Insegnamenti

 

6682 - CHIMICA TOSSICOLOGICA

Anno Accademico ​2019/2020

Docente
GIANFRANCO ​BALBONI (Tit.)
Periodo
Primo Semestre​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale​
Lingua Insegnamento




Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[50/24] ​ ​SCIENZE TOSSICOLOGICHE E CONTROLLO DI QUALITÀ [20/00 - Ord. 2017] ​ ​PERCORSO COMUNE756
Obiettivi

Durante il corso gli studenti dovranno acquisire:
1) LA CONOSCENZA E CAPACITA' DI COMPRENSIONE
Conoscenza delle principali classi di sostanze tossiche con riferimento alla struttura, aspetti chimici del meccanismo d’azione, interazione sostanza tossica / target biologico e aspetti tossicologici legati al metabolismo e interazione con altri tossici e/o farmaci. Conoscenze di base riguardanti i metodi analitici quali e quantitativi di alcune sostanze tossiche.
2) LA CAPACITA' DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE (COMPETENZE):
Capacità di applicare le conoscenze della Chimica Tossicologica nella estrazione, caratterizzazione e studio degli agenti tossici e farmaci.
3) AUTONOMIA DI GIUDIZIO:
Lo studente deve saper riconoscere, raccogliere ed interpretare i dati utili a determinare giudizi autonomi, inclusa la riflessione su temi scientifici o etici connessi allo studio della Chimica Tossicologica.
4) ABILITA' COMUNICATIVE:
Lo studente dovrà dimostrare di possedere competenze adeguate sia per ideare che per sostenere argomentazioni di Chimica Tossicologica; di possedere capacità di comunicare le conoscenze e le competenze acquisite con un linguaggio formale ed appropriato prevalentemente nella forma scritta.
5) CAPACITA' DI APPRENDIMENTO:
Lo studente dovrà sviluppare le competenze necessarie per intraprendere studi successivi con un alto grado di autonomia.

Prerequisiti

Lo studente deve possedere conoscenze di Chimica Generale e Chimica Organica con particolare riferimento alle più importanti reazioni chimiche, gruppi funzionali ed eterocicli.

Contenuti

Veleno. Avvelenamento acuto e cronico. Accumulo del tossico e accumulo dell’effetto. Criteri per
diagnosticare avvelenamenti. Interazione tossico-organismo. Meccanismi di trasporto.
Vie di somministrazione. Distribuzione ed accumulo. Passaggio attraverso le membrane cellulari.
Passaggio dei tossici attraverso le membrane fisiologiche.
Accumulo in siti specifici. Biotrasformazione: reazioni di fase 1: ossidazioni, riduzioni e idrolisi.
Biotrasformazioni di fase 2: coniugazioni con acido glucuronico, solfato e glutatione.
Eliminazione tramite reni (influenza del pH), bile e polmoni. Parametri tossicocinetici applicativi.
Ordine 0 e I.
Sensibilità ai tossici in funzione di: sesso, età, temperatura, pressione e bioritmi.
Tempi di esposizione. DL50 /DE50. Relazioni dose / risposta.
Tossicità dei farmaci. Reversibilità della risposta. Livelli degli agenti inquinanti.
I bersagli dell’azione dei tossici. Azione su enzimi e recettori. Interazioni enzima-substratoinibitore.
Interazioni ligando-recettore.
Legami covalenti nelle interazioni. Inibitori acetilcolinesterasi. Agonisti ed antagonisti recettoriali.
Tossicità dell’ossido di carbonio. Azione degli ioni cianuro.
Tossicità da As3+ e da As5+. Tossicità da radicali liberi. Classificazione dei tossici.
Tossici gassosi o volatili in fase vapore. Microdiffusione. Gas cromatografia Head Space. Etanolo:
caratteristiche. Tasso alcolico.
Etanolo, metanolo, ossido di carbonio, Acido cianidrico, cianuri: assorbimento, distribuzione e
metabolismo.
Tossici volatili distillabili in corrente di vapore. Alogeno derivati alifatici ed etilenici. Idrocarburi
aromatici. Tossici organici non volatili: generalità.
Tabacco e nicotina. Intossicazione da nicotina. Fumo di tabacco. Allucinogeni adrenalino simili e
serotonino simili.
LSD: struttura, attività e tossicologia. Amfetamina: struttura ed attività. Oppioidi: generalità.
Oppioidi naturali, semisintetici e sintetici. Intossicazione da eroina. Sindrome da astinenza.
Antagonisti degli oppioidi. Pesticidi: generalità.
Policlorobifenili. Derivati piridinici. Derivati organofosforici. Carbammati. Antidoti. Antibiotici:
penicilline e cloramfenicolo.
FANS: generalità, strutture e meccanismo d’azione. Effetti collaterali generali. Salicilati: acido
acetil salicilico. Paracetamolo.
Tossici metallici: arsenico, cadmio, mercurio, piombo: caratteristiche farmaco-tossicologiche.
Acidi e basi forti. Antidoti di più frequente impiego in pronto soccorso. Antagonisti.

Metodi Didattici

Lezioni frontali in un semestre con 6 ore di lezione a settimana

Verifica dell'apprendimento

Lo studente viene valutato da una commissione composta da due docenti del settore chimico farmaceutico che con esame orale della durata di circa 30 minuti esprimono in modo autonomo un voto in trentesimi del quale si farà eventualmente la media. Per superare l'esame, riportare quindi un voto non inferiore a 18/30, lo studente deve dimostrare di aver acquisito una conoscenza sufficiente degli argomenti trattati nel corso, una conoscenza base e di essere in grado di sostenere un colloquio inerente la materia. Per conseguire un punteggio pari a 30/30 e lode, lo studente deve invece dimostrare di aver acquisito una conoscenza eccellente di tutti gli argomenti trattati durante il corso.

Testi

S.E. Manahan, Toxicological chemistry and Biochemistry, third ed., Lewis Publishers, Chelsea, Michigan

C.L. Galli, Tossicologia, ed. Piccin, Padova

Altre Informazioni

Non ci sono ulteriori informazioni

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar