Programmi

 

32/19/021 - LINGUA FRANCESE 2

Anno Accademico ​2016/2017

Docente
COSIMO ​DE GIOVANNI (Tit.)
Periodo
Annuale ​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale ​
Lingua Insegnamento
 ​



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[32/19] ​ ​LINGUE E CULTURE PER LA MEDIAZIONE LINGUISTICA [19/00 - Ord. 2011] ​ ​PERCORSO COMUNE9111
Obiettivi

PROGRAMMA LINGUA FRANCESE
2°ANNO CULT. PER MED. – A.A. 2016/2017
Docente titolare: prof. Cosimo de Giovanni
CEL: dott.ssa Maud Charpentier

Gli studenti devono raggiungere un livello di competenza linguistica B2 del QCR per le Lingue.

Prerequisiti

Si richiede un livello in entrata pari al livello B1 del QCER.
Inoltre, si richiederà una frequenza assidua e costante da parte dello studente per le esercitazioni di lettorato.

Contenuti

Lettorato: a partire dal testo adottato e da documenti autentici vari - scritti, audio, video - tratti da Internet.
Corso di linguistica: allo studente sarà dapprima offerta una riflessione intorno alle componenti lessicali della lingua francese e al legame esistente tra semantica e sintassi. Pertanto, l'acquisizione di nozioni di base di lessicologia costituisce la premessa indispensabile per uno studio approfondito della struttura (microstruttura e macrostruttura) e delle modalità di consultazione dei dizionari di lingua francese. Lo studente sarà brevemente introdotto alle nozioni di linguistica dei corpora e delle metodologie di analisi delle occorrenze reperite nei corpora creati ad hoc dallo studente o già esistenti in rete.
Il resto del corso di linguistica sarà dedicato alle strategie di uso di dizionari, monolingui e bilingui, soprattutto in versione online, nonché di banche dati, e di consultazione di fonti testuali per l’attestazione di uso in contesto del lessico (della lingua generale e di specialità) della stampa francese online (Le Monde, Le Monde Diplomatique, Le Figaro, La Tribune, Les Echos, Le Figaro Eco). Scopo del corso è quello di chiarire il rapporto esistente tra lessico, reti semantiche e strutture sintattiche della lingua francese utili alla pratica della produzione nella lingua straniera.
Per la produzione scritta (preparazione alla prova d'esame): si svolgeranno attività ed esercitazioni mirate ad acquisire le tecniche, la metodologia per la redazione di un testo di circa 250-300 parole.

Per gli argomenti trattati durante le esercitazioni pratiche si rimanda al blog INFRA: http://people.unica.it/infra/programmes-2/

Metodi Didattici

Lettorato: Le esercitazioni si caratterizzeranno di attività di laboratorio per l’ascolto e la produzione orale; altre attività svolte in aula per le attività di comprensione scritta e per lo sviluppo delle competenze lessicali e grammaticali.
Corso di linguistica: Le lezioni si caratterizzeranno di attività di laboratorio. Si prevede la divisione in due gruppi, qualora vi fosse necessità.

Verifica dell'apprendimento

Introduzione della frequenza monitorata
Con l’introduzione della frequenza monitorata delle esercitazioni (coordinamento delle lingue straniere, 7 luglio 2015), lo studente dovrà assicurare almeno il 70% delle presenze alle esercitazioni di lettorato.
Tale frequenza sarà monitorata attraverso la firma che lo studente dovrà apporre a fine esercitazione.
Valutazione durante l’anno :
• Contrôles continus : Contrôles continus : due l’anno - a dicembre e nella settimana prima di pasqua. I CC serviranno a testare le competenze e le conoscenze acquisite dallo studente nel corso del semestre e del lavoro svolto in classe e individualmente. I CC avranno durata di circa un’ora e verteranno essenzialmente sulla grammatica e le conoscenze lessicali. Lo studente è tenuto a sostenere entrambi i CC. Il buon esito di almeno uno dei due contrôles sommato al 70% delle presenze, dà diritto allo studente di usufruire di un esonero allo scritto per la parte delle conoscenze lessicali e grammaticali.
Examen blanc : uno verso fine secondo semestre. Trattasi di simulazione dell’esame finale. Serve a far sperimentare allo studente la prova parziale. Il sostenimento dell’EB non dà accesso a nessun bonus allo studente. L’EB avrà durata pari alla durata di espletamento di una normale PPS.

METODOLOGIE DI VALUTAZIONE (ESAMI)
PROVA SCRITTA
→ produzione scritta di 250-300 parole circa su un argomento trattato durante le lezioni.
→ grammatica e lessico (esercizi sul lessico e sui punti grammaticali visti durante le lezioni).

Durata della prova: 3h00.

Prova orale linguistica: Lo studente sarà valutato sulla parte teorica di linguistica francese nelle seguenti modalità:
Studenti frequentanti le attività di laboratorio di linguistica francese:
60% delle domande verteranno sulle attività di gruppo che lo studente ha svolto in laboratorio o individualmente: tecniche, metodologie e strategie di analisi lessicologica e terminologica dei termini assegnati nel corso delle attività di laboratorio.
40% delle domande verteranno su 1 testo presente in lista (cf. Testi adottati). In assenza del testo di studio, lo studente non sarà ammesso al sostenimento dell’esame orale.


Studenti non frequentanti le attività di laboratorio di linguistica francese:
- 100% domande verteranno su 3 testi presenti in lista (cf. Testi adottati). In assenza dei testi di studio, lo studente non sarà ammesso al sostenimento dell’esame orale.

Testi

Lettorato: Alter Ego 4 (niveau B2) - Livre de l'élève, Catherine Dollez, Sylvie Pons + Cahier d'activités, Annie Berthet. Éditions Hachette FLE.

Corso di linguistica
ANSALONE M. R. (2003) « Dizionari e traduzione: tradizione e innovazioni », in Lingua, cultura e testo, a cura di Galazzi E. e Bernardelli G., Vita e Pensiero, pp. 21-32.
BARBERA M., CORINO E., ONESTI C. (2007), Corpora e linguistica in rete, Guerra Edizioni.
BASILE G. (2001), Le parole nella mente. Relazioni semantiche e struttura del lessico, Milano: FrancoAngeli.
DE MAURO T. (2005), La fabbrica delle parole. Il lessico e i problemi di lessicologia, Torino: UTET.
ELUERD R. (2000), La lexicologie, Paris: PUF.
FREDDI M. (2014), La linguistica dei corpora, Carocci.
MARELLO C. (1995), Le parole dell’italiano. Lessico e dizionarii, Bologna: Zanichelli.
MARTIN-BERTHET Fr, LEHMANN A., Introduction à la lexicologie. Sémantique et morphologie (4e éd.), Paris: Armand Colin.
PICOCHE J. (1992), Précis de lexicologie française. L’étude et l’enseignement du vocabulaire, Paris: Nathan Université.
PRUVOST J. (2000), Dictionnaires et nouvelles technologies, Paris: PUF.
PRUVOST J. (2006), Les dictionnaires français outils d'une langue et d'une culture, Paris: Ophrys (Seconde Partie, Chapitres V-VI-VII).
REY, A. (1977), Le lexique: images et modèles. Du dictionnaire à la lexicologie, Paris: Armand Colin.

Risorse multimediali francesi e francofoni (articoli, documenti audio, video).

Vocabolario monolingue consigliato.

Altre Informazioni

NB: Gli studenti impossibilitati a partecipare al corso di linguistica sono pregati di contattare il docente di riferimento.
Gli studenti impossibilitati a frequentare i corsi con il CEL sono pregati di contattare la dott.ssa Charpentier.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar