Programmi

 

LS/0046 - LETTERATURA ITALIANA (6 CFU)

Anno Accademico ​2016/2017

Docente
ROBERTO ​PUGGIONI (Tit.)
Periodo
Primo Semestre ​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale ​
Lingua Insegnamento
ITALIANO ​



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[32/19] ​ ​LINGUE E CULTURE PER LA MEDIAZIONE LINGUISTICA [19/00 - Ord. 2011] ​ ​PERCORSO COMUNE630
Obiettivi

L’insegnamento ambisce a formare o sviluppare negli studenti
a) una conoscenza articolata del canone letterario italiano del Cinquecento;
b) una conoscenza di base dei fondamenti tematici e formali del teatro comico del XVI secolo, anche in rapporto alla periodizzazione “ragionata” degli sviluppi del genere;
c) la capacità di produrre un’analisi critica consapevole e informata (orale e scritta) delle opere analizzate, in particolare relativa alla loro contestualizzazione storico-culturale, al loro rapporto con la drammaturgia comica.
d) la capacità di collegare la propria esperienza di lettura del testo letterario ai saggi critici che lo analizzano.

Prerequisiti

Si richiede una buona competenza morfosintattica della lingua italiana scritta e orale; si devono conoscere i lineamenti della storia letteraria italiana; si devono conoscere le nozioni teoriche primarie relative alle diverse tipologie testuali della letteratura; sono necessarie competenze di base di metrica, stilistica e retorica.

Contenuti

Il corso verte su due opere centrali della drammaturgia comica del XVI secolo (Mandragola di Machiavelli e il testo anonimo La Veniexiana). La lettura analitica dei testi sara preceduta dall’inquadramento della storia letteraria del Cinquecento, e dal prospetto della cultura drammaturgico-teatrale italiana di questo secolo, con fugaci riferimenti al panorama europeo.
Anche in relazione alle scelte linguistiche, retoriche e stilistiche adottate dagli autori, si prenderanno in esame gli orientamenti drammaturgici dei due testi focalizzando, in particolare, la caratterizzazione “cittadina” e la rappresentazione delle arguzie dell’eros.

Metodi Didattici

Lezioni frontali (lezioni, lettura e analisi dei testi) ed esercitazioni orali o scritte.Si valuterà la possibilità di interventi a lezione di alcuni specialisti degli argomenti trattati.

Verifica dell'apprendimento

La valutazione dell’apprendimento si svolgerà in tre fasi: a) verifica intermedia (test scritto semistrutturato) – non obbligatoria – di storia letteraria, disposta dopo la metà circa del corso di lezioni; b) prova scritta d’analisi testuale centrata sulle opere esaminate durante il corso; c) prova orale sommativa in cui si attribuirà la valutazione finale anche sulla base della prova scritta e dell’eventuale prova di storia letteraria.
La prova scritta d’analisi testuale prevede la parafrasi di un brano tratto dalle opere letterarie; l’esame dello stesso brano in rapporto alle sue peculiarità linguistico-retorico-drammaturgiche; un commento critico in cui la focalizzazione del brano deve essere ricondotta all’impianto tematico-ideologico e strutturale di una o di entrambe le opere incluse nel programma. Nella prova orale si procederà a una ulteriore analisi dei testi letterari, si discuteranno i saggi critici, e – per chi non abbia sostenuto o superato la prova intermedia - verrà affrontato un argomento di storia letteraria.
Sia la prova scritta sia la prova orale verificheranno le capacità di comprensione letterale e di analisi dei testi letterari, la padronanza espressiva e la competenza acquisita sugli argomenti trattati, anche in rapporto alla bibliografia critica.

Testi

I. Testi teatrali
N. Machiavelli, Mandragola a cura di R. Rinaldi, Milano, BUR, oppure La mandragola, a cura di P. Stoppelli, Milano, Mondadori (collana Oscar classici).
Anonimo, La veneixiana. Testo originale a fronte, a cura di G. Padoan, Venezia Marsilio, 1994, oppure La Venexiana, Anonimo veneto del XVI secolo, a cura di L. Zorzi, Torino, Einaudi.

II. Saggi
R. Alonge, La riscoperta rinascimentale del teatro (La scena cortigiana, pp. 5-11; La Mandragola, pp. 51-68; La Veniexiana, pp. 78-86), in Storia del teatro moderno e contemporaneo, diretta da R. Alonge-G. Davico Bonino, vol. I, La nascita del teatro moderno / Cinquecento-Seicento, Torino, Einaudi, 2000.

III. Manuali
Si suggeriscono i seguenti manuali (da studiare per le sole parti relative alla storia letteraria e agli autori del Cinquecento):
Casadei-Santagata, Manuale di letteratura italiana medievale e moderna, Roma, Laterza;
oppure
G. Ferroni, Profilo storico della letteratura italiana, Torino, Einaudi.

Gli studenti potranno adottare altri manuali in uso nei licei dopo avere consultato il docente.

Altre Informazioni

Maggiori precisazioni, specie relative all’eventuale materiale didattico integrativo, saranno fornite all’inizio delle lezioni.
GLI STUDENTI IMPOSSIBILITATI A FREQUENTARE REGOLARMENTE SONO INVITATI A TENERSI IN CONTATTO CON IL DOCENTE NEGLI ORARI DI RICEVIMENTO O PER E-MAIL.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar