Programmi

 

20/44/173A - STORIA MEDIEVALE 2 (MOD.A)

Anno Accademico ​2016/2017

Docente
SERGIO ​TOGNETTI (Tit.)
Periodo
Primo Semestre ​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale ​
Lingua Insegnamento
 ​



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[20/42] ​ ​FILOLOGIE E LETTERATURE CLASSICHE E MODERNE [42/00 - Ord. 2008] ​ ​PERCORSO COMUNE630
Obiettivi

Lo studente acquisirà competenze nel campo della storia economica italiana ed europea del basso medioevo, comprendendo la lontana origine di prassi e fenomeni odierni: dalla struttura delle società d’affari alle banche, dall’organizzazione delle attività portuali a quello del lavoro manifatturiero, dal dispiegarsi delle logiche di mercato ai tentativi dei nascenti stati di condizionarle. Al tempo stesso, lo studente imparerà a individuare nel comportamento, nella morale e nella considerazione sociale del mercante medievale caratteristiche peculiari che lo rendono simili ma anche assai differente dall’uomo d’affari dei secoli successivi.
Lo studente prenderà inoltre coscienza di cosa è una fonte storica, come e perché è stata prodotta e soprattutto conservata. Si renderà quindi conto del patrimonio documentario presente nei maggiori archivi italiani e della loro valenza europea per la storia economica del continente.

Prerequisiti

Avere una buona conoscenza degli aspetti generali della storia medievale europea e sapersi orientare nell'uso delle fonti storiche.

Contenuti

I mercanti italiani nello spazio euro-mediterraneo del basso Medioevo

Il corso si propone di fornire una conoscenza critica e metodologicamente approfondita della storia economica italiana basso medievale, relativamente alle attività del commercio, della banca e delle manifatture urbane. In particolare ci si soffermerà sulla figura del mercante, uomo d’affari operante nei grandi spazi e in una miriade di attività produttive, così come si viene affermando prima nelle città portuali (Venezia, Genova e Pisa), poi nelle città dell’interno (Siena, Firenze, Milano, ecc.). Per far questo si procederà su un duplice binario: da una parte l’analisi puntuale e contestualizzata della documentazione atta a studiare il fenomeno, dall’altra il vaglio della storiografia italiana e internazionale che sin dai primi del Novecento si è interessata alla storia dell’uomo d’affari italiano tra XI e XV secolo.

Metodi Didattici

Lezione frontale in aula con ampio utilizzo di fonti documentarie

Verifica dell'apprendimento

- le modalità di esame
prova orale

- criteri di attribuzione del voto finale

nella prova orale si terrà conto dei seguenti elementi:
 capacità di inquadramento dell’argomento soprattutto in senso cronologico e geografico,
 capacità di distinguere una nozione fondamentale da una complementare,
 padronanza espressiva e utilizzo di una terminologia appropriata,
 capacità di elaborazione critica dei concetti.

Testi

Modulo A

1) M. TANGHERONI, Commercio e navigazione nel Medioevo, Roma-Bari, Laterza, 1996.

2) P. SPUFFORD, Il mercante nel Medioevo. Potere e profitto, Roma, Libreria dello Stato - Istituto poligrafico e Zecca dello Stato, 2005.

3A) Per studenti frequentanti: documenti distribuiti, letti e commentati a lezione.

3B) Per studenti NON frequentanti: L. Travaini, Monete e storia nell'Italia medievale, Roma, Libreria dello stato - istituto poligrafico e zecca dello stato, 2007.

Altre Informazioni

Il ricevimento si terrà presso lo studio 110, terzo piano corpo centrale Sa Duchessa. Il docente comunicherà sul proprio sito gli orari di ricevimento con cadenza mensile. Si può sempre scrivere a tognettisergio1969@gmail.com
Altre informazioni saranno fornite a lezione.

contatti | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy