Programmi

 

20/39/228 - ISTITUZIONI DI STORIA DELLA SCIENZA

Anno Accademico ​2019/2020

Docente
MICHELE ​CAMEROTA (Tit.)
Periodo
Primo Semestre​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale​
Lingua Insegnamento
ITALIANO​



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[20/39] ​ ​FILOSOFIA [39/00 - Ord. 2013] ​ ​PERCORSO COMUNE945
Obiettivi

Obiettivi:
1. CONOSCENZE E CAPACITA’ DI COMPRENSIONE: apprendimento delle nozioni di base attinenti alla storia della scienza nei secoli XV-XVII. Il quadro di riferimento è costituito dal periodo della cosiddetta “Rivoluzione scientifica”, con particolare attenzione al pensiero di autori quali: Copernico, Galilei, Kepler, Bacon, Torricelli, Harvey, Descartes, Boyle, Newton e a temi legati all’emergere della moderna mentalità scientifica.
2. CAPACITA’ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE: lo studente deve essere in grado di leggere e comprendere testi attinenti alla storia della scienza del periodo considerato.
3. AUTONOMIA DI GIUDIZIO: il corso si propone di stimolare lo studente a sviluppare in modo autonomo giudizi e approfondimenti personali dei problemi trattati nel corso.
4. ABILITA’ NELLA COMUNICAZIONE: lo studente dovrà essere in grado di esprimere con una terminologia adeguata e con argomentazioni coerenti le nozioni fondamentali del corso.
5. CAPACITA’ DI APPRENDERE: lo studente dovrà acquisire la consapevolezza di alcune categorie fondamentali del discorso storico (diacronia, senso della temporalità, riferimento al contesto), strumenti in grado di orientarne i giudizi in tutti i campi del sapere.
6. COMPETENZE ATTESE: Acquisire la capacità di sviluppare un approccio storico ai problemi, attraverso la comprensione della natura storicamente determinata della stessa scienza e la considerazione dei suoi legami con i contesti culturali, sociali, economici e politici nei quali si sviluppa.

Prerequisiti

Non sono necessari particolari prerequisiti per poter seguire con profitto il corso. È comunque auspicabile la padronanza di adeguate competenze di base (a livello di scuola secondaria superiore) relative a tematiche scientifiche e storico-filosofiche.
La partecipazione alle lezioni e l’interlocuzione diretta con il docente metterà comunque in grado tutti gli studenti di comprendere gli aspetti essenziali dei problemi in questione.

Contenuti

Il corso si svolgerà nell’ambito di un solo semestre, e sarà suddiviso in due diverse fasi.
La prima fase sarà dedicata all’approfondimento delle tematiche attinenti alla parte generale. In particolare, le lezioni verteranno sui seguenti argomenti:

- Il Rinascimento scientifico
- La rivoluzione astronomica copernicana
- La nascita della moderna fisica matematico-sperimentale
- Il dibattito astronomico post-copernicano
- Il sorgere delle istituzioni scientifiche
- Il meccanicismo
- La sintesi newtoniana.

La seconda fase concernerà l'approfondimento della parte monografica.

Metodi Didattici

Lezioni frontali.

Verifica dell'apprendimento

La valutazione dello studente prevede una verifica orale, in cui vengono proposti temi legati alle questioni affrontate nel corso. In particolare, ci si soffermerà sul pensiero dei principali esponenti della Rivoluzione scientifica e sui concetti fondamentali sottesi all’elaborazione scientifica del periodo.
Lo studente dovrà dimostrare di:
a) possedere una valida capacità di inquadramento storico dell’argomento (obiettivi formativi, 1, 2, 5, 6);
b) aver maturato la capacità di leggere e comprendere i testi proposti (obiettivi formativi, 2, 6);
c) saper argomentare con coerenza e proprietà terminologico-concettuale (obiettivi formativi, 3, 4);
d) esser in grado di elaborare criticamente i concetti (obiettivi formativi, 3, 5, 6);
e) aver sviluppato una positiva consapevolezza della dimensione storicamente determinata dei problemi della scienza (obiettivi formativi, 1, 6);.

Il punteggio della prova d’esame è attribuito mediante un voto in espresso in trentesimi.
Nella valutazione dell’esame la determinazione del voto finale tiene conto dei seguenti elementi:
1. Capacità di “resa” degli argomenti e inquadramento storico degli stessi;
2. Coerenza argomentativa e proprietà terminologico-concettuale;
3. Approfondimento critico delle questioni nell’ambito di uno sviluppo discorsivo preciso e pertinente ;
4. Capacità di stabilire collegamenti tra tematiche differenti, pur nel rispetto della loro peculiare contestualizzazione.

Testi

Parte Generale:
- A. CLERICUZIO, La macchina del mondo. Teorie e pratiche scientifiche dal Rinascimento a Newton, Roma, Carocci, 2015, capp. 1 (pp. 21-58); 2, (pp. 59-87); 3 (pp. 101-143); 4 (pp. 167-186); 5 (pp. 187-220); 7 (pp. 253-308); 8 (pp. 315-324).

Parte monografica:
- S. RICCIARDO, Il dibattito sul vuoto nel XVII secolo, Roma, Carocci, 2017.

Gli studenti stranieri (Erasmus, non-European Mobility) che non posseggano una sufficiente conoscenza della lingua italiana possono richiedere una bibliografia in altre lingue. Per informazioni specifiche indirizzare un e-mail a camerota@unica.it

Altre Informazioni

Il docente riceve su appuntamento (previo contatto via e-mail) a: camerota@unica.it.

Studio del docente: Studio n. 5, 1° piano.

E-mail del docente: camerota@unica.it

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar