Programmi

 

20/42/008A - ARCHEOLOGIA CRISTIANA E MEDIEVALE 2 (MOD.A)

Anno Accademico ​2017/2018

Docente
ROSSANA ​MARTORELLI (Tit.)
Periodo
Secondo Semestre ​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale ​
Lingua Insegnamento
ITALIANO ​



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[20/42] ​ ​FILOLOGIE E LETTERATURE CLASSICHE E MODERNE [42/00 - Ord. 2008] ​ ​PERCORSO COMUNE630
Obiettivi

- Conoscenza e comprensione delle problematiche e dei fenomeni monumentali, urbanistici e materiali, conseguenti alla diffusione del cristianesimo nei secoli I-VII sec. d.C., degli aspetti teorici e metodologici, risultati dei principali indirizzi di ricerca dell’Archeologia Cristiana, che estendono e rafforzano le conoscenze di base conseguite nel percorso di laurea triennale e consentono di elaborare e applicare idee originali anche in un contesto di ricerca; - Capacità di applicare conoscenza e comprensione alle fonti archeologiche per il periodo paleocristiano; - Autonomia di giudizio: saper comprendere, elaborare con spirito critico e applicare le informazioni inerenti a tematiche vecchie e nuove, inserite in contesti più ampi (o interdisciplinari) connessi al settore della disciplina Archeologia cristiana; - Abilità comunicative: conseguire capacità di comunicare in modo chiaro le conoscenze a interlocutori specialisti e non specialisti;
-Capacità di apprendimento: essere in possesso della metodologia e delle conoscenze specialistiche per continuare a studiare in modo auto-diretto e autonomo.

Prerequisiti

Per una migliore comprensione della materia e resa agli esami si consiglia allo studente di frequentare e/o sostenere l’esame con una preparazione specialistica di storia romana e di archeologia e storia dell’arte greca e romana. Inoltre si richiede di conoscere i principali temi e problemi della storia, dell’archeologia e della storia dell’arte medievale e di saper collocare siti e aree citate nel corso nel quadro geografico euro-mediterraneo.

Contenuti

Il corso è impostato su un tema monografico, scelto come approfondimento di uno degli aspetti che caratterizzano la disciplina: "Temi rari o ‘unici’ nell’iconografia cristiana dei primi secoli”
Verranno trattati i seguenti argomenti:
1. Temi rari o unici desunti dall’Antico Testamento
2. Temi rari o unici desunti dal Nuovo Testamento
3. Temi rari o unici desunti dai testi apocrifi
4. Temi rari o unici ereditati dal repertorio iconografico pagano
5. Temi rari o unici ispirati alla vita quotidiana

Metodi Didattici

Lezioni frontali in aula.

Verifica dell'apprendimento

La valutazione finale dello studente prevede una prova orale in cui vengono proposte domande e immagini relative ai temi trattati. Tutti i temi e problemi affrontati nel corso costituiranno materia d'esame.
Lo studente dovrà dimostrare di aver acquisito le conoscenze degli aspetti relativi al tema trattato; saper leggere e valutare criticamente la documentazione relativa ai temi trattati; saper comunicare con adeguato vocabolario i concetti i della disciplina.
Il punteggio della prova d'esame è attribuito mediante un voto espresso in trentesimi e nella valutazione dell'esame tiene conto dei seguenti elementi:
1. comprensione e conoscenza dei contenuti.
2. fluidità dell’esposizione
3. adeguato linguaggio
Il voto finale sarà subordinato al grado di soddisfacimento dei suddetti elementi.

Testi

F. Bisconti, G. Gentili (eds.), La rivoluzione dell’immagine. Arte paleocristiana tra Roma e Bisanzio, Cinisello Balsamo 2007, pp. 18-75;
F. Bisconti, Per una iconografia della devozione: le immagini e il culto dalle origini al VII secolo, in A. Coscarella & P. De Santis (eds.), Martiri, santi, patroni : per una archeologia della devozione. Atti del 10. congresso nazionale di archeologia cristiana (Arcavacata di Rende (Cs) - Università della Calabria, Aula Magna, 15-18 settembre 2010). Ricerche. Collana del Dipartimento di Archeologia e storia delle arti, VI. Rossano (CS): Studio Consenso, pp. 359-368 [Scaricabile da Academia.edu].
M. Braconi, La decollatio Pauli su un frammento di sarcofago da S. Sebastiano, in Rivista
di Archeologia Cristiana LXXXVII-LXXXVIII, 2011-2012, pp. 27- 70 [Scaricabile da Academia.edu].
F. Bisconti, Prolegomeni: l’arte di un secolo, in O. Brandt, V. Fiocchi Nicolai (edd.), Costantino e i Costantinidi. L’innovazione Costantiniana, le sue radici e i suoi sviluppi. Acta XVI Congressvs Internationalis Archaeologiae Christianae, Romae (22-28.9.2013), Città Del Vaticano 2016, pp. 953-986 [Scaricabile da Academia.edu]

Altre Informazioni

Ai fini della preparazione dell’esame sarà disponibile, al termine del corso, una dispensa scaricabile dalla pagina docente della prof.ssa Rossana Martorelli [unica/Facoltà/elenco docenti/RossanaMartorelli/Didattica/Materiali: Archeologia Cristiana 2, Modulo A (anno 2017-2018)], che contiene una selezione fra le immagini presentate e commentate durante le lezioni, materiale illustrativo sul quale verte l’esame orale.
Per chiarimenti su argomenti presentati nel corso o su modalità dell’esame la prof.ssa Martorelli è disponibile ogni martedì nel suo studio (Dipartimento di Storia, Beni culturali e Territorio - Cittadella dei Musei) dalle ore 17 alle ore 19.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar