Programmi

 

LF/0189 - FILOLOGIA CLASSICA

Anno Accademico ​2020/2021

Docente
ANTONIO ​PIRAS (Tit.)
Periodo
Secondo Semestre ​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale ​
Lingua Insegnamento
ITALIANO ​



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[20/42] ​ ​FILOLOGIE E LETTERATURE CLASSICHE E MODERNE [42/00 - Ord. 2008] ​ ​PERCORSO COMUNE630
Obiettivi

Il corso favorirà la conoscenza e la comprensione delle problematiche relative alle dinamiche di trasmissione di un testo antico; esso offrirà pertanto l'opportunità di mettere a frutto quanto acquisito nel primo ciclo nel settore delle lingue e letterature greca e latina e della storia antica.
Gli studenti saranno quindi chiamati ad affrontare e risolvere problemi di carattere filologico ed ecdotico attraverso l’acquisizione di una metodologia adeguata alla costituzione di un testo critico, con particolare riferimento alla letteratura greca.
In tale contesto il corso favorirà l’autonomia di giudizio nell’impostazione dei problemi e nella loro soluzione nonché l’abilità di motivare e argomentare le scelte critiche adottate. Ciò incoraggerà lo studio autonomo e la capacità di muoversi con sicurezza nel campo della filologia classica.

Prerequisiti

Conoscenza di base delle lingue e letterature classiche. Conoscenze generali sulla storia e la civiltà del mondo antico.

Contenuti

1. Parte istituzionale: I fondamenti della critica del testo e dell'ecdotica con particolare riferimento alla letteratura greca.

2. Parte monografica: Gli epigrammi di Filodemo di Gadara.

La parte istituzionale illustrerà le problematiche connesse alla tradizione manoscritta di un testo antico, i fondamenti della critica testuale e la tecnica di edizione. La seconda parte del corso riguarderà invece la lettura e l’analisi degli epigrammi di Filodemo di Gadara e le modalità della loro trasmissione.

Metodi Didattici

Lezioni frontali con l’ausilio di strumenti multimediali.

Verifica dell'apprendimento

La valutazione dello studente prevede una prova orale relativa ai problemi di carattere filologico e linguistico trattati durante il corso.
Lo studente dovrà dimostrare di aver acquisito un'adeguata conoscenza delle dinamiche connesse alla trasmissione di un testo antico e di saper utilizzare metodi e strumenti finalizzati alla costituzione di un testo critico.
Il punteggio della prova d'esame è attribuito mediante un voto espresso in trentesimi. Per superare l'esame, riportare quindi un voto non inferiore a 18/30, lo studente deve dimostrare di aver acquisito una conoscenza sufficiente degli argomenti indicati nel programma del corso e di possedere i fondamenti della filologia e dell'ecdotica scientifica. Per conseguire un punteggio pari a 30/30 e lode, lo studente deve invece dimostrare di aver acquisito una conoscenza eccellente di tutti gli argomenti trattati durante il corso.

Testi

Parte istituzionale: M.L. West, Critica del testo e tecnica dell'edizione, Palermo, L'epos, 1991; come approfondimento sulla storia della disciplina si leggerà D. Lanza – G. Ugolini (edd.), Storia della filologia classica, Roma, Carocci, 2016; oppure L.D. Reynolds – N.G. Wilson, Copisti e filologi. La tradizione dei Classici dall’antichità ai tempi moderni, Padova, Antenore, 1974.

Parte monografica: M. Gigante (ed.), Il libro degli epigrammi di Filodemo, Napoli, Bibliopolis, 2002. Per l’inquadramento di Filodemo all’interno del genere epigrammatico si leggerà E. Degani, “L’epigramma”, in Lo spazio letterario della Grecia antica, I,2. L’Ellenismo, Roma, Salerno, 1993, pp. 197-233.

Altre Informazioni

Eventuali personalizzazioni del programma, soprattutto in riferimento agli strumenti bibliografici, saranno concordate con il docente.

contatti | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy