Programmi

 

32/17/078 - TEORIA DEI LINGUAGGI

Anno Accademico ​2016/2017

Docente
FRANCESCO ​SEDDA (Tit.)
Periodo
Primo Semestre ​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale ​
Lingua Insegnamento
 ​



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[32/17] ​ ​LINGUE E COMUNICAZIONE [17/00 - Ord. 2013] ​ ​PERCORSO COMUNE630
Obiettivi

Il corso mira a fornire una conoscenza introduttiva dei principali autori e delle principali teorie semiotiche, con particolare attenzione alle elaborazioni di Ferdinand de Saussure, Charles S. Peirce, Louis Hjelmslev, Algirdas J. Greimas, Umberto Eco, Jurij M. Lotman. In particolar modo cerca di rendere evidenti differenze e punti di contatto fra le maggiori “scuole” semiotiche - quella interpretativa, quella strutturale e quella culturologica – cercando di stimolare il discente ad ulteriori approfondimenti e ricerche. Il percorso, alternando questioni teoriche con esempi ed analisi di caso, mira a fornire i discenti di un primo bagaglio metodologico per l'analisi critica dei testi, dei linguaggi, della comunicazione di massa, del rapporto fra culture, dei meccanismi di traduzione culturale. Questo bagaglio può ovviamente essere speso tanto nei percorsi di produzione dei più vari progetti e oggetti comunicativi e culturali, quanto nell’insegnamento, nel lavoro di interpretariato e traduzione, nel campo della mediazione culturale. Il corso punta dunque a offrire competenze spendibili sul mercato del lavoro quanto a formare cittadini maturi e consapevoli, pronti ad affrontare la complessità e le potenzialità di una società pluriculturale.

Prerequisiti

La semiotica, in quanto filosofia dei linguaggi e della significazione, fornisce un quadro di riferimento introduttivo a temi e figure centrali nella linguistica, nella filosofia, nelle scienze della comunicazione. Al contempo porta lo studente in uno spazio di dialogo interdisciplinare con la narratologia, l’antropologia, gli studi culturali, sulla traduzione. Evidentemente, ribaltando l’ottica, la conoscenza di ciascuna di queste discipline, dei suoi autori e concetti, può contribuire a meglio cogliere il percorso storico e le risultanze odierne dell’apparato epistemologico, teorico e metodologico della semiotica. La partecipazione (passiva e attiva) al corso è inoltre favorita dalla competenza plurilinguistica e da una “dieta culturale” varia, attenta ai molteplici prodotti e linguaggi mediali. Più in generale è ben accetta la propensione all’incontro con l’alterità, propria e altrui.

Contenuti

Il corso si basa sulla comprensione delle principali posizioni e metodologie della semiotica. Per farlo, oltre che spiegare i percorsi intellettuali e i concetti principali dei singoli autori il corso mira a far cogliere le implicazioni generali e le relazioni trasversali insite nel lungo lavoro di definizione della semiotica. Al contempo si cercherà di riportare sempre le questioni generali ad esempi e casi tratti dal mondo della comunicazione, della produzione culturale, della vita quotidiana, cercando costantemente di spiazzare il punto di vista ordinario anche attraverso confronti storici e transculturali. Si mostrerà infine come una rinnovata "semiotica delle culture" possa darsi come strumento di traduzione fra molti degli apporti delle varie correnti semiotiche.

Metodi Didattici

lezione frontale

Verifica dell'apprendimento

Verso la fine del corso [fine Novembre/inizio Dicembre] è prevista una prova scritta in itinere.
La prova è facoltativa e NON obbligatoria.
La prova è aperta a frequentanti e non frequentanti.
La prova è aperta sia a coloro che affrontano l’esame da 6 cfu o da 12 cfu.
La prova è a risposta chiusa e verte sulla parte di programma contrassegnata con l’asterisco (*).
Il voto della prova, qualora questa si concluda con esito positivo, resta valido per l’intero anni accademico.
Il superamento della prova dà il diritto a non portare la parte di programma con l’asterisco (*) all’orale. Il voto preso farà media dunque con quello maturato all’orale, che si svolgerà sulla restante parte del programma.

Per coloro che non superassero la prova scritta, non fossero soddisfatti del voto o semplicemente non facciano lo scritto (per scelta o per altri tipi di impedimento), l’intero esame da 6 cfu sarà orale. Per coloro che portano l’esame da 12 cfu vale quanto fin qui detto con l’aggiunta che la seconda parte del programma (da concordare con il docente) potrà essere discussa in forma orale o dar vita ad un elaborato in forma di tesina scritta.

Testi

NB. I testi contrassegnati con l’asterisco (*) sono quelli su cui si baserà la prova scritta (facoltativa) in itinere.
I testi relativi a Eco, Greimas, Lotman verranno messi a disposizione attraverso dispense e/o sul sito. Possono ovviamente anche essere reperiti direttamente dai volumi indicati.


>Programma Frequentanti 6 cfu
- *Traini, S., Le due vie della semiotica, Milano, Bompiani (Capitoli 0, 1, 2, 4, 6, 7);
- *Eco, U., “Dizionario versus enciclopedia”, in “Semiotica e filosofia del linguaggio”, Einaudi, Torino, 1984, pp. 55-140;
- *Greimas, A. J., “Gli attanti, gli attori, le figure”, in “Del senso 2”, Milano, Bompiani, 1984, pp. 45-63;
- Lotman, J. M., “La semiosfera”, in La semiosfera. L’asimmetria e il dialogo nelle strutture pensanti, Venezia, Marsilio, 1985, pp. 55-76.
- Sedda, F., Imperfette traduzioni. Semiopolitica delle culture, Roma, Nuova Cultura (Introduzione e cap. 1 + altri tre capitoli a scelta fra i restanti).

>Programma per NON frequentanti 6 cfu
- *Traini, S., Le due vie della semiotica, Milano, Bompiani (Capitoli 0, 1, 2, 4, 6, 7)
- *Eco, U., “Dizionario versus enciclopedia”, in “Semiotica e filosofia del linguaggio”, Einaudi, Torino, 1984, pp. 55-140;
- *Greimas, A. J., “Gli attanti, gli attori, le figure”, in “Del senso 2”, Milano, Bompiani, 1984, pp. 45-63;
- Lotman, J. M., “La semiosfera”, in La semiosfera. L’asimmetria e il dialogo nelle strutture pensanti, Venezia, Marsilio, 1985, pp. 55-76;
- Sedda, F., Imperfette traduzioni. Semiopolitica delle culture, Roma, Nuova Cultura (Intero volume).

---

>Programma Frequentanti 12 cfu
- *Traini, S., Le due vie della semiotica, Milano, Bompiani (Capitoli 0, 1, 2, 4, 6, 7);
- *Eco, U., “Dizionario versus enciclopedia”, in “Semiotica e filosofia del linguaggio”, Einaudi, Torino, 1984, pp. 55-140;
- *Greimas, A. J., “Gli attanti, gli attori, le figure”, in “Del senso 2”, Milano, Bompiani, 1984, pp. 45-63;
- Lotman, J. M., “La semiosfera”, in La semiosfera. L’asimmetria e il dialogo nelle strutture pensanti, Venezia, Marsilio, 1985, pp. 55-76;
- Sedda, F., Imperfette traduzioni. Semiopolitica delle culture, Roma, Nuova Cultura (Introduzione e cap. 1 + altri tre capitoli a scelta fra i restanti).
- A questo materiale va aggiunta una parte di programma da concordare con il docente. Tale parte di programma sarà da portare all’orale o da mettere a frutto attraverso l’elaborazione di una tesina scritta. Per iniziare ad orientarsi si vedano i riferimenti bibliografici suddivisi per aree nella sezione TESI.


>Programma NON frequentanti 12 cfu
- *Traini, S., Le due vie della semiotica, Milano, Bompiani (Capitoli 0, 1, 2, 4, 6, 7);
- *Eco, U., “Dizionario versus enciclopedia”, in “Semiotica e filosofia del linguaggio”, Einaudi, Torino, 1984, pp. 55-140;
- *Greimas, A. J., “Gli attanti, gli attori, le figure”, in “Del senso 2”, Milano, Bompiani, 1984, pp. 45-63;
- Lotman, J. M., “La semiosfera”, in La semiosfera. L’asimmetria e il dialogo nelle strutture pensanti, Venezia, Marsilio, 1985, pp. 55-76;
- Sedda, F., Imperfette traduzioni. Semiopolitica delle culture, Roma, Nuova Cultura (Intero volume).
- A questo materiale va aggiunta una parte di programma da concordare con il docente. Tale parte di programma sarà da portare all’orale o da mettere a frutto attraverso l’elaborazione di una tesina scritta. Per iniziare ad orientarsi si vedano i riferimenti bibliografici suddivisi per aree nella sezione TESI.

Altre Informazioni

Durante il corso verranno segnalati testi e materiali che possono aiutare i discenti nell’introduzione alla disciplina, nello studio di singoli autori e temi, nell’approfondimento di specifiche questioni teoriche, nella comprensione della pratica di analisi testuale e discorsiva. Al contempo verranno programmate occasioni seminariali per approfondire ulteriormente i temi del corso e la pratica di analisi della comunicazione.
Qui alcuni testi di riferimento o approfondimento ai contenuti generali del corso:

Alle radici della semiotica
PEIRCE, C. S., 2003, Opere, Milano, Bompiani.
SAUSSURE, F. de, 1922, Corso di linguistica generale, Roma-Bari, Laterza, 1967.
SAUSSURE, F. de, 2002, Scritti inediti di linguistica generale, Roma-Bari, Laterza, 2005.
HJELMSLEV, L., 1961, I fondamenti della teoria del linguaggio, Torino, Einaudi, 1968.
JAKOBSON, R., 1963, Saggi di linguistica generale, Milano, Feltrinelli, 1986.
BENVENISTE, E., 1966, Problemi di linguistica generale, Milano, Il Saggiatore, 1994.
BENVENISTE, E., 2009, Essere di parola. Semantica, soggettività, cultura, Milano, Bruno Mondadori.


Semiotica generale
GREIMAS, A. J., 1966, Semantica strutturale. Ricerca di metodo, Roma, Meltemi, 2000.
GREIMAS, A. J., 1970, Del senso, Milano, Bompiani, 1996.
GREIMAS, A. J., 1983, Del senso 2, Milano, Bompiani, 1994.
GREIMAS, A. J., COURTÈS, J., 1979, Semiotica. Dizionario ragionato della teoria del linguaggio, Milano, Bruno Mondadori, 2007.
ECO, U., 1975, Trattato di semiotica generale, Milano, Bompiani.
ECO, U., 1984, Semiotica e filosofia del linguaggio, Torino, Einaudi.
BARTHES, R., Elementi di semiologia, Torino, Einaudi.
BARTHES, R., 1985, L’avventura semiologica, Torino, Einaudi, 1991.
LOTMAN, J. M., 1985, La semiosfera, Venezia, Marsilio.
LOTMAN, J. M., 1993, La cultura e l’esplosione, Milano, Feltrinelli.
FABBRI, P., 1998, La svolta semiotica, Roma-Bari, Laterza.
RICOEUR, P., GREIMAS, A. J., 2000, Tra semiotica ed ermeneutica, Roma, Meltemi.

Semiotica della cultura
LOTMAN, J. M., USPENSKIJ, B. A., 1973, Tipologia della cultura, Milano, Bompiani (1975).
LOTMAN, J. M., 1980, Testo e contesto. Semiotica dell’arte e della cultura, Roma-Bari, Laterza.
LOTMAN, J. M., 1985, La Semiosfera, Venezia, Marsilio.
LOTMAN, J. M., 1993, La cultura e l'esplosione. Prevedibilità e imprevedibilità, Milano, Feltrinelli.
LOTMAN, J. M., 1994, Cercare la strada, Venezia, Marsilio.
LOTMAN, J. M., 2006, Tesi per una semiotica delle culture, Roma, Meltemi.
DURANTI, A., ed., 2001, Culture e discorso, Roma, Meltemi
PEZZINI, I., SEDDA F., 2004, “Semiosfera”, in Cometa, M., Dizionario degli studi culturali, Roma, Meltemi.
SEDDA, F., 2003, Tradurre la tradizione. Sardegna: su ballu, i corpi, la cultura, Roma, Meltemi.
SEDDA, F., 2012, Imperfette traduzioni. Semiopolitica delle culture, Roma, Nuova Cultura.
LORUSSO, A. M., 2010, Semiotica della cultura, Roma-Bari, Laterza.
MIGLIORE, T, a cura, 2010, Incidenti e esplosioni. A. J. Greimas e J. M. Lotman. Per una semiotica delle culture, Roma, Aracne.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar