Programmi

 

20/39/225 - ISTITUZIONI DI FILOSOFIA POLITICA

Anno Accademico ​2019/2020

Docente
ANGELA ​TARABORRELLI (Tit.)
Periodo
Secondo Semestre ​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale ​
Lingua Insegnamento
ITALIANO ​



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[20/39] ​ ​FILOSOFIA [39/00 - Ord. 2013] ​ ​PERCORSO COMUNE945
Obiettivi

1. CONOSCENZA E CAPACITA' DI COMPRENSIONE: Conoscenze di base sui classici della filosofia politica e delle principali questioni di filosofia politica oggetto di discussione nel mondo contemporaneo.
2. CAPACITA' DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE: capacità di analizzare testi di filosofia politica con metodologia storica e teorica e mediante l'uso di uno strumento linguistico appropriato; capacità metodologica di
far interagire i testi di filosofia politica e la letteratura critica.
3. AUTONOMIA DI GIUDIZIO: Capacità di formulare un giudizio autonomo su questioni di filosofia politica, a partire da un accesso diretto ai materiali documentari e alle fonti primarie, tale da consentirgli di collegare criticamente i diversi ambiti dei saperi filosofici e di individuare con chiarezza e riferire idee e concetti alle tradizioni pertinenti.
4. ABILITA' COMUNICATIVE: Il laureato in Filosofia dovrà sviluppare abilità comunicative attraverso l'esercizio della discussione filosofica, sia specialistica che divulgativa; dovrà
essere in grado di elaborare progetti rivolti a organizzazioni culturali italiane e straniere anche attraverso l'uso dei media;
dovrà sviluppare attitudini al lavoro in cooperazione, nel rispetto delle differenze culturali e di genere.
5. CAPACITA' DI APPRENDIMENTO: Il laureato in Filosofia dovrà sviluppare capacità di apprendimento che gli consentano la continuazione degli studi, sia nell'ambito universitario (LM) sia nell'ambito di percorsi professionalizzanti (Master di I Livello). Il laureato dovrà essere in grado di individuare il percorso successivo di formazione in coerenza con le capacità acquisite.

Prerequisiti

1) Buona conoscenza della lingua italiana parlata e scritta (indispensabile)
2) Buona conoscenza di base della storia della filosofia (utile)

Contenuti

Il corso si articolerà in due parti: la prima sarà dedicata alla lettura di un classico della filosofia politica - "Il contratto sociale" - di Jean Jacques Rousseau, teorico della democrazia diretta; la seconda verterà sul tema della democrazia (storia, forme, fondamenti, suoi critici, nuove sfide).

Metodi Didattici

- Lezioni frontali (45 ore)
- Seminari (8 ore)

Verifica dell'apprendimento

La valutazione dello studente prevede una prova ORALE.
Lo studente dovrà dimostrare di aver raggiunto i risultati attesi elencati negli obiettivi formativi.
Il punteggio della prova d'esame è attribuito mediante un voto espresso in trentesimi.
Nella valutazione dell'esame la determinazione del voto finale tiene conto della partecipazione attiva degli studenti durante le lezioni e dei seguenti elementi:
1. Conoscenza delle nozioni fondamentali (30%) (obiettivo 1).
2. Capacità di analizzare il testo in programma con metodologia storica e teorica, e di far interagire il testo di filosofia politica e la letteratura critica (20%) (obiettivo 2).
3. Capacità di elaborazione critica dei concetti (20%) (obiettivo 3).
4. Padronanza espressiva (30%) (obiettivo 4).

Il soddisfacimento degli aspetti n. 1, 2, 3 è condizione necessaria per il raggiungimento di una valutazione pari a 18/30.

I voti superiori a 27/30 verranno attribuiti agli studenti le cui prove soddisfino tutti e quattro gli aspetti sopra elencati.

Per conseguire un punteggio pari a 30/30 e lode, lo studente deve invece dimostrare di aver acquisito una conoscenza eccellente di tutti gli argomenti trattati durante il corso.

Testi

A) TESTI
E' richiesta la conoscenza di:
- J.-J. Rousseau, Il contratto sociale, Einaudi (Libro I, Libro II, Libro III [esclusi capp. 7, 8, 9, 12, 13, 14, 18], Libro IV (solo capp. 1 e 2)
- testi forniti dalla docente: 1. Discorso sull'origine della diseguaglianza; 2. Contrattualismo e giusnaturalismo; 3. Sovranità e volontà generale.


B) STUDI
E' richiesta la conoscenza di:

Anna Maria Loche, La società possibile. Una lettura del Contrat social di J.-J. Rousseau, Franco Angeli.

C) PARTE ISTITUZIONALE:
E' richiesta la conoscenza di:

S. Petrucciani, Democrazia, Einaudi.
R. Dahl, Sulla democrazia, Laterza (Parte II: capp. IV-VII; Parte III, cap. VIII; Parte IV: cap. XV).

Letture consigliate per approfondimenti:

Sulla democrazia:
N. Bobbio, Teoria generale della politica, a cura di M. Bovero, Einaudi (Parte quarta: La democrazia, cap. VII, paragrafo I (pag. 323-338) e cap. VIII, da pag. 370 a pag. 410.

Su Rousseau:
A. Burgio, Rousseau e gli altri. Teoria e critica della democrazia tra Sette e Novecento, DeriveApprodi;
P. Casini, Introduzione a Rousseau, Laterza;
R. Gatti, Il male e la politica, Studium;
M. Viroli, Jean Jacques Rousseau e la teoria della società bene ordinata, Il Mulino.

Inquadramento generale (ausilio, facoltativo)
N. Bobbio, "Democrazia", in Dizionario di Politica, UTET.
G. Sartori, "Democrazia", in Enciclopedia delle scienze sociali, Roma, Istituto dell'Enciclopedia italiana, 1992, vol. II.
"Democracy", https://plato.stanford.edu/entries/democracy/

Altre Informazioni

1. Gli studenti/Le studentesse non frequentanti o che non abbiano frequentato almeno 2/3 del corso devono contattare la docente.

2. Strumenti bibliografici e altri materiali, cartacei o digitali, utili per la preparazione dell'esame saranno distribuiti a lezione o, eventualmente, inseriti sul sito web alla voce Didattica Materiale didattico.

3. Gli studenti stranieri (Erasmus, non-European Mobility) che non posseggano una sufficiente conoscenza della lingua italiana possono richiedere una bibliografia in altre lingue. Per informazioni specifiche indirizzare un e-mail a taraborrelli@unica.it

4. Il ricevimento si terrà in modalità on-line su appuntamento.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar