Programmi

 

20/40/144A - STORIA DELL'ARTE MODERNA 1 (MOD.A)

Anno Accademico ​2021/2022

Docente
DOMENICO ​LAURENZA (Tit.)
Periodo
Secondo Semestre ​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale ​
Lingua Insegnamento
ITALIANO ​



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[20/40] ​ ​LETTERE [40/20 - Ord. 2008] ​ ​LETTERE MODERNE630
[20/40] ​ ​LETTERE [40/40 - Ord. 2008] ​ ​STORIA630
Obiettivi

Conoscenza degli aspetti chiave dell’arte moderna tra XV e XVIII secolo e dei contesti storico-culturali di riferimento.
Acquisizione delle capacità metodologiche di studio critico dell’opera d’arte, dall’analisi formale, stilistica e tecnica in funzione della distinzione di scuole, epoche e autori alla lettura iconografica e iconologica. A questo scopo il corso include sia esempi di lettura iconologica dell’opera d’arte come documento capace di esprimere idee e visioni del mondo, sia esempi di lettura formale, stilistica e tecnica, anche attraverso visite a musei e pinacoteche.
Conoscenze e capacità di comprensione applicate: in linea con gli obiettivi del Corso di Laurea in Beni Culturali lo studente acquisirà le conoscenze scientifiche basilari che lo renderanno capace di classificare e inquadrare storicamente un prodotto artistico.
Autonomia di giudizio: il corso dando pari rilievo ai “centri” e alle “periferie”, ai tempi brevi delle innovazioni, prevalentemente individuali, e a quelli più lunghi e persistenti delle visioni proprie di un contesto geografico e culturale, intende fornire allo studente la capacità di valorizzare autonomamente sia i fenomeni figurativi più generali, sia quelli locali e meno noti, le loro differenze e connessioni.
Abilità comunicative: acquisizione della terminologia tecnica indispensabile per l’inquadramento filologico e storico di un documento figurativo
Capacità di apprendere: alla fine del corso gli studenti dovranno dimostrare di avere acquisito la conoscenza delle linee fondamentali dello sviluppo storico dell’arte moderna, nelle sue valenze intrinseche e nei più ampi nessi storici e culturali, e la capacità di applicare adeguatamente e autonomamente strumenti metodologici, tecnici e linguistici di analisi e comunicazione del significato e dei problemi posti dai documenti figurativi.

Prerequisiti

Nessun prerequisito richiesto

Contenuti

Il Modulo A presenta lo sviluppo storico dell’arte moderna in tutto il suo arco cronologico tra XV e XVIII secolo. Dai modelli innovativi nati nella Firenze del Quattrocento, nel Nord Europa e lungo le rotte mediterranee dell’arte, l’analisi avanzerà cronologicamente includendo, sempre in una prospettiva geografica e comparata, opere rappresentative del manierismo, del classicimo seicentesco, del caravaggismo, del barocco e della cultura figurativa del XVIII secolo, dal vedutismo alle prime manifestazioni del neoclassicismo.

Metodi Didattici

Lezioni frontali. Eventuali visite a musei del territorio di rilevanza per il periodo trattato.

Verifica dell'apprendimento

Esame orale basato sulla discussione dei temi generali oggetto del corso e, anche attraverso la proposizioni di immagini, sulla interpretazione e sul commento di uno o più testi figurativi. Lo studente dovrà dimostrare piena conoscenza e capacità di presentazione dei temi affrontati nel corso. Verrà valutata a tal fine la capacità espositiva sia di temi ampi e contestuali che di opere singole, con particolare attenzione alla padronza del lessico tecnico della disciplina e alla più generale capacità di argomentare in modo chiaro, preciso e fluido. Votazione espressa in trentesimi.

Testi

Modulo A
1. Appunti dalle lezioni.

2. Manuale
S. Settis, T. Montanari, Arte. Una storia naturale e civile, Torino, Einaudi Scuola, 2019, Volume 3, Dal Quattrocento alla Controriforma, tutto il volume salvo le pagine 1-25, 284-291; Volume 4, Dal Barocco all’Impressionismo, pp. 1-226 (salvo le pagine 98-121, 136-141, 152-157, 168-179, 189-196) e, dalla Sezione V. L’età neoclassica, solo le pp. 232-247, 272-275, 284-291.

3. Testi di approfondimento. Un testo a scelta tra:
-M. Baxandall, Pittura ed esperienze sociali nell’Italia del Quattrocento, Torino, Einaudi, 2001, pp. 104-146.
-A. Pinelli, La bella maniera, Artisti del Cinquecento tra regola e licenza,
Torino, Einaudi, 2003 (o edizione precedente), pp. 94-106 (‹‹Maniera›› in Vasari) e 139-165 (Realtà e finzione).

I non frequentanti sostituiranno il punto 1 con lo studio del testo: A. Pinelli, La storia dell’arte. Istruzioni per l’uso, Bari, Laterza, 2009, pp. 15-34 (Capitolo 1), 209-243 (Capitoli 7-8).

Altre Informazioni

Per ogni altra informazione contattare il docente (in studio) dopo la lezione o per appuntamento (domenico.laurenza@unica.it).

contatti | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy