Programmi

 

LF/0084 - LETTERATURA ITALIANA 3

Anno Accademico ​2015/2016

Docente
MARIA ANTONIETTA IN SANNA ​CORTINI (Tit.)
Periodo
Primo Semestre​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale​
Lingua Insegnamento




Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[20/42] ​ ​FILOLOGIE E LETTERATURE CLASSICHE E MODERNE [42/00 - Ord. 2008] ​ ​PERCORSO COMUNE630
Obiettivi

L'insegnamento propone un percorso storico nella tradizione di un genere, da studiarsi attraverso le opere di autori che il canone distingue in ‘maggiori’/‘minori e alla luce di una specifica questione (critica, filologica, etc.) di cui sia proficuo esaminare le vicende soprattutto, ma non solo, negli studi novecenteschi. L'attività didattica mira a garantire una buona conoscenza della tradizione letteraria italiana; a formare sicure competenze degli strumenti critici, metodologici e teorici da impiegare nell'analisi e nell'interpretazione di testi e contesti; a perfezionare, infine, la capacità di dare adeguata espressione scritta alle conoscenze acquisite.

Prerequisiti

La padronanza dell'italiano letterario; le nozioni fondamentali di storia della letteratura, di metrica e di retorica; la conoscenza della lingua latina.

Contenuti

"Sepolti vivi" e "seppellite per morte": transiti nell’aldilà dal Decameron alle storie di Giulietta e Romeo

Metodi Didattici

Lezioni frontali; seminari di lettura ed esercitazioni collettive in classe; gli studenti saranno invitati a tenere lezioni e a produrre elaborati su testi o studi e avranno la possibilità di organizzare un programma individuale.

Verifica dell'apprendimento

Prova orale con facoltà di proporre un percorso di ricerca personale su testi e studi, anche in forma scritta. In sede d'esame saranno accertate le capacità di interpretazione dei testi letterari e della letteratura critica relativa ai temi trattati. Sulla valutazione finale incideranno anche le verifiche intermedie (orali e scritte) e il grado di partecipazione attiva allo svolgimento del corso.

Testi

I. TESTI LETTERARI
- G. BOCCACCIO, Decameron, a c. di V. Branca, Einaudi (ET), Torino 1980 ;
- A. ROMANO (a cura di), Le storie di Giulietta e Romeo, Roma, Editrice Salerno, 1993(2 voll. In cofanetto) [da acquistare; v. online le offerte più economiche] .

II. STUDI
[La bibliografia relativa alle letture obbligate (punto II. a) e a quelle a scelta (punto II. b) saranno meglio definite nel corso dell’attività didattica, anche perché ogni allievo, con la consulenza del docente, potrà organizzarsene una diversa a seconda dei propri interessi]

II. a
- A. ROMANO, Introduzione a Le storie di Giulietta e Romeo, cit.
- A. ROMANO, Influenze del romanzo tardo-ellenistico e medievale sulla novellistica italiana dal Tre al Cinquecento: il tema della “Morte vivante”, in A. PIOLETTI e F. RIZZO NERVO (a c. di), Medioevo romanzo e orientale. Il viaggio dei testi, Soveria Mannelli, Rubbettino, 1996, pp. 207-215.
- M. PICONE, La morta viva: il viaggio di un tema novellistico, in ID. (a c. di), Autori e lettori di Boccaccio. Atti del Convegno internazionale di Certaldo (20-22 settembre 2001), Firenze, Cesati, 2002, pp.11-25.

II. b
- V. BRAMANTI, Il purgatorio di Ferondo, in «Studi sul Boccaccio», 1973, 7, 178-87.
- M. PICONE, La morta viva: madonna Catalina e Gentile de’ Carisendi, in IDEM, Boccaccio e la codificazione della novella. Letture del Decameron, Ravenna, Longo, 2008, pp. 321-333.
- D. PEROCCO, Premessa ad un’edizione della novella di Da Porto, in Feconde venner le carte. Studi in onore di Ottavio Besomi, a c. di T. Crivelli, Bellinzona, Casagrande, 1997, I, pp. 172-186.
- G. ALFANO, La Giulietta di Da Porto tra modelli letterari e sistema narrativo, in «Chroniques italiennes» web 24 (3/2012).
- M. A. CORTINI, La novella bandelliana del “sepolto vivo” (III 1), ovvero l’importanza di essere Francesca, in « Annali della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Cagliari», n.s. XXVII (vol. LXIV), 2009, pp. 29-49.
- C. LUCAS, A. FIORATO, Le coffre: fonctions narratives d’un object dans quelques nouvelles de la Renaissance, in L’amato alloro. Studi di letteratura italiana offerti a C. Perrus , in «Chroniques Italiennes» , n. 63-64, 2000, pp. 161-180.


Altre Informazioni

GLI STUDENTI IMPOSSIBILITATI A FREQUENTARE REGOLARMENTE SONO INVITATI A TENERSI IN CONTATTO CON IL DOCENTE NEGLI ORARI DI RICEVIMENTO O PER E-MAIL (v. il sito Web della prof. CORTINI).

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar