Insegnamenti

 

2/59/050 - STATISTICA

Anno Accademico ​2015/2016

Docente
ISABELLA ​SULIS (Tit.)
Periodo
Secondo Semestre ​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale ​
Lingua Insegnamento
 ​



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[2/59] ​ ​SCIENZE POLITICHE [59/00 - Ord. 2011] ​ ​PERCORSO COMUNE954
Obiettivi

Obiettivi: L’obiettivo del corso è fornire un'introduzione alle principali metodologie di analisi statistica in ambito univariato e bivariato. Il corso è articolato in due parti. Nella prima parte saranno introdotti i concetti di variabili e scale di misure, le distribuzioni statistiche e le loro rappresentazioni grafiche e tabellari, i principali indici di tendenza centrale, di posizione e di variabilità per la sintesi delle distribuzioni. Inoltre, nella prima parte del corso saranno introdotti i concetti basilari della statistica inferenziale, indispensabili nelle scienze sociali per ottenere informazioni su un fenomeno di interesse, osservando un sottoinsieme della popolazione, ovvero un campione. Nella seconda parte del corso saranno introdotti i principi della teoria dei test e i principali test statistici utilizzati per sottoporre a verifica particolari ipotesi sui parametri di interesse. Si introdurrà il concetto di dipendenza, indipendenza e interdipendenza statistica tra due variabili e l’analisi di regressione. Gli indici e i test statistici per l'analisi dell'associazione tra due variabili saranno opportunamente descritti considerando la scala di misura delle variabili stesse.

Risultati di apprendimento attesi: Il corso mira a fornire le conoscenze necessarie affinché lo studente acquisisca la capacità di elaborare e sintetizzare le informazioni statistiche con la necessaria consapevolezza inerente la validità della loro applicazione ed, allo stesso tempo, dei limiti dei metodi utilizzati, nonché di interpretare in maniera critica le informazioni provenienti da indagini sociali (quotidianamente poste alla sua attenzione). Alla fine del corso lo studente dovrà essere in grado di: scegliere la rappresentazione grafica più adatta per descrivere una distribuzione; applicare una misura di tendenza centrale, di posizione e di variabilità in relazione alla scala di misura della variabile e alla forma della distribuzione; selezionare i test statistici più idonei alla verifica di una determinata ipotesi; determinare l'ampiezza di un intervallo di confidenza; individuare la misura di associazione più idonea a rilevare la forza ed, eventualmente, la direzione dell'associazione tra due variabili; interpretare i risultati di un modello di regressione lineare bivariato.

Prerequisiti

I prerequisiti per la comprensione dei contenuti del corso sono le seguenti conoscenze di matematica: elementi di teoria degli insiemi, operazioni aritmetiche e loro proprietà, proprietà delle frazioni, elevamento a potenza, disuguaglianze, equazioni di primo grado, il concetto di funzione, le aree delle principali figure geometriche.

Contenuti

Prima Parte

-Introduzione alla metodologia statistica: statistica descrittiva e statistica inferenziale

-Campionamento e misurazione: la variabili e la loro misurazione; casualizzazione; variabilità campionaria e potenziali fattori di distorsione; altri metodi di campionamento probabilistici.

-Statistiche descrittive: descrivere i dati con tabelle e grafici; le distribuzioni statistiche e le loro rappresentazioni; misure di tendenza centrale; misure di variabilità dei dati; misure di posizione; statistiche campionarie e parametri della popolazione.
-Distribuzioni di probabilità: introduzione alla probabilità; distribuzioni di probabilità per variabili discrete e continue; la distribuzione normale; le distribuzioni campionarie; distribuzioni campionarie delle medie campionarie.
-La stima: stima puntuale e intervallare; intervallo di confidenza per una proporzione; intervallo di confidenza per la media; scelta della dimensione campionaria.
Seconda Parte
- Test di significatività: le componenti di un test di significatività; test di significatività per una media; test di significatività per una proporzione; decisioni e tipi di errore nelle verifiche di ipotesi; limiti dei test di significatività; test per una proporzione nel caso di piccoli campioni.
- Confronto tra due gruppi: introduzione al confronto tra gruppi; confronto tra due proporzioni; confronto di due medie; confronto di medie per campioni dipendenti; confronto di medie di due campioni indipendenti assumendo uguali deviazioni standard; confronto di proporzioni per campioni dipendenti.
- L'analisi dell'associazione tra variabili categoriali: tabelle di contingenza e misure di associazione; test chi-quadro di indipendenza; associazione tra variabili ordinali.
- Relazioni lineari, correlazione, regressione lineare: relazioni lineari; la correlazione; equazione di previsione dei minimi quadrati, il modello di regressione lineare.

Metodi Didattici

Il corso è articolato in 27 lezioni frontali con moduli della durata di 2 ore ciascuno e in attività assistite svolte dai tutor ed organizzate in gruppi.

Le attività assistite si terranno con cadenza settimanale saranno organizzate in turni della durata di 2 ore ciascuno.

Il link per accedere alla pagina da cui si effettua l'iscrizione e la scelta del gruppo sarà attivato all’inizio delle lezioni (durante la prima settimana) sulla pagina web del docente, al seguente link
http://people.unica.it/isabellasulis/
Il calendario delle attività assistite sarà pubblicato sulla pagina del docente dopo l’inizio delle lezioni (durante la prima settimana)

Verifica dell'apprendimento

La valutazione consiste in una prova scritta comprendente domande ed esercizi sugli argomenti svolti a lezione e durante le attività assistite e una discussione individuale degli elaborati.
Gli studenti che non raggiungono un esito pienamente positivo nella prova scritta potranno essere ammessi a sostenere una prova orale integrativa.
Il giorno della prova scritta sarà comunicata la data in cui verranno discussi gli elaborati.
La discussione ha la finalità di dare allo studente la possibilità di prendere visione dell'elaborato, di discuterne le modalità di svolgimento con il docente, e di avere chiarimenti sulla valutazione ricevuta.
Al termine della discussione gli esiti saranno pubblicati e verbalizzati tramite il sistema Esse3.

Prova Intermedia
L'esame può essere sostenuto in due parti: prova intermedia a metà corso (tra la prima la seconda parte del programma, sugli argomenti della prima parte) ed esame finale (sugli argomenti della seconda parte) entrambi i casi le prove sono scritte.
Si precisa che la prova intermedia può essere sostenuta solamente a metà del corso (sessione di aprile/maggio) ed è riservata agli studenti iscritti al primo anno (sono ammessi anche gli studenti iscritti a tempo parziale ad anni successivi al primo).
L’esito della prova intermedia ha validità solo per gli appelli di giugno – luglio – settembre (del primo anno). Gli studenti che non passano la seconda parte dell’esame entro l’appello di settembre dovranno sostenere negli appelli successivi l’esame per intero.
Modalità di determinazione del voto

Nella valutazione dell'esame la determinazione del voto finale terrà conto dei seguenti aspetti:
1. la logica seguita dallo studente nella risoluzione del quesito di esame;
2. la correttezza della procedura individuata per la soluzione del quesito;
3. l'adeguatezza, dal punto di vista statistico, della soluzione proposta in relazione alle competenze statistiche che lo studente si presuppone abbia acquisito alla fine del corso;
4. l'impiego di un adeguato linguaggio statistico;
5. l'utilizzo di una corretta notazione statistico-matematica.

Il soddisfacimento degli aspetti 1 e 2 sono condizione necessaria per il raggiungimento di una valutazione positiva. Il pieno soddisfacimento anche dell'aspetto 3 è condizione necessaria per poter conseguire una valutazione più che positiva. I voti superiori a 27 verranno attribuiti agli studenti i cui elaborati soddisfano tutti e cinque gli aspetti sopra elencati.

Testi

Agresti A, Finlay B, Metodi statistici di base e avanzati per le scienze sociali, Pearson, Milano, 2012
o
Agresti A. – Finlay B., Statistica per le Scienze Sociali, Pearson Prentice Hall, Milano, 2009


Leti G.- Cerbara L., Elementi di Statistica Descrittiva, Il Mulino, Milano, 2009 (Capitoli 6,7)


Altri Testi

Borra S., Di Ciaccio A. Statistica. Metodologie per le scienze economiche e sociali. McGraw-Hill, Milano, 2008



Porcu M., Tedesco N., Problemi di Statistica in ambito sociale ed economico, Pearson Education, Milano, 2007 (Eserciziario)

Altre Informazioni

Il materiale didattico utilizzato nel corso è messo a disposizione sul sito web dell'insegnamento

http://people.unica.it/isabellasulis/didattica/materiale-didattico/

La password per accedere alla pagina del materiale didattico deve essere richiesta al docente (email: isulis@unica.it)

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar