Programmi

 

LF/0026 - STORIA DEL LIBRO E DELLE BIBLIOTECHE

Anno Accademico ​2019/2020

Docente
GIOVANNA ​GRANATA (Tit.)
Periodo
Primo Semestre​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale​
Lingua Insegnamento
ITALIANO​



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[20/39] ​ ​FILOSOFIA [39/00 - Ord. 2013] ​ ​PERCORSO COMUNE630
Obiettivi

Il corso si propone di offrire le conoscenze di base per la comprensione delle dinamiche di carattere storico che caratterizzano il mondo del libro e delle biblioteche (CONOSCENZA E CAPACITA’ DI COMPRENSIONE) e di mettere in grado gli studenti di capacità di esprimere con l’appropriata terminologia tecnica i concetti fondamentali delle discipline del libro (ABILITÀ NELLA COMUNICAZIONE). Gli studenti saranno messi in grado di applicare le conoscenze teoriche acquisite in funzione della descrizione del libro tipografico nelle sue caratteristiche peculiari (CAPACITA’ APPLICATIVE) e matureranno competenze adeguate per valutare criticamente l’impatto delle condizioni materiali di trasmissione e conservazione del sapere sui processi comunicativi (AUTONOMIA DI GIUDIZIO). Svilupperanno inoltre una metodologia di studio e analisi attraverso cui interpretare e approfondire le problematiche che gli si presenteranno nel proseguo dello studio e della carriera universitaria/lavorativa (CAPACITÀ DI APPRENDERE). AL termine del corso avranno acquisito le abilità necessarie per la valorizzazione del patrimonio librario antico e di pregio (COMPETENZE ATTESE).

Prerequisiti

Si richiede un buon livello di cultura generale ed una conoscenza di base della storia moderna e contemporanea.

Contenuti

Il corso si articolerà in due parti, la prima riguardante la storia del libro a stampa a partire dall’età incunabolistica, la seconda relativa alla storia delle biblioteche con particolare riferimento alla formazione del sistema bibliotecario italiano.
Saranno affrontati i seguenti argomenti: (a) la caratteristiche strutturali del libro a stampa; la produzione del libro a stampa nell’ancien regime typographique; gli operatori del libro: tipografi, librai, editori; (b) linee generali di storia delle biblioteche dall’antichità all’età moderna; biblioteche private e biblioteche pubbliche in età moderna; le trasformazioni in età contempornaea; la formazione del sistema bibliotecario italiano.

Metodi Didattici

Lezioni frontali in aula, con alcune lezioni in biblioteche cagliaritane. Seminari ed esercitazioni

Verifica dell'apprendimento

Prova orale tesa ad accertare l’acquisizione delle nozioni fondamentali, la padronanza espressiva, la capacità di inquadramento degli argomenti, la dimestichezza con la terminologia tecnica.

Testi


1) Jean-François Gilmont - Dal manoscritto all'ipertesto: introduzione alla storia del libro e della lettura; a cura di Luca Rivali. Firenze, Le Monnier università, 2006.

2) Alfredo Serrai Storia delle biblioteche. Parte I-II, Bibliothecae.it, vol. 3(2014), n. 1 e 2
https://bibliothecae.unibo.it/article/view/5714/5434
https://bibliothecae.unibo.it/article/view/5766/5487

Agli studenti non frequentanti è richiesta anche la lettura di:

F. Barbier, Storia del libro. Dall'antichità al XX secolo, Bari, Dedalo, 2004 (o edizione successiva), solo parti II, III, IV.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar