Curriculum

 

Prof.ssa Laura Pisano – Curriculum Vitae

 

Laura Pisano, Professore Ordinario di Storia del giornalismo nella Facoltà di Studi Umanistici dell’Università di Cagliari, è in quiescenza dal 1 gennaio 2016. Per l’anno accademico 2015-2016 è direttore del Master Mediazioni interculturali: segni, parole, immagini per la realizzazione di progetti personali di pubblica utilità, in collaborazione con l’Università di Algeri 2.

Dal 1997 al 2004 è stata componente del Consiglio Nazionale del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, in qualità di Consigliera per il Comitato di Settore dei Beni librari.

Dal 2002 al 2008 è stata Presidente del Corso di Laurea in Lingue e Comunicazione e del Corso di Laurea specialistica Lingue e Linguaggi per la comunicazione multimediale e il giornalismo, dove ha tenuto gli insegnamenti di Storia del Giornalismo e di Storia del Giornalismo internazionale. Ha inoltre impartito gli insegnamenti di Storia della Francia Contemporanea e di Storia Contemporanea dal 2000 al 2006.

Dal 1997 al 2009 ha fatto parte del collegio dei docenti del Dottorato di ricerca in “Pensiero politico e questione femminile” (Università di Roma III). Dal febbraio 2010 ha  fatto parte del collegio dei docenti del Dottorato in Storia Moderna e contemporanea e dal 2014 del Dottorato in Storia, Beni culturali e Relazioni internazionali dell’Università di Cagliari.

Ha insegnato “Problematiche della comunicazione” nel Master-Diplôme qualifiant “L’étique moteur de changement: médiations transculturelles pour la réalisation de projets d’utilité publique”, promosso dal Consortium des Universités Méditerranéennes et des Pays du Sud (www.cuem.free.fr) cui aderisce l’Università di Cagliari. E nell’anno accademico 2007-2008 ha tenuto un corso di Storia del giornalismo in Sardegna nel Master dell’Università di Cagliari  “Lingua e cultura sarde nel contesto mediterraneo”.

Dal 1998 aderisce alla Société Internationale des Historiens de la Méditerranée (SIHMED) ed è membro dell’Istituto di Studi e Programmi per il Mediterraneo (ISPROM), Cagliari, rivolto allo studio delle radici culturali dei popoli del Mediterraneo ed alle forme di cooperazione tra i popoli.

Fa parte del Centro interuniversitario per gli studi sulle donne nella storia e nella società (CISDOSS), con sede nell’Università di Roma III, che si propone di promuovere e coordinare ricerche sulle donne e sui rapporti tra i generi nella storia.
Dal 1973 al 1989 ha fatto parte del comitato di redazione, e dal 1990 al termine delle pubblicazioni (1998), del comitato scientifico della rivista “Archivio sardo del movimento operaio, contadino e autonomistico” (Cagliari, n. 1, 1973- n. 50, 1998)

Dal 1978 fa parte della redazione della rivista francese di studi interdisciplinari “Peuples Méditerranéens-Mediterranean Peoples” (Paris, I, 1977), diretta da Paul Vieille, sociologo e storico, Directeur d’Etudes al CNRS di Parigi; fa parte inoltre del comitato scientifico della rivista “Letterature straniere & – Quaderni della Facoltà di Lingue e letterature straniere dell’Università di Cagliari”, dall’inizio delle pubblicazioni (n. 1, 1999).

Su incarico del Centro Studi per la Documentazione storica ed economica dell’impresa (Roma), ha curato, tra il 1988 e il 1992, l’allestimento dell’Archivio Storico ENEL per la Sardegna, con sede a Cagliari, nell’ambito del progetto di organizzazione dell’Archivio Storico Italiano per l’energia elettrica diretto dai professori Valerio Castronovo e Giorgio Mori.

Ha collaborato con la Fondazione Giuseppe Dessì (Villacidro-Cagliari) per l’organizzazione di iniziative culturali attinenti al parco storico-culturale Giuseppe Dessì; con le riviste “Accademie e Biblioteche d’Italia” (Roma), “Esperienze letterarie” (Roma), “Incontri. Rivista europea di studi italiani” (Amsterdam), “Nuova Antologia” (Firenze), “NAE” (Cagliari).

Collabora alla redazione del Dizionario del Liberalismo Italiano, coordinato dal prof. Fabio Grassi Orsini (Università di Roma La Sapienza) e all’Enciclopedia delle Donne (http://www.enciclopediadelledonne.it)

Nel 2011 è entrata a far parte del Comitato scientifico dell’ISPLI, Istituto Storico per il pensiero liberale, con sede a Roma (www.ispli.it).

Presidente dal 2012 al 2014 del Club Soroptimist International di Cagliari (associazione internazionale per la promozione della condizione femminile), si occupa di far conoscere la storia delle donne raccontata attraverso le canzoni popolari italiane e le canzoni d’autore.

Ha presentato in varie sedi (Cagliari, Roma, Lecce, Parigi), il recital “Cantare le donne” che parla della violenza di cui sono state e sono ancora vittime le donne, e della loro lunga marcia per liberarsene. Di recente ha presentato all’Università di Lecce, alla Scuola Estiva delle donne diretta dalla prof.ssa Marisa Fordina, il recital “Politica, parole e musica alla fine degli anni 60” (9 settembre 2015), ed in replica a Parigi, Maison Suger, il 4 novembre 2015.

Dal 2014 dirige nell’Università di Cagliari il Master di II livello “Mediazioni interculturali: segni, parole, immagini per la realizzazione di progetti personali di pubblica utilità”, in collaborazione con l’Università di Algeri 2. Il Master si tiene in lingua francese ed è particolarmente rivolto a studenti provenienti da paesi dell’area mediterranea e del sud-Mediterraneo.

Dal 2014 collabora con la Fondation Maison des Sciences de l’Homme di Parigi, dalla quale è stata invitata in qualità di visiting professor e nel cui ambito svolge una ricerca sulle associazioni femminili e le loro strategie comunicative nel sud mediterraneo dal titolo: “Perspectives de genre en Méditerranée : les associations des femmes face aux nouvelles stratégies de la communication 1990-2014”.

Effettua annualmente soggiorni di ricerca a Parigi in collaborazione con la stessa Fondation, per la quale tiene regolarmente conferenze e seminari.

 

Le principali pubblicazioni di Laura Pisano:

 

(Monografie)

1· Stampa e società in Sardegna dall’Unità all’età giolittiana, Guanda, Milano, 1977 (pp.240)

2· Stampa e società in Sardegna dalla grande guerra all’istituzione della Regione autonoma, Franco Angeli, Milano, 1986 (pp. 213)

I periodici stranieri in Sardegna. Catalogo delle Biblioteche Universitarie di Cagliari e di Sassari 1700-1940, (a cura), Franco Angeli, Milano, 1996, collana “La società moderna e contemporanea” diretta da Franco Della Peruta, prefazione di Bruno Zanobio, pubblicato col patrocinio del Consiglio Nazionale delle Ricerche, della Regione Autonoma della Sardegna e della Deputazione di Storia Patria per la Sardegna (pp. 351)

Donne del giornalismo italiano da Eleonora Fonseca Pimentel a Ilaria Alpi. Dizionario storico bio-bibliografico. Secoli XVIII-XX, (a cura), Franco Angeli, Milano 2004 (pp. 436)

5. La società della comunicazione. Indagini sul giornalismo tra ‘800 e ‘900, Cuec, Cagliari 2007, (pp. 302)

6. Scrittori e giornalisti. Istantanee tra cronaca e storia, Cuec, Cagliari 2012

7.  Donne e società nei linguaggi del passato e del tempo presente. Conferenze e dibattiti al Club Soroptimist di Cagliari nel biennio 2012-2014, (a cura), Nemapress, Roma 2014.

 

 Opere in collaborazione con altri autori

 

1.  con Christiane Veauvy,  Parole inascoltate. Le donne e la costruzione dello Stato-nazione in Italia e in Francia 1789-1860, Editori Riuniti, Roma 1994 (pp. 422), col patrocinio del Consiglio Nazionale delle Ricerche e della Regione Autonoma della Sardegna, prefazione di Ginevra Conti Odorisio (Edizione francese, aggiornata e ampliata: Paroles oubliées. Les femmes et la construction de l’Etat Nation en France et en Italie 1789-1860, Armand Colin, Parigi 1997, col patrocinio del Centre national de Lettres e dell’UNESCO, prefazione di Michelle Perrot)

7. con Giuseppe Marci, Giuseppe Dessì: i luoghi della memoria, Cuec, Cagliari 2002

 

Saggi

 

 8. Saggio introduttivo a Donne. Due secoli di scrittura femminile in Sardegna (1775-1950). Repertorio bibliografico, a cura di Franca Ferraris Cornaglia, Mirella Melis Zucca, Marcella Mocci Serri, Maria Luisa Viola, Cuec Editrice, Cagliari 2001

9.
Histoire du journalisme, histoire des femmes. Thèmes et méthodes, in Les femmes dans l’espace public, publié sous la direction de Ch. Veauvy, “Cahiers du CEME, Centre d’Etudes des mutations en Europe”, Institut d’études européennes, Université de Paris 8, Paris 2002, pp. 47-54 (ripubblicato dalle Editions de la Maison des Hautes Etudes en Sciences Sociales, Parigi 2004)

10. Gli studi storici sul giornalismo sardo dell’Ottocento. Un bilancio, in Letterature straniere &. Quaderni della facoltà di Lingue e Letterature straniere dell’Università di Cagliari, n. 6, 2004, pp. 269-282.

11. A proposito di recenti studi su Emilio Lussu scrittore, antifascista, uomo politico, in Partiti e movimenti politici fra Otto e Novecento. Studi in onore di Luigi Lotti, a cura di Sandro Rogari, tomo III, Centro Editoriale Toscano, Firenze 2004, pp. 1301-1318

12. Giornali e giornalisti nella Cagliari di fine Ottocento, in L’Unione Sarda. 120 anni di storia, a cura di Gianni Filippini, Ed. L’Unione Sarda, Cagliari 2009, pp. 135-156

13. Francesco Cocco Ortu tra politica e giornalismo, in I liberali italiani dall’antifascismo alla Repubblica, vol. II, a cura di G. Berti, E. Capozzi, P. Craveri, Rubbettino editore, Soveria Mannelli, 2010, pp. 783-804

14. Esuli, patrioti, rifugiati, nel Dizionario del Liberalismo italiano a cura di Fabio Grassi Orsini ed altri, Rubbettino, Soveria Mannelli 2011

15. Il giornalismo liberale di Francesco Cocco Ortu jr., negli anni della ricostruzione dal 1945 agli anni Sessanta, in La ricerca come passione. Studi in onore di Lorenzo Del Piano, a cura di Francesco Atzeni, Carocci, Roma 2012

16. L’editoria femminile come impegno civile e politico: le donne del giornalismo italiano, in Pensiero politico e genere dall’Ottocento al Novecento, a cura di Fiorenza Taricone e Rossella Bufano, Amaltea Edizioni, Castrignano dei Greci, 2012

Recensioni e partecipazione a convegni

 

Ha pubblicato numerose recensioni a monografie di singoli autori e ad opere collettive nelle riviste “Archivio sardo del movimento operaio, contadino e autonomistico”, “Problemi dell’informazione”, “Tempistretti – Rivista semestrale della Commissione per le pari opportunità fra uomini e donne della Regione autonoma della Sardegna”, “L’Homme et la Société – revue internationale de recherches et de synthèses en sciences sociales”, Paris; “Accademie e biblioteche d’Italia”, “Italia Contemporanea”, “Esperienze letterarie”, “La grotta della vipera”, “Letterature straniere &”, “NAE”; “Nuova Antologia”.

 

 

Ha partecipato a numerosi convegni nazionali e internazionali ed ha organizzato i  convegni:

Cultura e modernizzazione nei paesi dell’area mediterranea, Università di Cagliari, 3-4 maggio 1984;

Stato e società in età moderna e contemporanea. Donne e politica. Percorsi storici a confronto, Università di Cagliari 18-19 gennaio 1996;

La diffusione della cultura scientifica e letteraria europea in Sardegna, Università di Cagliari, Cagliari, 6 giugno 1996;

Donne nel lavoro e nelle professioni: prospettive di indagine storica, 5 e 6 febbraio 1997, Dipartimento di Studi Storici, geografici ed artistici dell’Università di Cagliari;

La cultura delle riviste europee in area mediterranea, Facoltà di Lingue e Letterature straniere in occasione della VII settimana della Cultura scientifica dell’Università di Cagliari, 23 marzo 1997;

Il mestiere di scrivere. Stampa femminile e opinione pubblica in Italia e in Francia tra ‘800 e ‘900, Università di Cagliari, Cagliari 7-8 novembre 1997;

Industria elettrica e sviluppo socioeconomico in Sardegna, ENEL e Università di Cagliari Cagliari, 25 giugno 1998, Ula Tirso, 2 luglio 1998;

Passato e presente dell’elettrificazione rurale: un capitolo dello sviluppo economico sardo, ENEL e Università di Cagliari, Oristano, 25 giugno 1999;

Luoghi e itinerari sardi per il turismo culturale del terzo millennio, Villacidro (Cagliari), con il patrocinio dell’Università di Cagliari e della Fondazione Giuseppe Dessì di Villacidro, 19-20 settembre 2003

I moti di Buggerru del 1904 e le aspettative della Sardegna sud-occidentale, Fondazione Giuseppe Dessì, Villacidro (Cagliari), 2 ottobre 2004.

Giornalismo televisivo tra passato e futuro. E’ tutto un talk-show? con le giornaliste Lorenza Foschini (RAI 2) e Maria Paola Masala (L’Unione Sarda), Quarantennale della Fondazione del Club Soroptimist di Cagliari, Sala Conferenze del Credito Industriale Sardo, viale Bonaria, Cagliari, 30 maggio 2007

L’étique comme moteur de changement: médiations transculturelles, con i professori Marie Louise Pellegrin (Parigi) e Naji El Khatib (Università di Naplus), presso la Fondazione Giuseppe Dessì, Villacidro (Cagliari), settembre 2007

 

Ha pubblicato “Atti” di convegni da lei curati, ed in particolare:

 

· Introduzione e cura degli atti del convegno Cultura e modernizzazione nei paesi di area mediterranea, Franco Angeli, Milano 1986, con scritti di Giuseppe Are, Romain H. Rainero, Alberto Pala, Laura Pisano, Paul Vieille, Christiane Veauvy.

 

· Introduzione e cura degli atti del convegno Memoria, paesaggio, cultura. Itinerari italiani ed europei, con scritti di Piero Bevilacqua, Cosimo Ceccuti, Luigi Lotti, Elio D’Auria, Romano Paolo Coppini ed altri,  Franco Angeli, Milano 2004

 

– Atti del convegno Nuove frontiere della storiografia europea, tenutosi il 1° aprile 2000, nell’Università di Cagliari, con la partecipazione di Gianna Carla Marras, Ginevra Conti Odorisio, Michelle Perrot, Christiane Veauvy, Michela de Giorgio, Maria Corona Corrias ed altri, in Letterature Straniere &. Quaderni della Facoltà di Lingue e Letterature straniere dell’Università di Cagliari, n 3, 2002.

 

Ha presentato Libri di vari autori in sedi prestigiose, tra cui Palazzo Valentini (Provincia di Roma); l’Associazione Amici del Libro a Cagliari; la biblioteca Sebastiano Satta a Nuoro; La libreria Bibli a Roma; il Club Soroptimist a Cagliari, l’Università di Catania.

 

Opere di Laura Pisano sono state presentate presso l’Istituto Italiano di Cultura di Parigi; la Maison des Sciences de l’Homme di Parigi; l’Istituto Italiano di Cultura di Grenoble; l’Istituto Italiano di Cultura di Lyon; il Comune di Grosseto, commissione per le pari opportunità; la Fondazione Giuseppe Dessì; l’Università di Cagliari, l’Università della Tuscia (Viterbo), Facoltà dei Beni Culturali; la Fondazione Giuseppe Siotto, Cagliari; l’ Università Statale di Milano, Facoltà di Scienze Politiche; l’Università di Pisa, Facoltà di Scienze politiche; il Comune di Roma: Sala della Protomoteca in Campidoglio; la Biblioteca di Storia Moderna e Contemporanea, Roma; l’Associazione “Gremio dei Sardi” in Roma.

 

Le sue opere hanno ottenuto recensioni da riviste di studi storici in Italia e all’estero: Annales ESC, Archivio Sardo del Movimento operaio, contadino e autonomistico, Nae, Nuova Antologia, Italia Contemporanea, Esperienze Letterarie, Accademie e biblioteche d’Italia, Historica; “Libération”, “Europaea”,  “Sciences Humaines; “FemmesINFO”, “Le Monde”, “Génèses”, “Clio”, “Cultures en mouvement”, “Provence historique”, “Politique et société”, “Romantisme”, “Société”, “Cahiers Internationaux de Sociologie”, “Revue des Etudes italiennes”,  “Storia e problemi contemporanei”; “Prima Comunicazione”; “La grotta della vipera”,  “La Nuova Sardegna”,  “Librando” “L’Editore”, “Rassegna storica del Risorgimento”, “Leggere donna”, “Il Risorgimento”, “Incontri meridionali”, “Madreperla”, “Società e storia”, “Bollettino bibliografico della Sardegna”.

E da giornali quali “Il Riformista”, “Il Giornale di Sardegna”, “L’Unione Sarda”, “La Gazzetta del Sud”, “Tabloid”, “Sardinews”, “Le Monde”, “La Repubblica”.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar