Programmi

 

32/19/035 - LETTERATURA INGLESE 1

Anno Accademico ​2016/2017

Docente
ANTIOCO ANGELO ​DEIDDA (Tit.)
Periodo
Primo Semestre ​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale ​
Lingua Insegnamento
 ​



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[32/19] ​ ​LINGUE E CULTURE PER LA MEDIAZIONE LINGUISTICA [19/00 - Ord. 2011] ​ ​PERCORSO COMUNE1260
Obiettivi

Second Natures. Paesaggi ideali e non-luoghi dalla prima età moderna al Postmodernismo.
Obiettivo del corso è acquisire conoscenza critica dei generi letterari dell’utopia e della distopia o antiutopia, nonché delle competenze necessarie per riconoscere motivi, temi, figure e idee provenienti da opere letterarie di ambito utopico e distopico in testi di diversa natura, in periodi culturali e movimenti artistico letterari successivi alla redazione del testo chiave per i generi in questione, Utopia di Thomas More. Obiettivo del corso è dunque anche rendere manifeste e riconoscibili le strategie retoriche attraverso le quali i testi si autodefiniscono come costruzioni immaginarie e fittizie. L’esemplificazione testuale si muoverà tra la prima età moderna e il postmodernismo.

Prerequisiti

Si richiede la capacità di:
- leggere, scrivere e parlare in lingua inglese con sufficiente scioltezza
- saper sintetizzare e discutere i contenuti di un testo letterario o critico in seguito a lettura personale o guidata.

Contenuti

La prima parte del corso si occupa della tradizione letteraria che ha concorso a dare avvio ai generi utopico e distopico. Sono oggetto di analisi e discussione i concetti chiave relativi all’immaginazione utopica e distopica rintracciabili, in particolare, nel testo fondante di entrambi i generi, vale a dire De optimo reipublicae statu deque nova insula Utopia di T. More. Lo sviluppo successivo dei due generi viene quindi considerato attraverso alcuni testi significativi − scelti tra quelli epocalmente vicini al testo di More − per giungere infine alle rielaborazioni distopiche di A. Huxley e G. Orwell. La riflessione sulla produzione di genere a noi più vicina è lasciata a scelte personali di lettura. Particolare attenzione si presterà alla natura di ‘non-luogo’ delle creazioni letterarie in quanto tali, e alla eventuale presenza di elementi metanarrativi nei testi esaminati.
La seconda parte del corso riguarda l’analisi di una scelta di opere provenienti da autori legati a movimenti canonici della storia letteraria quali illuminismo, romanticismo ed estetismo. Si tratta, in questo caso, di opere non direttamente dedicate ad argomenti utopici ma in cui, tuttavia, sia possibile rintracciare temi, motivi e figure riconducibili a una prospettiva di genere utopico o distopico. Particolare attenzione sarà prestata alla natura di ‘non-luogo’ delle creazioni letterarie e artistiche in quanto tali, cosa che sarà parte costante delle riflessioni intorno agli argomenti trattati.

Metodi Didattici

Trenta più trenta ore di lezione. Si richiede la partecipazione attiva degli studenti nella lettura e discussione di testi.

Verifica dell'apprendimento

Colloquio orale, durante il quale lo studente dovrà dimostrare di aver acquisito le competenze necessarie alla lettura critica di testi letterari e critici. La valutazione si avvale di una prova di close reading di un testo letterario, scelto dal docente, tra quelli discussi durante il corso.

Testi

P. Bertinetti, a cura di, Storia della letteratura inglese (2 voll.), Torino, Einaudi,
Arturo Cattaneo, A Short History of English Literature (2 vols.), Milano, Mondadori, 2011
F. Kermode, J. Hollander, eds., The Oxford Anthology of English Literature, 2 vols.
Thomas More, Utopia
Francis Bacon, The New Atlantis
P. Sidney, Defence of Poesie
William Shakespeare, The Tempest
Jonathan Swift, Gulliver’s Travels
George Orwell, Nineteen Eighty-Four
Aldous Huxley, Brave New World
S.T. Coleridge, The Rime of the Ancient Mariner
W. Wordworth, S.T. Coleridge, Preface to Lyrical Ballads
D. Defoe, Robinson Crusoe
R.L. Stevenson, The Strange Case of Dr. Jekyll and Mr. Hyde
Mary Shelley, Frankenstein
W. Pater, “Conclusion to The Renaissance”
O. Wilde, The Picture of Dorian Gray
O. Wilde, The Soul of Man under Socialism
Gregory Claeys (ed.) The Cambridge Companion to Utopian Literature, Cambridge, Cambridge University Press, 2010
Bronislaw Baczko, L’utopia, Einaudi, Torino, 1978
Raymond Trousson, Viaggi in Nessun luogo. Storia letteraria del pensiero utopico. Ravenna, Longo, 1992

Altre Informazioni

Il presente programma è da ritenersi indicativo e provvisorio. Il programma definitivo sarà precisato e confermato durante e alla fine del corso.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar