Programmi

 

20/42/039 - FILOLOGIA ROMANZA 2

Anno Accademico ​2014/2015

Docente
MAURIZIO ​VIRDIS (Tit.)
Periodo
Secondo Semestre ​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale ​
Lingua Insegnamento
 ​



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[20/42] ​ ​FILOLOGIE E LETTERATURE CLASSICHE E MODERNE [42/00 - Ord. 2008] ​ ​PERCORSO COMUNE630
Obiettivi

Il corso di Filologia romanza 2 approfondisce ulteriormente gli argomenti trattati nel primo esame di Filologia romanza 1; in particolare mira a far acquisire una buona capacità di lettura e comprensione di un testo in una lingua romanza medievale, con i connessi problemi di grammatica storica e di interpretazione letteraria. Inoltre sarà data particolare attenzione ai problemi dell’edizione critica di testi a tradizione manoscritta con particolare attenzione e pratica diretta sul testo che sarà trattato a lezione. I risultati e le abilità attese sono l’acquisizione di una diretta conoscenza di una lingua medievale; la conoscenza pratica dell’evoluzione grammaticale latino-lingua romanza acquisita attraverso la lettura di un testo; la capacità di riflettere concretamente sui problemi della trasmissione manoscritta e dell’edizione critica.

Prerequisiti

Gli studenti che seguono il corso di Filologia romanza 2 e intendono sostenere il relativo esame dovranno ovviamente aver già sostenuto l’esame di Filologia romanza 1; dovranno avere chiaro il quadro relativo all'origine delle lingue neolatine e alle loro principali caratteristiche; dovranno conoscere i principi basilari dell'edizione critica dei testi manoscritti medievali, e avere già una sia pur iniziale esperienza relativa ai problemi del testo medievale.

Contenuti

Sarà letto, commentato grammaticalmente e letterariamente “Le Lai de l’Ombre" di Jean Renart, racconto breve del sec. XIII, che verrà inquadrato nel contesto della narrativa cortese e alla luce della problematica ideologica della società cortese. Sarà esaminato l’aspetto metaletterario della scrittura di Jean Renart. Sarà inoltre dato ampio spazio ai problemi dell’edizione critica e della restituzione del testo relativi a questo “Lai”, a partire dalle posizioni di Joseph Bédier.

Metodi Didattici

Lezioni frontali

Verifica dell'apprendimento

Prova orale

Testi

Joseph Bédier, Le Lai de l’ombre par Jean Renart, Paris, 1913 (Société des Anciens Textes Français).
Jean Renart, L’immagine riflessa a cura di Alberto Limentani, Torino, Einaudi, 1970 (poi Roma, Carocci, 1994)
Maurizio Virdis L'ombra della scrittura, il pozzo della verità. Riflessioni sul Lai de l'ombre di Jean Renart, in «La parola del testo», XIII, 1 (2009), pp. 71-94 (reperibile al link: https://www.academia.edu/990356/L_ombra_della_scrittura_il_pozzo_della_verita._Riflessioni_sul_Lai_de_l_ombre_di_Jean_Renart )

Barry O’Neill, Love Tokens in the Lai de l’Ombre, Center for International Security and Cooperation, Stanford University, UCLA Conference on Political Games in the Middle Ages, March 2001, pp. 1-27. (scaricabile al link : http://www.sscnet.ucla.edu/polisci/faculty/boneill/laytalk.pdf )
Corinne Denoyelle, L'effet de miroir dans le Lai de l'Ombre, scaricabile al link http://www.sites.univ-rennes2.fr/celam/cetm/MIROMB.htm

Altri eventuali testi forniti a lezione

Altre Informazioni

Gli studenti non frequentanti sono pregati di contattare il docente

contatti | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy