Programmi

 

20/42/157A - STORIA DELLA LINGUA GRECA (MOD.A)

Anno Accademico ​2017/2018

Docente
STEFANO ​NOVELLI (Tit.)
Periodo
Annuale ​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale ​
Lingua Insegnamento
ITALIANO ​



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[20/42] ​ ​FILOLOGIE E LETTERATURE CLASSICHE E MODERNE [42/00 - Ord. 2008] ​ ​PERCORSO COMUNE630
Obiettivi

Storia della lingua greca
Attraverso la frequenza di questo corso lo studente acquisirà la consapevolezza critica dello stato della tradizione dei testi letterari greci e dell'apparato di commentari e lessici antichi; lo studente acquisirà altresì la conoscenza dei modi di trasmissione del patrimonio letterario greco e degli strumenti di intervento sui guasti della tradizione manoscritta. Lo studente acquisirà coscienza del grado di affidabilità di un qualsiasi testo greco pubblicato in forma di edizione critica.

Prerequisiti

È richiesta una buona conoscenza delle nozioni fondamentali di grammatica storica, dialettologia e linguistica greca, acquisite nell’ambito dell'insegnamento istotuzionale di “Grammatica e dialettologia greca”.

Contenuti

La lingua, la varietà dei registri stilistici ed espressivi nella tragedia di Eschilo

Metodi Didattici

Lezioni frontali. L'insegnamento sarà impartito in lezioni di tipo seminariale con diretto e attivo coinvolgimento dei partecipanti nella traduzione e nell'analisi dei testi in programma ('cooperative learning').
Le lezioni 'frontali' saranno integrate e accompagnate da un congruo numero di ore dedicate ad attività di sostegno (esercitazioni, verifiche, etc.)

Verifica dell'apprendimento

Prova orale. L'esame verterà soprattutto sulla lettura e l'analisi metrica, la traduzione, la discussione dei problemi critico-testuali, il commento dei testi in programma, con particolare riguardo alle caratteristiche linguistiche ed espressive ed alle peculiarità compositive e stilistiche.
Accanto alla pertinenza e alla completezza delle risposte saranno oggetto di valutazione le capacità di analisi, la sensibilità ai fenomeni e ai procedimenti espressivi dei testi letterari, la chiarezza espositiva e l'utilizzazione di un'appropriata terminologia.

Testi

Oltre che sugli appunti delle lezioni la preparazione sarà condotta attraverso la lettura di
-W. TREADGOLD, Storia di Bisanzio, Bologna (Il Mulino) 2005
e, per la parte di storia della tradizione e di critica del testo, attraverso la lettura di uno dei seguenti manuali (a scelta dello studente):
- P. MAAS, Critica del testo, Firenze (Le Monnier) 1984
- G. PASCUCCI, I fondamenti della filologia classica, Firenze (Sansoni) 1978
- M.L. WEST, Critica testuale e tecnica dell'edizione, Palermo (L'Epos) 1991.
- La lettura dei Sette contro Tebe di Eschilo sarà condotta su Aeschylus. Tragoediae, Stuttgart-Lipsia 1998 (saranno distribuite fotocopie)

Altre Informazioni

Le lezioni 'frontali' saranno integrate e accompagnate da un congruo numero di ore dedicate ad attività di sostegno (esercitazioni, verifiche, etc.).
Ulteriori indicazioni bibliografiche saranno fornite nel corso delle lezioni: esse faranno parte integrante del programma d’esame.
Gli studenti sono invitati a seguire le lezioni, i seminari e le conferenze che saranno organizzate nel corso dell'anno - anche con l'intervento di docenti ed esperti di altre Facoltà o stranieri - su argomenti ed aspetti attinenti al programma d'esame ed all'approfondimento della conoscenza della cultura greca in generale.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar