Programmi

 

LS/0074 - STORIA MODERNA 2

Anno Accademico ​2016/2017

Docente
MARIA ​LEPORI (Tit.)
Periodo
Secondo Semestre ​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale ​
Lingua Insegnamento
 ​



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[32/19] ​ ​LINGUE E CULTURE PER LA MEDIAZIONE LINGUISTICA [19/00 - Ord. 2011] ​ ​PERCORSO COMUNE630
Obiettivi

Obiettivo generale del corso è quello di portare gli studenti dalla storia generale dell’Età moderna a uno specifico tema da analizzare nelle fonti che gli sono proprie e nelle varianti legate a contesti temporali, geografici e culturali distanti tra loro.
Obiettivi specifci:
1. La conoscenza del problema del potere della stampa e della censura nella sua specificità relativa alla società di antico regime, dal Cinque a tutto il Settecento..
2. La capacità di cogliere le variazioni del rapporto tra censura e opinione pubblica sia nel tempo, sia in relazione alle diverse realtà istituzionali, culturali e geografiche, nell'Europa di antico regime.

Prerequisiti

Si richiede una conoscenza dei problemi generali della storia istituzionale dell'Europa moderna, affrontati nell’esame di Storia Moderna 1.

Contenuti

Il corso verterà su ‘Potere e censura' e analizzerà gli strumenti di censura messi in atto dalla Chiesa e dalle Monarchie nella società di antico regime, nonché la forza oppositiva dell'opinione pubblica, i luoghi in cui questa nasce, i modi con cui si organizza e i canali attraverso cui si diffonde in un mondo del tutto diverso da quello contemporaneo. Particolare attenzione sarà rivolta alle differenti realtà territoriali in Europa, alla Francia del Settecento e al contrastato dibattito storiografico in corso.

Metodi Didattici

- Lezioni frontali
- Qualche ora di attività seminariale è prevista in riferimento al dibattito storiografico attuale sull'opinione pubblica

Verifica dell'apprendimento

La verifica dell'apprendimento avviene tramite:
a) una prova scritta intermedia, non obbligatoria, sul libro di M. Infelise, Libri proibiti. Gli studenti che la superano non porteranno questa parte del programma al colloquio finale.
b) un colloquio finale orale.
c) Il voto verrà espresso in trentesimi e. per chi ha sostenuto la prova intermedia, sarà calcolato sulla media delle due prove, scritta e orale.

Lo studente dovrà dimostrare:
1. di conoscere il problema della censura e dell'opinione pubblica in età moderna, sulla base dei testi indicati dal docente;
2. di saper confrontare le differenti situazioni createsi, in riferimento al problema, nelle diverse realtà territoriali (Spagna, Francia, Inghilterra e Germania) nonché di saper cogliere il mutare del fenomeno nell'arco dell’Età moderna, dal XVI al XVIII secolo;
3. di spiegare come i differenti modi di affrontare il problema della censura nell’Età moderna ha segnato le diversità culturali contemporanee in Europa;
3. di saper comunicare, ad esperti e non, i temi affrontati con un linguaggio adeguato alla disciplina.

Testi

1. M. Infelise, I libri proibiti da Gutenberg all'Encyclopédie, Laterza;
2. R. Chartier, Le origini culturali della Rivoluzione francese, Laterza, il capitolo quarto: I libri fanno le rivoluzioni?, pp. 69-93;
3. Illuminismo. Dizionario storico, a cura di V. Ferrone e D. Roche, Laterza, le parti seguenti: E. Tarantolo, Opinione pubblica (pp. 283-291);
R. Darnton, I libri proibiti, Mondadori;

Altre Informazioni

I non frequentanti sono pregati di contattare il docente per eventuali variazioni del programma.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar