di consultare la docente per eventuali chiarimenti (simona.cocco@unica.it).

Testi

Linguistica:
Hualde J.I. et alii, (2010), Introducción a la Lingüística Hispánica, New York, Cambridge University Press, (Capítulos 1, 2, 3).
Gómez Torrego, L. (2010), "Ortografía y gramática. Las normas académicas: últimos cambios" - versión reducida, Madrid, SM.
Gómez Torrego, L. (2007), Análisis morfológico teoría y práctica, Madrid.
San Vicente F. (Dir. y Coord.), (2012), GREIT I, Gramática de referencia de español para italófonos. Sonidos, grafías y clases de palabras, CLUEB, Salamanca, Capp. I, II, III.
San Vicente F. (Dir. y Coord.), (2013), GREIT II, Gramática de referencia de español para italófonos. Morfología verbal, CLUEB, Salamanca, Cap.XVIII.

Lettorato:
Rosales, F. (2017), Campus Sur. Libro del alumno (ISBN 9788416347797) y Cuaderno de ejercicios. Barcelona, Ed. Difusión.
Alonso Raya R. (2011), Gramática básica del estudiante de español, Barcelona, Ed. Difusión. ISBN 9788484437260.
San Andrés Monjas, C. et al (2010), Viva el vocabulario. Nivel intermedio. Madrid, Ed. En-Clave Ele (un. 1 a 12). ISBN 9788496942042.
Pierozzi, L. (2015), Una vuelta por la cultura hispana, Bologna, Zanichelli (secciones A y B, relativas a España). ISBN 9788808157553.

Dizionari consigliati:
- AA.VV. (2004), Herder, Italiano-spagnolo, Spagnolo-italiano, Ed. Herder, Barcelona.
- Tam L., (1997) Dizionario spagnolo-italiano, italiano-español. Milano: Hoepli (online)
- AA. VV. (2008) Grande dizionario tecnico spagnolo-italiano/italiano-spagnolo, Hoepli, Milano,
- RAE: Banco de datos (CREA). Corpus de referencia del español actual (online)
- RAE: Diccionario Panhispánico de dudas (online)
- RAE: Diccionario de la Real Academia Española (online)
- Moliner M., Diccionario de uso del español, Gredos, Madrid.

Durante il corso verranno date indicazioni in merito a materiali digitali da poter utilizzare sia per approfondire i contenuti delle lezioni sia di quelli delle esercitazioni.

Si veda anche la pagina "Risorse digitali per la lingua spagnola": http://people.unica.it/simonamariacocco/didattica

Altre Informazioni

Pagine web:
Il docente titolare dell'insegnamento è la prof.ssa Simona Maria Cocco (http://people.unica.it/simonamariacocco; simona.cocco@unica.it).
I lettori madrelingua designati sono il dott. Enrique Jiménez Villalonga (http://people.unica.it/enriquejimenezvillalonga), il dott. Héctor Ríos Santana (hectorrubenriossantana), il dott. Stefano Pau (http://people.unica.it/stefanopau)

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar